Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

   

Il Giorno di Minieri all'EPT Baden

Il Giorno di Minieri all'EPT Baden 0001

Per Quattro giorni, dal 7 al 10 ottobre, 331 giocatori si sono affrontati per contendersi l'evento austriaco dell'EPT (con ingresso da 5000€ per un montepremi di €1´572´250) e tra questi numerosi italiani. Alla fine ad imporsi è però stato il tedesco Thang Duc Nguyen che si è portato a casa 487´397 euro dopo essere passato inosservato, ma attento osservatore, per la maggior parte del torneo.

L'Italia del poker si era presentata in forze con, in ordine alfabetico, Alioto Dario, Balla Andrea,

Bellusci Sandro, Carbone Michele, Fiore Stefano, Giaroni Gianni, Maggetti Sergio, Mairhofer Peter, Minieri Dario, Pagano Luca, Rogers Jeffrey David, Ruscalla Pier Paolo, Scarpati Vincenzo e

Scatola Pier Luigi. Alcuni di questi nomi sono ben noti ed altri si era avuto modo di conoscerli durante il torneo di Sanremo.

Purtroppo Luca Pagano, sul quale molti riponevano la speranza per un buon risultato, ha abbandonato il torneo molto presto a causa di una mano sfortunata che lo ha privato della maggior parte delle fiches. Con una coppia di Assi in mano, l'italiano è entrato sul piatto contro un avversario che disponeva solo di Q-10. Flop, turn e river hanno però segnato la sorte di Pagano: la board all'ultimo round di scommesse mostrava infatti Q – 9 – 4 – J – K. Questa giocata sembrava aver segnato la sorte del giocatore ed, infatti, non molto dopo un all-in dovuto allo short stack lo estromette dal torneo: A – J contro coppia di 10 e board che non aiuta nessuno.

Fortunatamente altri due nomi tengono alti i colori dell'Italia. Andrea Balla e Dario Minieri in uno dei loro migliori tornei (sembra che per Balla fosse addirittura la prima partecipazione ad un grande evento) sono infatti riusciti a farsi strada fino alla giornata finale dell'evento. Il tavolo finale avrebbe potuto vedere una storica presenza di due italiani. Purtroppo Andrea ha dovuto abbandonare al 9° posto ad un passo dal tavolo conclusivo ad otto mani. Ad estrometterlo è stato l'americano Ben Johnson che con A – 10 ha rilanciato di 60´000 costringendo Balla ad un All-in per un totale da 220´000 prontamente visto da Johnson. Balla sembrava in posizione vantaggiosa con il suo A – Q ma quando il flop ha mostrato A – 10 – J non c'è più stato nulla da fare. Anrea Balla 9° per un incasso di €31´445. Questa mano tra l'altro era valsa al Newyorkese la leadership e l'accesso al tavolo finale che si presentava così:

1 Ben Johnson 828´000

2 Dario Minieri 652´000

3 Thang Duc Nguyen 506´000

4 Daniel Dodet 452´000

5 Jonas Molander 358´000

6 Rodion Cherednichenko 238´000

7 Sasa Biorac 194´000

8 Peter Eichhardt 91´000

A questo punto il grosso delle emozioni è stato offerto dalle giocate imprevedibili e molto spesso azzardate di Minieri e del suo „collega" il belga Daniel Dodet entrambi giocatori di Poker Stars. Proprio Dario ha dato il via alle eliminazioni dal tavolo finale a spese dello svedese Peter Eirchhardt che ha chiuso ottavo con €47´167.

Subito dopo un'altro svedese ha lasciato: Jonas Molander che con Q – 8 dal botton ha affrontato Ben Johnson che disponeva di A – J. La board costituita da K – K – 3 – 5 – 10 non ha portato alcun aiuto, Jonas Molander 7° con €62´890.

E' stata quindi la volta di Cherednichenko, il russo che dopo la prima giornata era ampiamente al comando. Nello scontro con Daniel Dodet. Il russo era entrato in gioco con 10 – J contro la coppia di 9 (uno dei quali di cuori) di Dodet che ha optato per l'All-in. Cherednichenko ha visto ed il flop costituito da 10 – 3 – 8 tutti di cuori lo vedevano in possesso di un top pair. Nulla di preoccupante al turn ma al river un Q di cuori ha segnato la sua sorte. Rodion Cherednichenko 6° con €78´612.

Con il tavolo a cinque mani Minieri ha potuto sfoggiare nuovamente la propria abilità o pazzia che sia. Con un 6 – 6, infatti, il romano è entrato su un piatto che aveva visto tutti passare tranne l'estremamente a corto di fiches Sasa Biorac. Il tedesco con A – 2 aveva optato per l'All-in ma un fortunato flop con un terzo 6 ha dato all'italiano la permanenza al tavolo televisivo e la temporanea chip lead. Sasa Biorac 5° con €94´355.

A questo punto le giocate brillanti di Dario lo avevano portato saldamente al comando contro soli altri tre avversari. Il conteggio delle fiches dava questa classifica:

Dario Minieri 1´300´000

Daniel Dodet 900´000

Ben Johnson 600´000

Thang Duc Nguyen 470´000

Leadership che subito Dario ha voluto confermare con una giocata priopria del suo stile. Ad un rilancio di Thang Duc Nguyen da 45´000 aveva risposto Daniel Dodet re con 165´000 e Minieri ha osato effettuare un altro rilancio da 390´000 con in mano A-5! Nguyen ha passato immediatamente poi è stato ilturno di Dodet. La vittoria di questa mano può essere commentata dalle paroel stesse di Dario: "Sono così pazzo che non mi preoccupo del denaro, gioco solo per divertimento".

Questa mano aveva ridotto drasticamente le fiches di Dodet che in un piatto giocato contro Nguyen le ha viste ridotte a sole 4´000 ed ha dovuto accontentarsi del quarto posto nella mano successiva. Il suo A – 9 non ha infatti potuto nulla contro l' A – K di Ben Johnson. Daniel Dodet 4° con €110´057.

Il gioco estremamente aggressivo che Minieri aveva adottato per tutto il torneo traendone vantaggio si è rivelato a questo punto il suo lato debole. Le giocate spericolate che lo avevavo portato ad oltre un milione avevano causato anche la sua disfatta costringendolo all'All-in con A-J. Nulla però è venuto in suo soccorso contro l'A – Q di Nguyen. Dario Minieri 3° con €125´780.

Nella mano finale il 4 – 4 di Nguyen gli è valso il titolo contro il K – 3 di Johnson che sembrava ancora in corsa dopo un 3 al flop ma che si è dovuto accontentare del secondo posto dopo un altro 4 al turn.

Classifica finale:

1 Thang Duc Nguyen Germania 487´397

2 Johnson Ben USA 251´560

3 Minieri Dario Italia 125´780

4 Dodet Daniel Belgio 110´057

5 Biorac Sasa Germania 94´335

6 Cherednichenko Rodion Russia 78´612

7 Molander Jonas Svezia 62´890

8 Eichhardt Peter Svezia 47´167

9 Balla Andrea Italia 31´445

10 Argyrou Argyris Cipro 18´867

[I]Nota editore: se vuoi sfidare Dario lo trovi tutti i pomeriggi online, basta scaricare Poker Stars e mettersi a giocare.

Cosa ne pensi?

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli