Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

   
WSOP 2017 Now Live

Anthony Soprano Jr. Preso in un Raid di Poker

Anthony Soprano Jr. Preso in un Raid di Poker 0001

Un'altro giorno, un'altro raid per la sotterranea comunità di poker di New York City. Alla fine della scorsa settimana, la polizia ha continuato con le severe misure contro le veneri illegali con un'incursione alla Ace Point Backgammon and Chess Studio nella parte superiore dell'East Side.

Secondo la polizia, gli ufficiali hanno trovato il club dopo aver ricevuto una chiamata al 911 riguardo "una folla riottosa" all'appartamento 328 E al quinto piano. 61st Street. Dopo l'ingresso nell'appartamento la polizia ha trovato giocatori intenti a puntare in sette tavoli.

Ironicamente, dopo la recente perquisizione dell'Arod/Hellmuth poker-club e le altre celebrità colte a cercare occasioni di gioco ha fatto si, anche grazie al rilievo che i giornali hanno dato all'evento, che la casa da gioco si riempisse di tutti i cacciatori di Star di New York City.

Questa perquisizione ancora una volta ha portato alla scoperta di un'altra celebrità quale l'aggressivo "Sopranos" Robert Iler, anche noto come il figlio di Tony Soprano, il quale ha avuto la pessima idea di curiosare tra la folla proprio nel mezzo della perquisizione assieme a due amici.

Iler, che ha recitato come Anthony Soprano Jr. nella serie di immenso successo HBO su una famiglia mafiosa del New Jersey, non è stato arrestato ma è stato rilasciato con altre 30 persone dopo che le loro cartte di identità sono state registrate per sicurezza. Fotunatamente per Iler, il suo vecchio conto con la legge era stato cancellato dopo tre anni di riformatorio per furto e violenza nel 2002.

Sfortunatamente, i sette gestori e mazzieri del piccolo club sono stati arrestati per promozione illegale del gioco d'azzardo, senza ricevere il trattamento speciale riservato alle star.

Nota ed: Perchè rischiare questo tipo di cose? gioca in salotto su Full Tilt

SCOPRI DI PIÙ

Cosa ne pensi?