Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

Lo Strizzacervelli del Poker, Vol 11 – Evidenziare la Depressione

Lo Strizzacervelli del Poker, Vol 11 – Evidenziare la Depressione 0001

Si crede che in questi tempi molto del mondo del poker sia affetto da depressione. Anche più di quanto si era soliti fare. Oggi vorrei suggerire a chiunque sia parte di questo mondo presti attenzione a se stesso, al suo gruppo di giocatori di poker, amici e compagni. La depressione non solo può danneggiare il vostro gioco, danneggia anche la vostra vita.

La depressione clinica è uno stato di tristezza intensa, malinconia o disperazione che è avanzato al punto di essere disturbo per le normali funzioni sociali di un individuo o per le sue attività giornaliere. Anche se un cattivo stato d'animo o un vero e proprio abbattimento che non influenzano l'attività sociale sono spesso descritti come depressione, la depressione clinica è il risultato di una diagnosi psicologica che si riferisce a qualcosa di diverso dal significato quotidiano di "essere depresso". [Wikipedia]

Se voi o qualcuno che conoscete è clinicamente depresso, la cosa più importante da fare è cercare aiuto o aiutare.

D'altro canto, tutti noi abbiamo provato qualcosa che abbiamo chiamato "depressione", anche se non si tratta di una vera malattia è comunque uno stato psicologico che fa sentire davvero a disagio. Inoltre la depressione comune può indurre alla depressione clinica se non curata propriamente. La depressione in entrambi i casi è qualcosa di cui non ci si può liberare con uno schiocco di dita. E' causata da un mancato bilanciamento delle sostanze chimiche del cervello in concomitanza con altri fattori psicologici e mentali.

Il Poker è un gioco di alti e bassi, vincite e perdite. I migliori giocatori di tornei sperimentano un "tasso di fallimento" che supera notevolmente il 90%. Ogni giocatore del pianeta ha avuto un periodo di pessime carte. Le sconfitte sono parte del gioco. La depressione no.

Perdere più denaro di quello che ci si può permettere, perdere più volte in successione con bad beats al river, uscire ancora una volta da un torneo – nessuna di queste esperienze vi farà sentire bene e non vi farà apprezzare il vostro poker. Essere tristi è una risposta ragionevole a questi avvenimenti, essere infelici, arrabbiati, frustrati… tutte reazioni umanamente accettabili. Comunque, un continuo stato di depressione non è solo non salutare ed inappropriato, potrebbe essere un segnale d'allarme per problemi più seri in futuro.

Proprio in questi tempi gran parte delle persone coinvolte nel poker è un po' depressa a causa dell'Unlawful Internet Gaming Enforcement Act e di tutti gli altri provvedimenti di oscuramento. I giocatori perdono la possibilità di accedere a quello che spesso è un hobby o anche un lavoro redditizio. I media che si occupano di Poker perdono lavori; gli investitori che hanno scelto il mercato online perdono quote del loro portafoglio. Certo, è deprimente, non sono tempi buoni per il poker. Ma cosa fare?

Innanzitutto, parlate con qualcuno. Il peggiore effetto della depressione è l'isolamento. Non siete soli e dovete solamente mettervi in contatto con coloro dei quali vi fidate, quelli che amate e quelli che sono sulla stessa vostra barca. Se conoscete qualcuno che pensate possa essere depresso, andate a trovarlo oggi e ripassate domani.

Quindi, voi (o loro) dovrete allontanarvi dal poker. E' necessario uscire e fare una passegiata, una vacanza o andare a vedere un film (non Rounders). C'è altro nella vita oltre al poker. Prendetevi un po' di tempo, anche giorni o settimane, senza poker assolutamente.

Fate esercizio fisico. Sappiamo tutto che sedere davanti ad un pc per ore interminabili è spossante; la posizione (in particolare davanti allo schermo) può essere una condizione aggiuntiva per portare alla depressione. Finite questo articolo ed andate a farvi una passeggiata, proprio ora. Quando rientrate, chiamate qualcuno o, ancora meglio, andate a fargli visita.

Cure: anche una mite depressione non clinica risponde bene alle cure antidepressive a breve termine. Ci sono letteralmente dozzine di opzioni che potete discutere con il vostro medico. Non abbiate timore di chiedere una prescrizione di breve periodo (una o due settimane) e se il farmaco non funziona entro quel periodo ritornate e chiedete una diversa prescrizione. Psicologicamente siamo tutti diversi ed alcuni farmaci che per qualcuno funzionano alla perfezione, non fanno alcun effetto ad altri.

Ndr: non essere triste, scarica Titan Poker e ricevi subito $50 in regalo senza altri requisiti per tirarti su il morale.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli