Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

   

PokerStars Pronta alla Quotazione come IPO

PokerStars Pronta alla Quotazione come IPO 0001

Dopo il grande dibattito nella camera interna del quartier generale di PokerStars, sembra che la sala da poker online entrerà nel mondo finanziaro al più presto.

Ci sono state numerose voci all'inizio dell'anno che la compagnia, detenuta in comune dall'affarista israeliano Isai Scheinberg, dalla sua famiglia e dal compagno di affari Pinchas Shapira, stesse cercando di vendere i tre quarti del proprio gruppo. Dopo averne discusso le opzioni per alcuni mesi, la potenza che era giunta ad essere la più grande sala da poker al mondo, ha deciso di mettersi in palio come Initial Public Offering (Offerta pubblica iniziale) sul mercato azionario londinese piuttosto che essere venduta direttamente ad un'altra entità. Questo secondo un articolo del London Sunday Times.

Anche se l'opzione di vendere il business ad altri interessati presenta il vantaggio di un capitale immediate, la quotazione può dare maggiore profitto ai detentori di PokerStars (l'ultimo quarto della compagnia è detenuto dagli impiegati del sito). Ci si attende che l'IPO possa generare un miliardo di sterline inglesi quando raggiungerà il mercato, dando una rendita di quasi due miliardi di dollari in fondi americani. Pertanto, molti investitori internazionali si stanno preparando per prendere parte al gioco.

Tra i nomi che potrebbero finire tra le guide della PokerStars per la quotazione si possono indicare quelli delle potenti banche europee HSBC e Dresdner Kleinwort Wasserstein. Queste corporazioni saranno essenziali per portare PokerStars sul mercato azionario londinese e guadagneranno, naturalmente, uns buona percentuale sull'offerta pubblica.

Con la potenziale quotazione all'orizzonte, PokerStars sta semplicemente seguendo il trend avviato da alcune grosse e ricche compagnie che sono entrate nel mercato europeo. Altre notevoli sale da poker ed i rispettivi proprietari, come Party Poker (PartyGaming), ParadisePoker (Sportingbet PLC), e PacificPoker (888.com) hanno goduto del tremendo successo e del guadagno economico dovuto al loro ingresso in borsa.

Con l'attuale successo, incluso il torneo settimanale garantito da un milione di dollari oltre ai cinque milioni di giocatori nelle loro liste, PokerStars ha dimostrato di aver scoperto una via percorribile verso il successo. Presto si potrebbe commerciare in azioni di PokerStars piuttosto che con i gettoni virtuali ai tavoli.

Nota ed: Poker Stars ha i tornei più quotati, scoprite perchè

Cosa ne pensi?

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli