Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Lo Strizzacervelli del Poker, Vol 19 – Pessimi Atteggiamenti

Lo Strizzacervelli del Poker, Vol 19 – Pessimi Atteggiamenti 0001

'Il prezzo da pagare per seguire una vocazione è conoscere intimamente il proprio lato più brutto.'

James Baldwin

Ho recentemente letto un articolo nel quale Linda Johnson commentava le cattive abitudini dei giocatori di poker quando siedono al tavolo. Lei si schierava contro queste abitudini e io mi trovo d'accordo. Ma cosa fanno i giocatori in merito (se fanno qualcosa)? E dovrebbero? Francamente, se credete che il comportamento degli altri giocatori al tavolo non influisca sul vostro gioco allora direi che state giocando la partita sbagliata. Alcuni dei peggiori comportamenti che io abbia visto al tavolo da poker erano dovuti all'intenzione di mandare in tilt gli altri giocatori. Distinguere tra cattivi comportamenti come manipolazione psicologica del gioco o solo abusi di giocatori/mazzieri ignoranti è una capacità che dovrebbe fare parte del bagaglio tecnico di un buon giocatore.

In merito all'abilità di manipolare il gioco possiamo citare Men 'The Master' Nguyen o il sempre popolare re delle cattive maniere Phil Hellmuth, ma anche centinaia di giocatori internet. Anche se le grandi organizzazioni del poker progettano di regolamentare anche questo atteggiamento, la questione se si debba proibire ufficialmente o se basti promuovere le buone maniere è ancora ampiamente dibattuta. Io personalmente credo che gli atteggiamenti palesemente contrary ad ogni buona regola debbano essere ignorati o meglio, utilizzati a scapito di chi li dimostra. Lasciate che vi faccia un esempio.

C'è un particolare giocatore semi-pro che fissa gli altri giocatori con uno sguardo che sembra voler far paura. Sembra anche mettere a disagio alcuni giocatori con il suo modo di fare. Lo scorso anno me lo sono trovato di fronte ed ha come sempre iniziato a fissarmi in quel modo alchè io mi sono lanciato nel seguente discorso: "Funziona con qualcuno oltre che con il tuo cane? Pensi davvero di riuscire in qualche read con me solo per avermi guardato con quella faccia da Phyllis Diller? Puoi guardare quello che vuoi ma questa mano è mia e dovresti passare quella miseria di top pair." L'ho visto provare la faccia con un altro giocatore che prontamente si è complimentato per la "bella faccia da bambino". In entrambi i casi il tizio con la faccia da duro ha perso la mano. La capacità di manipolare psicologicamente la partita è parte del gioco; che siate voi ad impiegarla o che venga usata contro di voi l'importante e essere preparati quando ci si siede al tavolo.

Cattivi atteggiamenti si verificano anche involontariamente al tavolo; anche questi a tutto vantaggio per il vostro gioco. Se la maleducazione o gli abusi del mazziere cambiano il vostro gioco in qualche modo, allora dovete prendere le contromosse. Se invece potete lasciar correre o aspettare che siano gli altri a vedersela, fatelo. Tutti però sappiamo che questo spesso non è possibile.Cosa fare allora quando un giocatore rovina il vostro gioco e quello del tavolo? Primo, è importante ricordare che i giocatori che commettono abusi influiscono sul vostro gioco ma anche sul divertimento. La ragione chiave per cui alcuni giocatori prendon in giro o gridano al tavolo è per non avere altri giocatori in quella mano. Certo potrebbero anche essere ubriachi o aver subito qualche bad beat. Sappiate che sono loro stessi molto fragili, approfittatene.

Il mio primo suggerimento è di far notare l'atteggiamento al personale della sala e al croupier. Non chiamate la sicurezza, questo è compito del croupier. In questo caso ottenete vari benefici. Primo il chiamando il dealer che ha il potere di gestire queste situazioni non ne venite coinvolti direttamente. Secondo, il giocatore in questione, se si comporta di proposito in quel modo, capirà che non siete un giocatore facile da spaventare e che sapete gestire bene le situazioni al tavolo – non ci riproverà. Non mettetevi in lotta con lui e agite nel rispetto delle regole, al contrario di quanto lui cerca di indurvi a fare. In questo modo lui stesso vi ha offerto l'occasione di guadagnare un piccolo vantaggio.

Il Poker è un gioco di sottile psicologia, ogni piccolo margine di vantaggio che potete ottenere contribuisce alla vostra causa.

Ndr: lavorate sui vostri peggiori atteggiamenti ma soprattutto approfittate di quelli degli altri quando giocate su Mansion Poker.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli