Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

La Playtech si Espande in Cina

La Playtech si Espande in Cina 0001

La Playtech Limited, la compagnia cipriota sviluppatrice di software per il gaming quotata alla borsa londinese ha annunciato un contratto di cinque anni per l'espansione delle proprie operazioni nel gaming in Cina.

La Playtech ha concesso la licenza con il gruppo leader del gaming cinese la Sino Strategic International (SSI), una compagnia quotata nel mercato azionario australiano - ASX Stock Exchange. E' una holding ad investimento diversificato primariamente con operazioni nel grande ed in rapida crescita mercato del gaming in Cina, nonché nel settore dell'internet e dei media.

Una compagnia affiliata alla SSI, chiamata Shanghai Kelo, gestisce la grande cooperativa della rete del gaming in Cina, distribuendo i giochi legalizzati keno, lotto, e Video Lottery Terminal (VLT). Shanghai Kelo gestisce attualmente oltre 460 punti vendita a Shanghai con licenza del Shanghai Welfare Lottery Centre. Ad ottobre 2006, l'accordo per le licenze è stato esteso permettondo alla Shanghai Kelo di gestire sino a 600 distributori di keno ed altri giochi di stato per i prossimi cinque anni.

Da una prospettiva pokeristica, la Playtech ha compiuto una mosa innovativa. La Playtech e la SSI saranno i primi grandi distributori e promotori del Texas Hold'em Poker sul mercato cinese. A seguito del lancio del prodotto pokeristico atteso per il prossimo mese la SSI intende lanciare una serie di tornei per mezzo del "peer-to-peer" (P2P) della Playtech . Questo entro la prima metà del 2007 dopo un periodo di test e l'approvazione finale.

Inizialmente una selezione di giochi di poker P2P sarà offerta, seguirà poi una serie di giochi tra i più popolari in Cina come mahjong, Do Di Zhu, Cho Da Di e To La Ji.

Avigur Zmora, Direttore Esecutivo della Playtech, ha detto:

"Questo è il maggiore sviluppo sia per la Playtech sia per la SSI che porteranno il gioco per mezzo di reali tornei P2P in Cina con un prodotto garantito da una licenza ufficiale. Quello cinese è un mercato vasto ed estremamente interessante per la Playtech che adesso si trova in una posizione di assoluto vantaggio rispetto agli avversari soprattutto per il legame con la SSI che sembra essere l'unica azienda in grado di portare un tale prodotto in rispetto delle leggi cinesi.

"Questo accordo di licenza stabilizzerà ulteriormente la presenza della Playtech in Asia ed è in linea con l'attuale strategia della società. La Playtech è sempre più orientata all'Asia e questo accordo diverra sicuramente una pietra miliare nella diversificazione geografica dei nostri prodotti."

Richard Li, Direttore Esecutivo della Sino Strategic International ha detto:

"Nella Playtech, abbiamo trovato il software provider che ha la migliore comprensione del mercato asiatico del gaming e che ha compreso le intricate complicazione che si riscontrano in Cina. Il network privato per il gaming, si compone di oltre 5'000 terminali che saranno implementati dalla Playtech, e una volta completato permetterà di espandere l'esistente rete di terminali della SSI in modo significativo. La SSI intende inoltre espandere questo network per mezzo del franchising in altre parti della Cina entro i prossimi cinque anni."

Ndr: Vinci un esclusivo e privato viaggio in jet per le WSOP 2007 con la promozione da malati di Sun Poker

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli