Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Aggiornamento WSOP - Event #1 – Billirakis il più giovane vincitore di sempre

Aggiornamento WSOP - Event #1 – Billirakis il più giovane vincitore di sempre 0001

Per la prima volta nelle World Series of Poker di quest'anno, c'erano quattro eventi attivi in contemporanea. La maggior parte dell'attenzione era ovviamente sul primo evento da braccialetto il 2007 WSOP, Event #1 ed il $5000 Mixed Game World Championship.

La nuova area per i tavoli finale delle World Series è stata enormemente migliorata in questi anni. I posti a sedere sono stati espansi e un bar è stato sistemato qui per il pubblico. Nove giocatori erano però più interessati a contendersi il primo braccialetto del 2007 ed erano seduti al tavolo in questo ordine:

Seat 1 –John Younger – 94,000

Seat 2 –Jon 'Pearljammer' Turner – 88,000

Seat 3 –Fred Berger – 942,000

Seat 4 –Roger McDow – 320,000

Seat 5 –Greg 'FBT' Mueller – 683,000

Seat 6 –Kirk Morrison – 512,000

Seat 7 –Steve Billirakis – 562,000

Seat 8 –Steve Paul-Ambrose – 771,000

Seat 9 –Tony George – 546,000

Con la duplice natura dell'evento (mezzora di limit e mezza di no-limit), la maggior parte delle giocate si vedeva nella mezzora no-limit, principalmente per la possibilità di massimizzare il valore delle mani per mezzo delle puntate. Inizio del giorno di gioco con formato limit, si potrebbe pensare che non si sia visto troppo nella prima fase. Sbagliato.

Già dalla prima mano lo short-stacked John Younger ha mostrato la mentalità 'vinci o vai a casa' necessaria per il braccialetto. Dopo un rilancio di Greg Mueller, Younger porta a tre le puntate sino a 90,000 con soli 4,000 ancora davanti a se. Fred Berger punta 120,000 inducendo Mueller a passare prima che Younger spingesse tutte le restanti chips nel centro. Sembrava fiducioso nel suo A-Q off; tale fiducia è presto sparita quando Berger ha mostrato il suo Big Slick. Quando tutta la board era esposta senza dare punti a nessuno, Younger si è trovato ad essere la prima vittima del tavolo finale finendo nono con $33,915.

Anche se ci sono stati momenti di tensione, ci sono voluti ancora 30 minuti prima di vedere uscire un altro giocatore. Durante il segmento no-limit, con i bui a 10,000/20,000 (non si usano ante nel formato 'Mixed Game'), Kirk Morrison ha subito rilanciato a 55,000, vedendosi rilanciare da Jon Turner all in per 325,000 totali. Berger vede dal big blind, lasciando una dura decisione a Morrison. Questi ha alla fine deciso di passare lasciando Turner con A-K ad affrontare Berger con pocket queens. Dopo un'altra board inutile, Jon Turner veniva eliminato ottavo per $46,663.

Questa mano ha portato Berger ad assumere il comando superando Mueller quanto a chip. Dopo il passaggio al limit (e bui a 20,000/40,000 con livelli di puntata 40,000/80,000), Morrison era pronto a rischiare il torneo. Dopo che Berger ha gonfiato il piatto a 80,000, Morrison rilancia a 120,000 dal bottone. Steve Paul-Ambrose porta a quattro puntate dal big blind e dopo il muck di Berger, Morrison vede tenendosi soli 10,000 in chip. Paul-Ambrose punta quelle 10,000 al buio e i due vedono un flop con {q-Hearts}{6-Diamonds}{2-Hearts}. Morrison immediatamente vede con in mano due dieci con uno di cuori; Paul-Ambrose, altrettanto rapidamente, volta una coppia di donne per il tris. Un terzo cuori fa esclamare a Kirk "Heart!" ma il river non risponde alla sua invocazione e Kirk Morrison lascia il Rio al settimo posto con $63,591.

Alla mano 47 (limit), Roger McDow è stato il giocatore successivo a lasciare il tavolo. Mueller e Paul-Ambrose completano per giocare, Berger rilancia a 80,000 dallo small blind, con McDow che vede dal big blind per 70,000. Sia Greg che Steven vedono e Fred rilancia, portando il flop con {a-Diamonds}{k-Hearts}{8-Spades} a quattro giocatori. Berger spara 40,000, Mueller vede, Paul-Ambrose passa. La {q-Spades} al turn induce Berger a fare check, e 80,000 vengono puntati da Mueller. Al river {q-Clubs}. Berger e Mueller fanno checked e Berger mostra una coppia di quattro per una doppia coppia alla donna. Mueller, comunque, aveva trovato un asso al flop per la coppia e McDow ha silenziosamente fatto muck, finendo la sua serata al sesto posto con $84,788.

Fred Berger dopo trenta mani è uscito quinto con $108,105. Paul-Ambrose intanto perde qualche piatto importante ed un piccolo recupero non basta a salvarlo. Quando ncora si gioca limit (e poco prima della pausa per la cena), Billirakis vede dallo small blind e Paul-Ambrose fa cip dal big blind. Flpo con {j-Diamonds}{10-Diamonds}{7-Diamonds} induce Billirakis a puntare, un rilancio da 120,000, tre puntate e call da Paul-Ambrose. Asso di cuori al turn, 120,000 puntati da Billirakis e rilancio per Paul-Ambrose, visto da Billirakis. I suoi pocket aces (con uno di quadri) trovano il tris contro Paul-Ambrose con J-8 (coppia di jacks, e progetto di scala). Unica speranza per Paul-Ambrose era trovare uno dei tre nove. Un nove esce infatti ma è quello di quadri che da il colore all'avversariot. Paul-Ambrose quarto con $146,259.

Dopo cena i tre giocatori restanti si sono seduti con questi stack:

Seat 5 – Greg 'FBT' Mueller – 1,510,000

Seat 7 – Steve Billirakis – 2,270,000

Seat 9 – Tony George – 740,000

Alla mano 93 George è già fuori dal final table al terzo posto con $218,329. Il testa a testa parte alla pari:

Greg Mueller – 2,350,000

Steve Billirakis – 2,170,000

I due si sono dati battaglia sino al successivo segmento no-limit. Passano cinquanta mani e tornano al formato limit. Questa volta sembrava che la fortuna fosse dalla parte di Billirakis. Con i bui a 50,000/100,000 e limiti a 100,000/200,000, Billirakis si è portato all'attacco e con il contributo delle carte – dato che per due volte consecutive ha chiuso un full – ha preso il comando. Alla mano 157 (la 63ma di testa a testa), Billirakis e Mueller hanno ingaggiato una battaglia di rilanci che ha portato Mueller all in. Billirakis con K-2 off-suit aveva un leggero vantaggio contro Mueller con {5-Diamonds}{4-Diamonds} e con una board che non aiuta nessuno, veniva incoronato il più giovane campione nella storia delle World Series: Steve Billirakis (21 anni e 10 giorni).

Premi finali

1. Steve Billirakis – $536,287

2. Greg 'FBT' Mueller – $328,554

3. Tony George – $218,329

4. Steve Paul-Ambrose – $146,259

5. Fred Berger – $108,105

6. Roger McDow – $84,788

7. Kirk Morrison – $63,591

8. Jon 'Pearljammer' Turner – $46,633

9. John Younger – $33,915

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli