Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gavin Griffin Vince l'EPT Gran Finale

Gavin Griffin Vince l'EPT Gran Finale 0001

Otto uomini sono entrati nella Salle des Etoilescon solo una cosa in mente … vincere l'EPT Grand Finale Championship e portarsi a casa €1.8 milioni. 706 giocatori avevano condiviso questo sogno collettivo sperando di lasciare la lussuosa Monte Carlo come milionario, ma la maggior parte di loro se n'è andata a casa a mani vuote. Tutti hanno pagato un ungresso da 10'000 euro per giocare nel più grande e prestigioso evento da questa parte dell'oceano. Quando tutto era finito un solo uomo aveva coronato il sogno: Gavin Griffin era il vincitore. Anche se la mano finale è stato un coinflip virtuale, il karma è stato dalla parte di Griffin concedendogli il titolo di campione dell' EPT Grand Finale.

Risultati del tavolo finales:

1 Gavin Griffin (USA) €1,825,010

2 Marc Karam (Canada) €1,061,820

3 Soren Kongsgaard (Danimarca) €610,550

4 Kristian Kjondal (Norvegia) €471,180

5 Josh Prager (USA) €391,550

6 Steve Jelinek (UK) €305,270

7 Andy Black (Irlanda) €238,910

8 Ram Vaswani (UK) €159,270

Cerchiamo di conoscere meglio i giocatori del final table:

Seat 1: Ram Vaswani (UK) 432'000 chips: Ram Vaswani è parte dell'infame Hendon Mob. Ha vinto oltre $2,4 milioni in tornei ed è uno dei giocatori britannici di maggiore successo. Ha sinora vinto €277,699 nelle gare dell'EPT e questa è la sua terza apparizione in u tavolo finale. Nel suo palmares anche 6 tavoli finali alle WSOP e la vittoria all'EPT Irish Open.

Seat 2: Steve Jelinek (UK) 758'000: Steve Jelinek è un patito del computer che arriva da Manchester, Inghilterra. Si è qualificato per l'EPT Grand Finale online su PokerStars. Ha vinto un piccolo evento in Inghilterra ed ha fatto secondo nello Scottish Poker Championships.

Seat 3: Marc Karam (Canada) 1'742'000: Marc Karam da Ottawa, Canada ha fatto segnare una scia positive di tavoli finali recentemente e tra questi quello prestigioso dell'Aussie Millions ma anche quello della prima tappa del WPT in Canada. E' anche l'unico giocatore della scorsa edizione dell'EPT Grand Finale a ricomparire nel tavolo finale di quest'anno. Karam ha concluso quarto lo scorso anno vincendo €195'000.

Seat 4: Andy Black (Irlanda) 683'000: Andy Black non ha certo bisogno di presentazioni. Il buddista inglese ha recentemente giocato al tavolo finale dell'Aussie Millions ed in passato a quello finale delle WSOP 2005. Black ha €21'722 come incassi totali all'EPT ed ha vinto $2.8 milioni nella sua carriera. Andy Black la sera prima, al bar dell'hotel, aveva offerto dab ere a tutto lo staff ed anche a tutti gli operatori dei media. E i drink qui non sono di certo a buon mercato.

Seat 5: Soren Kongsgaard (Danimarca) 1'612'000: Soren Kongsgaard arriva dallo Jutland, Danimarca e vanta incassi in tornei in Quattro nazioni diverse. Ha vinto eventi in Irlanda e Francia. Nei sei mesi e's won events in Ireland and in France. Nei sei mesi passati ha incassato in sei eventi e giocato in sei tavoli finali arrivando a tre vittorie.

Seat 6: Josh Prager (USA) 1'593'000: Josh Prager arriva da Yuba City, CA. E' un insegnante di tennis nel nord California. E' andato avanti nell'Aussie Millions e si è qualificato per l'EPT Grand Finale online su Poker Stars.

Seat 7: Gavin Griffin (USA) 2'597'000: Di Chicago, Gavin Griffin è stato a suo tempo il più giovane giocatore a vincere un braccialetto delle WSOP (aveva 22 anni quando lo vinse nel 2004). Più di recente ha fatto un tavolo finale al circuito WSOP vincendo $86K. Come vittorie si trovavav ad oltre $300K. Di recente si è impegnato in attività caritative dopo che la sua ragazza è sopravvissuta al cancro al seno.

Seat 8: Kristian Kjondal (Norvegia) 1'203'000: Kristian Kjondaln è un famoso giocatore online di Oslo, Norvegia. Gioca high stakes online cash games ed ha reputazione di essere un giocatore estremamente aggressivo.

Gavin Griffin ha iniziato il tavolo finale come chipleader. Con lui si contano due inglesi, due americani, due scandinavi un canadese ed un irlandese sembra l'inizio classico di una barzelletta ma si tratta del tavolo finale dell'EPT.

La prima eliminazione si è avuta alla mano #5. Ram Vaswani (UK) era all in al turn con {j-Diamonds}{10-Diamonds} con una board che dava {5-Diamonds}{4-Diamonds}{4-Hearts}{10-Clubs}. Marc Karam (Canada) ha coperto la puntata con {k-Spades}{10-Hearts}. Anche se Vaswani si trovava davanti con un progetto di colore, questo è stato spazzato via dal {q-Hearts} dato al river. Vaswani ha vinto €159'270 per il suo 8° posto.

Marc Karam e Josh Prager si sono scontrati nella prima guerra di rilanci del tavolo finale. Karam rilancia preflop e Prager vede in posizione. Con un flop che dava {k-Spades}{7-Spades}{6-Hearts} Karam ha puntato 100K. Prager ha guardato le sue carte ed ha fatto il rilancio minimo di 220K. Karam ha ponderato la sua decisione e ha poi optato per un ulteriore rilancio a 540K. Prager ha preso le sue carte e le ha spinte nel muck. Karam ha vinto il piatto ed ha preso la posizione di testa al tavolo superando per prim la soglia dei 3 milioni.

Alla mano #19, lo shortstacked Andy Black (Irlanda) è stato affrontato dal norvegese Kristian Kjondal. Con il flop {8-Spades}{8-Diamonds}{3-Diamonds} Andy black è andato all in con {7-Spades}{7-Diamonds}. Kjondal ha istantaneamente visto con {j-Spades}{j-Hearts}. Il turn è stato {q-Hearts} ed il river {9-Hearts}. Nessun aiuto per Andy Black che ha concluso al 7° posto vincendo €238'910.

Alla mano #27, Steve Jelinek (UK) era all in con il suo shortstack ed in mano {9-Diamonds}{9-Spades}. La sua puntata è stata vista da Marc Karam con {j-Hearts}{j-Spades}. La mano di Jelinek non è stata migliorata e si è dovuto accontentare dei €305'270 per il suo sesto posto.

Alla mano #33, Josh Prager (USA) e Soren Kongsgaard (Danimarca) si sono dati battaglia. Al flop con {8-Spades}{2-Hearts}{2-Diamonds}, Kongsgaard ha puntato 200K e Prager ha potato per l'all in con {7-Clubs}{7-Diamonds}. Kongsgaard ha coperto la puntata con {10-Clubs}{10-Hearts}. Il turn è stato {8-Clubs} ed il river {j-Clubs}. La mano di Prager non è migliorata ed ha concluso al 5° posto. Ha però vinto €391'550.

Grossa mano quell ache ha permesso il raddoppio a Gavin Griffin contro il danese Soren Kongsgaard. Griffin era all in preflop con {q-Spades}{q-Hearts} e Kongsgaard ha voltato {j-Spades}{j-Diamonds}. Le donne di Griffin hanno retto contro la mano di Kongsgaard che haq pagato per il raddoppio dell'avversario. Kongsgaard era ormai segnato e Griffin diventava il primo giocatore a passare la soglia dei 4 milioni.

Alla terza mano dopo la pausa per la cena, Kongsgaard rilancia a 150K. Griffin rilancia ulteriormente a 400K e Kongsgaard spinge tutto sul piatto con {8-Diamonds}{8-Spades}. Griffin ha visto con {a-Clubs}{j-Spades}. Kongsgaard ha vinto un coin flip raddoppiando sino a 1.6 Milioni.

Alla mano #76, Kristian Kjondal è entrato in lotta con Griffin quando questi ha rilanciato a 105K preflop e Kjondal ha visto. Il flop era {9-Diamonds}{6-Hearts}{4-Hearts}. Griffin ha puntato 165K e Kjondal ha fatto all in. Griffin ha mostrato {4-Spades}{4-Clubs} per il tris basso mentre Kjondal ha voltato {9-Clubs}{8-Clubs}. Il turn è stato un {5-Diamonds} e Kjondal ha trovato il gutshot draw. Il river però è stato un {k-Hearts}. Il norvegese ha dovuto lasciare al 4° posto con €471'180.

Alla mano #89, Soren Kongsgaard rilancia 150K dal bottone. Griffin vede dallo small blind e Marc Karam (Canada) vede dal big blind. Il flop era {q-Clubs}{10-Diamonds}{3-Spades} e tutti tre i giocatori hanno fatto check. Il turn da un {6-Diamonds} e Griffin fa cip. Karam punta 600K, Kongsgaard passa e Griffin vede. Il river da {j-Diamonds} e Griffin fa cip. Karam punta 700K Griffin vede. Karam volta {k-Diamonds}{4-Diamonds} per il colore e Griffin mette le carte nel muck. Karam si era guadagnato almeno 1M da Griffin per un piatto totale del valore di 2.5M.

Alla mano #100, Kongsgaard punta dallo small blind e Griffin rilancia 140K. Kongsgaard vede. Il flop ha dato {6-Clubs}{5-Hearts}{4-Hearts} ed entrambi i giocatori fanno check. Al turn {a-Hearts}. Kongsgaard check e Griffin punta 200K. Kongsgaard va all in e Griffin vede. Kongsgaard ha quindi voltato {10-Spades}{9-Spades} per un vero bluff con Griffin che mette sul tavolo {a-Spades}{j-Hearts}. nessuna speranza per Kongsgaard ed il {4-Diamonds} del river non ha aiutato nessuno. Kongsgaard 3° con €610'550.

Quando iltesta a testa è cominciato Karam conduceva con 6M contro 4.6M in chips. Non ci sono stati grandi sconvolgimenti nelle prime dieci mani. Dopo venticinque mani di testa a testa Griffin era riuscito a prendere lentamente il commando anche se i due cercavano di evitare i coinvolgimenti in grossi piatti.

Alla mano #132, Marc Karam rilancia a 150K pre-flop e Gavin Griffin vede. Il flop da {q-Diamonds}{10-Spades}{5-Hearts} e Karam punta 300K. Griffin rilancia a 700K. Karam ha quindi spinto avanti due delle sue pile di chips per 1.7M ossia per un rilancio da 1M. Griffin è stato veloce nel fare muck mentre Karam prendeva il commando con un milione di margine.

Griffin non ci ha messo molto a riprendersi vincendo 11 dei 13 piatti successive. Tutti piccoli ma abbastanza da dargli il comando con 900K di vantaggio.

Alla mano #150, i due si sono affrontati nella mano più grossa sino a quell momento. Griffin rilancia 125K preflop e Marc Karam vede. Il flop da {j-Clubs}{j-Diamonds}{6-Clubs} e Karam fa check. Griffin punta 195K e Karam vede. Il turn da un {a-Hearts}. Karam fa check-call alla puntata di Griffin da 460K. Al river viene dato un {8-Hearts} e Karam fa check. Griffin punta 800K e sopo alcuni istanti Karam ha deciso di vedere. Griffin ha mostrato {j-Spades}{4-Clubs} e Karam ha fatto muck. Griffin ha chiuso un tris al flop prendendosi un piatto da 3M. Ora si trova al comando con 7.3M contro 3.3M.

Dopo due mani ancora un grosso piatto. Griffin rilancia 125K e Karam vede. Il flop da {9-Diamonds}{6-Diamonds}{5-Diamonds} e Karam fa cip. Griffin punta 225K e Karam vede lentamente. Il turn è {9-Clubs} ed entrambi i giocatori fanno check. Al river viene dato {10-Hearts} e Karam punta 800K che Griffin decide di vedere. Karam volta {9-Hearts}{6-Hearts} che gli danno il full mentre Griffin fa muck. Karam si riprende 2.5M e si riporta sotto con poche chips di differenza.

Alla 92ª mano di testa a testa, Gavin Griffin (USA) rilancia 125K pre-flop e Marc Karam re-raise a 400K. Griffin vede. Il flop da {4-Diamonds}{3-Clubs}{2-Spades}. Karam punta 500K e Griffin rilancia a 2M. Karam va all in affermando "credo tu abbia la mano migliore." Karam ha voltato le carte esclamando, "Shit! ho solo una coppia di quattro" ed ha messo sul tavolo {7-Spades}{4-Spades} mentre Griffin ha voltato {k-Diamonds}{5-Diamonds} per una scala bilaterale con due over cards. Griffin poteva coprire l'all in di Karam con un disavanzo di 510K questo dopo che il dealer ha contato tutte le loro chips.

Il turn ha dato {3-Hearts} e Karam sentiva di avere ottime possibilità, la sua mano sembrava ora migliore ma Griffin aveva ancora outs ed ha trovato uno di questi al river quando è stato dato un {k-Hearts} che ha sancito la sua vittoria.

Marc Karam ha vinto €1'061'820 per il secondo posto mentre Gavin Griffin si è preso €1'825'010 per il primo posto. Per il secondo anno di fila un americano vince l'EPT Championships.

Ndr: qualificati anche tu per i grandi eventi giocando su PokerStars.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli