Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Lo Strizzacervelli del Poker, Vol 22 - Problema Poker – Parte II: Cos'è esattamente?

Lo Strizzacervelli del Poker, Vol 22 - Problema Poker – Parte II: Cos'è esattamente? 0001

Se vi siete persi l'inizio di questa serie cliccate su questo link che rimanda all'articolo introduttivo Problema Poker: Parte I: Una introduzione

Sorge quindi una domanda: Il Problema Poker ed il problema gioco d'azzardo sono la stessa cosa? In modo ancora più specifico, non può essere che tutti i gamblers abbiano problemi multipli? Non fanno scommesse sportive giocando a craps e sedendo spesso anche al tavolo da poker?

In molti casi la risposta è, ovviamente si. Direste però che chi ha un problema con l'alcol ha certamente lo stesso problema con tutte le altre sostanze che danno dipendenza?

O ancora più precisamente, l'abuso di alcol ripetuto è la stessa cosa di chi beve solo nel weekend?

Le informazioni che completano la descrizione di ogni forma di dipendenza possono essere particolarmente utili per rispondere alle nostre domande. Guardiamo allora nel dettaglio alcune delle informazioni di base che vengono date in merito al problema gioco d'azzardo e controlliamo come il Problema Poker vi assomigli o si differenzi.

La componente chiave che distingue il poker dalle altre forme di gioco d'azzardo è semplicemente che quando giocate a poker non state giocando contro il banco o la casa. Il poker potrebbe anche non essere un gioco d'abilità pura ma non prevede il vantaggio per la casa. In casinò, cardroom o nell'online poker la "casa" preleva una tassa per aver gestito ed organizzato il gioco ma la gara si disputa esclusivemente tra i giocatori seduti al tavolo. Questo è il fattore chiave che rende il discorso sul problema poker differente da ogni altra forma di gioco d'azzardo.

Il problema con il gioco d'azzardo è un problema che provoca rapidamente il declino di tutte le altre sfere della vita: psicologica, fisica, sociale ecc. L'espressione "problema gambling" include, ma non si limita alla condizione nota come "patologica", o "compulsiva", una progressiva dipendenza caratterizzata da una crescente preoccupazione verso il gioco d'azzardo, la necessità di puntare più denaro e con maggiore frequenza, difficoltà o nervoso quando si cerca di smettere. Si manifesta inoltre una perdita di controllo che porta a continuare nel gioco nonostante la consapevolezza delle enormi, serie e negative conseguenze. [Tratto dalla definizione dell'American Psychological Association]

Il poker live è diverso. Altri giocatori (altre persone) sono testimoni delle vostre perdite; c'è molto più di una semplice puntata da piazzare. Per perdere in modo consistente e marcato al tavolo da poker è necessario prendere pessime decisioni in pubblico e farlo ripetutamente e tornare al proprio portafogli altrettanto frequentemente. Esiste un aspetto assolutamente pubblico del gioco del poker, ragione per cui giocatori con il Problema Poker hanno le maggiori perdite online.

Internet ha portato il problema del gioco d'azzardo direttamente nelle nostre case e nei nostri uffici e lo ha reso senza volto. Premere un bottone è molto più semplice e da molta più dipendenza in quanto azione anonima. Un vero manico, un vero perdente anche rischiando la bancarotta, se giocasse live lo potrebbe fare ad un ritmo estremamente lento giocando circa trenta mani all'ora. Con internet, i giocatori possono accedere a 10 o 20 partite simultaneamente. L'aumento di adrenalina che da il gioco multi-tavolo è un affascinante ma anche pericoloso fattore che può portare facilmente alla dipendenza. Il Problema Poker non può essere un singolo ed isolato evento del gioco; si accompagna sempre ad altre forme di gioco di gioco d'azzardo, come le scommesse sportive e puntate in altri giochi d'azzardo oppure si accompagna al gioco online.

Molti esperti credono che il gioco d'azzardo patologico diventi una dipendenza per lo stimolo ed il "brivido" che si prova vincendo e perdendo denaro. Nei tornei di poker anche i migliori al mondo perdono oltre il 95% delle volte. Nelle azioni delle partite live mano dopo mano, si potrebbe anche giocare ogni mano, pur sapendo che è una decisione perdente, eppure non essere soddisfatti della quantità di azione. Oltre alla corsa per cercare di vincere denaro c'è però oggi un ulteriore fattore che può portare alla dipendenza: con l'avvento della televisione, il poker offre ora la celebrità. Fama, celebrità e fortuna sono ora la che aspettano chiunque semplicemente giocando a poker e anche se non si riuscissero a vincere le World Series, ci sarebbe sempre l'occasione di giocare al tavolo contro Johnny Chan o Chris Moneymaker o Greg Raymer.

E' fama, è fortuna, è droga sesso e rock-n-roll, è il poker! La dipendenza nasce dall'aspirazione ad un obbiettivo spesso irraggiungibile. Questo è la furia di accumulare denaro ma altrettanto forti nel dare la dipendenza sono l'ambizione al successo ed alla fama.

La prossima settimana ci dedicheremo più nel dettaglio alle caratteristiche specifiche del problema poker.

Ndr: gioca saggiamente e gestisci il tuo bankroll per ottenere i maggiori profitti. Meglio ancora, rilancia subito il tuo conto scaricando Titan Poker e ricevendo $50 assolutamente regalati e senza requisiti di gioco al tuo primo deposito.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli