Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Carte da Gioco e Bizzarri Dintorni

Carte da Gioco e Bizzarri Dintorni 0001

Patrimonio di conoscenze aristocratiche e cultura popolare, nell'arte dei primi maestri cartari.

Le carte da gioco raffigurano uno dei capitoli più affascinanti della storia del folclore. Alcuni storici presumono che siano giunte in Europa nel corso del Medioevo in seguito alle relazioni commerciali con gli Arabi, i quali le avrebbero ricevute a loro volta dai Cinesi.

Dalla Cina provengono le prime notizie documentate dell'esistenza delle carte (reperimenti risalenti alla dinastia Tang). Si trattava verosimilmente di carte usate fondamentalmente per la divinazione dei I Ching (i libro dei mutamenti), non ancora delle carte come le intendiamo noi ma ciò non toglie che, ancora una volta, dopo la bussola, la polvere da sparo e gli assegni a vuoto, i cinesi siano arrivati per primi.

Dopo le bizzarre carte da gioco francesi plastificate e trasparenti, quelle raffiguranti i migliori paesaggi, notizia di inizio anno, vengono dalla Cina quelle dedicate alla bellezza.

A Chengdu, capoluogo della provincia del Sichuan (il suo nome significa metropoli perfetta), una ragazza diciottenne impiegata nella stazione ferroviaria della città, ha inventato e progettato delle carte da poker molto particolari. Internet, la rete che crea reti, questa volta ha unito creatività e bellezza al poker. Yu assidua frequentatrice della chat di un famoso forum scol.com.cn, ha lanciato una discussione sulle possibili tecniche di promozione della bellezza cinese. Immediatamente molte ragazze della sua stessa città, conosciuta per avere delle donne bellissime, l'hanno contattata entusiaste e pronte a trovare una strada comune per diventare famose. La ragazza si è data da fare e ha deciso di creare un mazzo di carte con le bellezze locali. Sappiamo quanto i cinesi siano dediti al gioco e alla bellezza, l'idea ha funzionato!

La realizzazione è stata velocissima (alla maniera cinese), di fatti le ragazze che sono state prescelte hanno consegnato senza indugio le loro fotografie, in modo tale che Yu potesse stamparne una versione dimostrativa da pubblicizzare nella stazione presso cui lavora. Ad ogni carta è stata assegnata una ragazza: all'asso di picche corrisponde una foto di una ragazza che si chiama Song Hong ed insegna all'Università di Tecnologia, il dieci di cuori è Feifei la più giovane, invece il tre di cuori è Yu l'ideatrice.

Si sono sollevati consensi e critiche sull'innovativa strategia di marketing. Alcuni considerano le carte curiose, altri le reputano troppo svelanti e non si sentono a proprio agio toccando immagini di facce di qualcuno, mentre giocano a Poker.

Forse i maestri cartari sarebbero rimasti senza fiato a guardare tutte queste bellezze cinesi, ma al di là di tutto, quella di Yu rimane una piacevole idea che lega l'antico gioco delle carte ai nuovi aspetti di auto promozione, valorizzandoli ambedue. Chissà se qualcuno, dopo questa lettura coglierà la creatività e ci proporrà una nuova campagna pubblicitaria, attraverso le carte da gioco. Aspettiamo con curiosità le vostre idee…

Ndr: Se vi piace l'abbinamento poker - bellezze, allora il posto giusto per voi e' Purple Lounge Poker dove oltre alle modelle vi attende un bonus del 100% sino a $1000!

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli