Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

EPT Barcellona Day 2 - Agiornamenti: Mohamad Kowssarie al Comando

EPT Barcellona Day 2 - Agiornamenti: Mohamad Kowssarie al Comando 0001

204 giocatori sono rientrati oggi per il Day 2 dell'European Poker Tour di PokerStars qui a Barcellona. 56 dei 204 rimanenti alla fine del giorno di gara si sarebbero visti garantire almeno €10'500 di premio. Giocatori da 42 nazioni e sei continenti si sono ritrovati a Barcellona per questa priam tappa della quarta stagione dell'European Poker Tour, tutti in lotta per un primo premio da €1'170'700.

Lo statunitense Daniel 'Ansky' Stern ha iniziato la giornata dalla vetta della classifica seguito dal finlandese Thomas Wahlroos e dal francese Fabrice Soulier. Nessuno dei tre sarebbe riuscito a concludere la giornata nel primo terzo della classifica.

La top ten al via era questa:

Daniel 'Ansky' Stern (USA) – 101'500

Thomas Wahlroos (Finland) – 87'800

Fabrice Soulier (France) – 78'400

Gregory Dyer (USA) - 76'500

Mark Teltscher (UK) - 67'300

Mark Vos (Australia) - 64'300

Sander Lylloff (Denmark) - 62'600

Joris Bernard Jaspers (Holland) - 62'150

Jean Paul Pasqualini (France) - 61'900

Sverre Sundbo (USA) - 60'500

EPT Barcellona Day 2 - Agiornamenti: Mohamad Kowssarie al Comando 101

Dan "Ansky" Stern chip leader ad inizio giornata

L'azione è stata intensa per tutto il Day 2, con quasi 150 giocatori eliminati in quasi otto ore di gioco. Il noto poker pro Phil Gordon si è ritrovato tra i primi eliminati quando ha spinto tutto il proprio short stack sul piatto pre-flop con {a-Diamonds}{8-Spades}, solo per trovarsi contro pocket aces. Nessun miracolo è intervenuto per salvare Gordon che è stato eliminato ad inizio giornata.

Paul Wasicka è stato subito molto attivo, eliminando due giocatori in una sola mano quando la coppia di otto servitagli in mano si è trasformata in un tris contro un avversario meno noto ed Annette 'Annette_15' Obrestad che giocava con una coppia di K. Wasicka aveva quasi triplicato mentre i due avversari si avviavano verso gli spalti. Wasicka ha poi continuato con il proprio gioco aggressivo arrivando sino ad ottenere la chip lead per parte della gara. Tutto questo è presto cambiato ed il fato ha determinato la sua eliminazione ad un passo dalla zona a premio.

Dopo aver perso un grosso confronto con Adam Junglen, Patrik Antonius è rimasto short stack. Junglen aveva rilanciato pre-flop dal cutoff ed Antonius aveva visto dal big blind. Junglen punta nuovamente su un flop con {j-Spades}{9-Clubs}{9-Diamonds} ed Antonius ha ancora una volta fatto call. Quando il {9-Spades} è stato dato al turn Antonius ha optato per un check e Junglen ha contato le chips per qualche istante prima di annunciare "All in." Antonius ha riflettuto per alcuni lunghi istanti prima di passare. Antonius ha poi messo il resto delle proprie chips nel centro del piatto poche mani dopo con una coppia di due, ma è incappato in una coppia di donne venendo eliminato.

Alcuni dei volti più noti del poker si sono ripresentati per il Day 2, ma la maggior parte non è riuscita a sopravvivere abbastanza da vedere il Day 3. Daniel Negreanu ha trovato pocket aces alcune volte durante il Day 1b, ma è stato eliminato poco dopo la pausa cena durante il Day 2 quando le due donne servitegli in mano non hanno retto in un classico coin flip contro il suo avversario con A-K.

Johnny Chan è stato ugualmente eliminato ad inizio serata quando ha spinto al centro del tavolo tutte le proprie chips in una mano a tre con {a-Hearts}{5-Hearts} contro {8-Spades}{8-Hearts} e {j-Hearts}{j-Diamonds}. Il flop con {7-Spades}{4-Clubs}{3-Hearts} ha dato a Chan un progetto di scala minima, ma nessun asso o due è stato dato al turn o al river e Chan è stato eliminato.

Rayan Nathan è stato un altro giocatore molto attivo durante il Day 1, ma si è tovato contro un monster di Fabrice Soulier che ha messo fine ai suoi sogni di gloria. Lo short-stacked Nathan ha rilanciato preflop vedendosi coprire da due avversari incluso Soulier. Quando il flop ha dato {j-Diamonds}{10-Clubs}{2-Diamonds}, Nathan ha spinto all in con {a-Spades}{a-Clubs}. Soulier ha visto senza problemi con {10-Spades}{10-Hearts} che bastano per il tris che elimina Nathan e la sua coppia di assi. Con questa mano, Soulier era temporaneamente salito alla chip lead, ma non è stato in grado di mantenerla sino alla conclusione della giornata chiudendo addirittura short stack.

Mohamad Kowssarie ha invece concluso il Day 2 alla grnade vantando la prima posizione in classifica, dopo un giorno di lento ma continuo accumulo di chips. Primo giocatore a passare la soglia delle 300'000 chip, Kowssarie si è guadagnato una partenza tranquilla per il Day 3.

Il conteggio non ufficiale in merito allo stack dei primi dieci alla conclusione del Day 2 è il seguente:

Mohamad Ali Kowssarie – 301'000

Mark Teltscher – 250'000

Adam Marc Junglen – 220'000

Christopher Ulsrud – 200'000

Pete Giordano – 200'000

Patrick Bruel – 177'000

Dag Martin Mikkelsen – 150'000

Nikolaus Jedlicka – 135'000

Andrey Zaichenko – 120'000

Voitto Aulis Rintala – 117'000

Tra gli altri nomi noti che sono riusciti a superare il Day 2 si possono elencare il campione dell'EPT Barcellona 2006 Bjorn Erik Glenne, Katja Thater, Mark Vos e Daniel 'Ansky' Stern, che ha concluso la giornata molto short pur essendo partito come chip leader.

56 giocatori riprenderanno il gioco questa sera sino a decretare il tavolo finale di domani. Potete seguire la diretta dell'evento su PokerNews.com per tutta l'azione in tempo reale.

Gli Italiani all'EPT Barcellona.

Con le eliminazioni di Dario Minieri e poco dopo di Luca Pagano, le speranze per i rappresentanti dell'Italia erano riposte, per questo Day 2, in un piccolo gruppo di giocatori forse meno noti ma di certo non meno bravi. Partivano per il Day 2 - in ordine di chip count: Massimiliano Rosa; Fabrizio Tripicchio; Alessio Isaia; Daniele Mazzia; Giovanni Spadavecchia; Gianluca Gentili; Piero Compagnoni; Carlo Bordogna e Nicola Filesi

EPT Barcellona Day 2 - Agiornamenti: Mohamad Kowssarie al Comando 102

Luca Pagano e il Team Pokerstars

Gli italiani erano arrivati decisamente in forze per questa prima tappa di Barcellona rappresentando la sesta nazione in quanto a numero di giocatori:

Francia - 72

Svezia - 66

UK - 54

USA - 45

Spagna - 41

Italia – 39

Anche senza mettersi in luce con piatti enormi o eliminazioni clamorose, tre italiani si sono guadagnati l'accesso al Day 3 vedendosi al contempo garantire un posto nella zona a premio.

Al 23° posto troviamo un ottimo Giovanni Spadavecchia con 97'000 chips seguito da Alessio Isaia 27° con 84'700 ed in fine Massimiliano Rosa che pur essendo partito come migliore degli italiani ad inizio giornata, si trova con 31'200 al 48° posto.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli