Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

   

La Lakes Entertainment Vende il WPT?

La Lakes Entertainment Vende il WPT? 0001

Mentre ci avvicinavamo alle feste per il giorno del ringraziamento la Lakes Entertainment, detentrice di circa i due terzi delle azioni dell'azienda del World Poker Tour Enterprise, è venuta fuori con una di quelle notizie sia buone che cattive sulle proprie attività finanziarie. E'pratica consueta annunciare le grandi novità al'apertura della borsa di New York, cercando di celare le cattive notizie sino alla chiusura dell'attività di scambio. Quando l'annuncio porta notizie positive soprattutto per i possessori delle azioni è solito essere stimolo per ulteriori nuovi movimenti come è stato per l'annuncio riguardo alle future relazioni tra la Lakes ed il WPTE.

Nella comunicazione, la Lakes Entertainment ha potuto annunciare l'avvenuto accordo con la SEC (Securities and Exchange Commission) pubblicando il proprio rapporto trimestrale precedentemente ritardato ed annunciando al contempo che la prossima pubblicazione del resoconto trimestrale avverrà nei tempi previsti, senza alcun ritardo. Questa comunicazione ha agito a favore della compagnia allontanando lo spettro della agenzia di stato che incombeva sulla propria testa. Non è, infatti, un buon presagio avere la SEC che mette in discussione le proprie entrate e le capacità di relazione!

Contemporaneamente emergevano nuovi dettagli relativi al futuro della Lakes Entertainment. La Lakes aveva indicato la necessità di una ricapitalizzazione ovvero di nuovi capitali, 10 miloni di dollari entro al fine del 2005 e altri 10 milioni prima del primo Marzo 2006. Analizzando le opzioni disponibili per generare quel capitale, è stata presa in considerazione quella di vendere parte o tutte le loro azioni della World Poker Tour Enterprise, la società responsabile per la produzione del World Poker Tour e varie altre attività collegate.

Quello che ancora non è chiaro è il percorso che seguirà la Lakes per accumulare il capitale necessario. Mentre una delle vie per generare denaro è individuabile nelle obbligazioni o in una simile sorta di ponte finanziario, l'opzione più rapida è quella di privarsi di tutte o parte delle azioni della WPTE. Peraltro non è chiaro quale effetto possa avere una tale manovra sulla stessa WPTE.

Mentre le cose sembrano comunque andare bene per la WPTE nell'insieme, grazie al continuo grande successo del World Poker Tour, del loro merchandising e le potenzialità delle loro sale da gioco online, la possibilità di avere una nouva proprietà (nel caso la lakes venda) potrebbe essere un vero azzardo. Potenzialmente potrebbe anche essere una cosa positive, potrebbe infatti aprire nuove porte come già era avvenuto durante l'estate quando l'entrata di un nuovo gruppo prometteva di espandere il business e raggiungere successi ancora maggiori.

Quello che succederà resta ancora da vedere, ovviamente. La WPTE è un prodotto di valore per la Lakes Entertainment e, come sempre nel mondo del commercio, una compagnia deve essere davvero alle strette se decidere di vendere parte o tutte le sue fonti di sostentamento. Dovremo tenere un occhio sull'imediato futuro nell'attesa che la Lakes Entertainment decida la sua prossima mossa.

Cosa ne pensi?

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli