Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

   
888poker
New poker experience at 888poker

Join now to get $88 FREE (no deposit needed)

Join now
PokerStars
Double your first deposit up to $400

New players can use bonus code 'STARS400'

Join now
partypoker
partypoker Cashback

Get up to 40% back every week!

Join now
Unibet
€200 progressive bonus

+ a FREE Unibet Open Qualifier ticket

Join now

Party Poker (ovvero PartyGaming PLC) in trattativa per comprare Empire Online

Party Poker (ovvero PartyGaming PLC) in trattativa per comprare Empire Online 0001

Che pazza corsa è stata la scorsa settimana per Party Poker, ed il loro primo sito Empire Poker. Il 9 Ottobre, Party ha deciso di tagliare le relazioni con le sue skin (i siti che condividino la base di giocatori con quelli di Party Poker players come ad esempio Empire Poker, Eurobet, ed Interpoker),e mantenere la propria piattaforma unicamente per i propri giocatori (PartyPoker.com).

Questa decisione ha indotto a maggiori speculazioni nel mondo del poker online, sia da parte dei giocatori di poker che delle aziende. Poco dopo la Empire rese nota una relazione secondo la quale i propri profitti sarebbero stati rialzati del 10% a causa dei cambiamenti nella propria piattaforma.

Da quando la divisione è stata resa effettiva, le azioni della Empire hanno guadagnato il 62% del loro valore prima della manovra per separare le de basi di giocatori. Dal minimo di 82p del 18 Ottobre, Le azioni della Empire sono state rialzate ai 119p della chiusura di oggi. Un rialzo del 4% al giorno.

La notizia che ha fatto parlare tutti e che ha fatto balzare il valore della Empire è che la PartyGaming sembra essere in trattativa con la Empire Online riguardo l'acquisizione della sua skin. La mossa è stata etichettata come un "Preliminare e non vincolante approccio alla Empire" dalla PartyGaming.

Il prezzo del quale si vocifera nelle strade è di 400 milioni di sterline (circa 708 milioni di dollari) ma molti analisti si domandano se questo affare sia realizzabile.

Paul Leland, che gestisce il settore della gaming per la Seymour Price di London, ha rilasciato questa affermazione a PokerNews riguardo l'offerta "Sono portato a credere che la Empire molto probabilmente non accetterà una offerta da Party basata sul valore di azioni il cui prezzo è aumentato per una maovra stessa della Party, in particolare ora che la Empire ha in corso trattative con la Noble/ClubDice."

I due siti sono stati così intimamente legati sin dalla loro nascita che sembra entrambi conoscano i dettagli più nascosti delle operazioni dell'altro, e potrebbero avere molto meno da speculare di quanto molti altri meno addentro crederebbero.

"Ogni proposta o offerta sarebbe basata, in particolare, dal fatto che PartyGaming soddisfi alcune pre-condizioni materiali, tra le quali una diligente applicazione allo sviluppo dei profitti della Empire." Ha commentato la PartyGaming tramite un comunicato ufficiale

La nostra piccola opinione: Noi crediamo che questo affare si concluderà. Il punto sul quale ci si arena spesso è l'intesa sul prezzo. Le due parti si conoscono reciprocamente e le nostre fonti indicano che le entrate di Party non sono state più rese note dopo il 9 Ottobre mentre la Empire ha emesso due separate comunicazioni di profitto.

Questa mossa, se sarà realizzata, farà di PartyPoker.com più che un gorilla di 800 libbre nella giungla del poker online. Restate sintonizzati su PokerNews.com per aggiornamenti su questa storia.

Cosa ne pensi?

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli