Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Intervista a Daniel Negreanu

Intervista a Daniel Negreanu 0001

Kavin Stevens era presente all' 'Holdem 100' in progrmma per questo fine settimana a Londra, e durante il break ha avuto l'occasione di fare quattro chiacchiere con Daniel Negreanu. L' 'Holdem 100' per chi non lo sapesse è un torneo di beneficenza che si svolge ogni anno dal 1995 per aiutare il Royal Marsden Cancer Hospital, ospedale londinese specializzato nello studio e nel trattamento del cancro.

POKER NEWS: Cosa significa per te personalmente essere in grado di aiutare una causa così nobile partecipando al torneo per il Royal Marsden Cancer?

DANIEL NEGREANU: Questa è una delle ragioni per cui ho firmato per Pokerstars perchè fanno veramente molto per la beneficenza. Credo che il poker sia l'evoluzione dei tornei di golf per beneficenza. I tornei di beneficenza di golf hanno sempre fatto tanto per la beneficenza ma il poker può fare ancora di più, perchè nei tornei di golf le persone devono essere capaci a giocare! Se non sai maneggiare una mazza club è probabile che tu non farai un gran torneo! Il poker invece è facile da imparare ed è un boun modo per guadagnare un sacco di soldi per le buone cause. Quindi ogni vota che Pokerstars fa un'iniziativa del genere io parteciperò.

POKER NEWS: E' da cinque mesi ormai che fai parte del team Pokerstars, Credi che far parte di un team abbia influenzato il tuo gioco?

DANIEL NEGREANU: Penso di si in questo periodo sto giocando alla grande. Non mi oriento in base ai miei risultati ma sento che negli ultimi 3-4 tornei ho giocato meglio di qualsiasi altro torneo fatto nella mia vita. Nell'ultimo evento qui a Londra e nell'EPT a Barcellona ho giocato veramente bene e sono stato eliminato da entrambi solo per questione di sfortuna, ma questo fa parte del gioco e so che il mio focus è ok. A volte ho vinto dei tornei in cui il mio focus non era buono come lo è adesso quindi ora sono una minaccia e sto giocando il mio poker migliore.

POKER NEWS: Quindi non vedi l'ora di giocare l'EPT London la prossima settimana?

DANIEL NEGREANU: si non vedo l'ora di giocare una bella serie di tornei. Mi sono portato un sacco di vestiti!

POKER NEWS: Lavorare con Pokerstars ti ha spinto più nella direzione del circuito dei tornei e allontanato dal big game di Las Vegas?

DANIEL NEGREANU: Bè il big game è una cosa sporadica. Ho imparato a mettermi in discussione in altri modi. Recentemente mi sono lanciato negli high stakes No Limit online cash games. Ho sentito che questi giocatori online sono veramente bravi e ho voluto testare me stesso contro di loro e alla fine mi sono detto 'Hey, aspetta un minuto.Questi tipi non sono così bravi!' Infatti per ora sto facendo piuttosto bene. Un'altra sfida per me è l'EPT in cui Pokerstars è lo sponsor principale. Voglio vincerlo perchè nessuno ha in carriera sia un braccialetto WSOP un titolo WPT e un titolo EPT insieme, e io punto ad essere il primo.

POKER NEWS: Ora che stai giocando molto online su Pokerstars, usi qualche software di poker come Poker Office o Poker Tracker?

DANIEL NEGREANU: Sono letteralmente un analfabeta per quanto riguarda i software di poker! Ho problemi a giocare due tornei contemporaneamente, non riesco a focalizzarmi, e non riesco a giocare! Quello che cerco di fare è trovare il torneo più grosso con i migliori giocatori e giocare giusto un tavolo. In questo modo mi concentro di più, prendo nota dei giocatori ma per quanto riguarda poker tracker e poker office, non so usarli!

POKER NEWS: Ci sono giocatori su Pokerstars contro cui giochi spesso?

DANIEL NEGREANU: Si c'è un gruppo di giocatori tra cui c'è ABA AKA, e ovviamente SBrugby. Il giocatore che più mi ha dato problemi, intendo non economicamente ma nel senso che è difficle giocarci contro è Stinger88. E' piuttosto forte ma in linea di massima ho trovato che lo stile di gioco tra i giocatori online è relativamente robotico e basato su degli schemi e penso di aver fatto un paio di correzioni chiave al mio gioco online che mi ha reso meno dipendente dal mio bisogno di leggere le persone e più dipendente dagli schemi di gioco online. Live gioco in modo totalmente differente rispetto a come gioco online; voglio dire, non avrei mai pensato che una cosa del genere potesse essere vera, pensavo che è comunque poker! Per conoscere la differenza devi semplicemente giocare, ci sono mani in cui per avere la giusta lettura sulla situazione devo giocare in una determinata maniera per ottenere l'informazione che voglio. Live a volte mi basta semplicemente guardare il giocatore, osservare mentre scommette le sue chips e avere la percezione della sua forza. Quindi ci sono delle correzioni a livello di puntata che ho fatto nel mio gioco che mi hanno permesso di passare da un giocatore in pareggio a un giocatore vincente.

POKER NEWS: Pensi che ciò potrebbe aiutare il tuo gioco live?

DANIEL NEGREANU: Un pò direi di si, perchè in pratica si tratta di giocare complessivamente meglio il gioco. Mi rende il gioco live più semplice perchè ora quando gioco live ho queste idee extra di come loro giocano online e inoltre posso guardarli, in pratica sono spacciati!

POKER NEWS: Sei un "blogger" prolifico e un autore di articoli sul poker, trovi che ciò ti aiuti nel tuo gioco?

DANIEL NEGREANU: Si, quando scrivo e spiego in generale mi sento come se stessi insegnando a me stesso semplicemente riaffermando quello che già so. Lo trovo eccitante, ho attraversato una fase in cui non parlavo molto di poker perchè non ero veramente interessato nel farlo, ma quando lo sono il mio cervello lavora e le cose vengono fuori da sole e sento che continuo ad evolvere il mio pensiero e il mio gioco. L'ho sempre avvertita questa cosa, che quando il tuo gioco inizia a ristagnare e arrivi al punto dove senti che non c'è più niente da imparare è in realtà quello il momento in cui inizi ad andare indietro, perchè gli altri giocatori nel frattempo stanno imparando e se tu non lo stai facendo è probabile che verrai superato.

POKER NEWS: Facevi molti giochi con la tua famiglia quando eri piccolo?

DANIEL NEGREANU: Ho sempre voluto molto giocare ma la mia famiglia non era una di quelle famiglie da gioco. E' veramente strano che raramente volessero giocare e tutto quello che volevo era giocare a carte con loro. E' strano perche non abbiamo proprio mai giocato a carte insieme, è venuto fuori solo con me.

POKER NEWS: So che il tuo blog spesso divaga dal poker, non ti piacerebbe scrivere un libro non sul poker?

DANIEL NEGREANU: Si, ho letteralmente milioni di idee su cose che mi piacerebbe fare tra cui anche scrivere, desidereri solo avere duecento ore al giorno! Mi sento di avere una mente filmica, è qualcosa che mi piace veramente tanto. Ho avuto un paio di buone idee per una sceneggiatoura e quindi ho iniziato a scrivere qualcosa. Mi sento che riuscirei a farlo, è solo una questione di trovare il tempo. Ci sono così tante cose che dovrei fare prima. C'è anche un altro progetto su cui sto lavorando al momento che si chiama Poker VT che è un corso di virtual training.

POKER NEWS: Poker VT sarò un sito per insegnare online?

DANIEL NEGREANU: Si. Penso che sarà il sito di'insegnamento più bello che abbiate mai visto. PokerVT.COM sarà un'esperienza virtuale dove se tu sei nuovo al poker potrai partire dal livello principianti e ti verranno fornite lezioni con le basi. Se sei un giocatore più esperto cercheremo di fornirti delle lezioni che ti si adattino quindi è più avanzato sul tipo di persona. Ci sarà un sacco di interzione, non è niente del tipo "ecco questi sono i video, guardati questi" è molto più di questo.

POKER NEWS: Per quando è previsto il lancio di PokerVT.COM?

DANIEL NEGREANU: Speriamo di lanciarlo nella prima metà di gennaio.

POKER NEWS: Hai collaborato al progetto usando anche delle tue mani?

DANIEL NEGREANU: Si, ho lavorato suI progetto come un pazzo, filmando un sacco di contenuti creativi con Kirk Morrison e Paul Wasicka. Sono convinto che il miglior modo per insegnare sia prendere mani reali e situazioni reali e mostrarle analizzandole con i pensieri che si hanno durante il gioco. Ci saranno superstars dell'online che giocano e nel frattempo ti spiegano perchè stanno facendo quello che stanno facendo.

POKER NEWS: Bè buona fortuna con il lancio. Se potessi spillare tutti i soldi a qualcuno nel mondo, chi sceglieresti e perchè?

DANIEL NEGREANU: La persona a cui sarebbe più divertente spillare tutti i soldi è ovvia; Phil Hellmuth. Ottieni un'esplosione ed è divertenete da guardare.

POKER NEWS: Se potessi cambiare qualcosa nel mondo del poker cosa sarebbe e perchè?

DANIEL NEGREANU: Alcune regole. Al momento gli strumenti in mano ai giocatori di poker stanno essendo limitati dai direttori dei tornei che non capiscono come funziona il gioco. La regola di cui parlo è la possibilità di mostrare una singola carta nella mano. Penso che tutti ne traggano beneficio permettendo ciò, sia per rendere la cosa più eccitante in TV sia per rendere il gioco più d'abilità. Non c'è niente di negativo a questo, se tu scommetti tutti i tuoi soldi al river perchè non potrei mostrarti la mia mano per provare a leggerti. Chi è destinato ad essere protetto da questa regola? Se stai giocando in una competizione di poker d'elite e non vuoi guardare, nascondi i tuoi occhi. E' semplicemente assurdo.

POKER NEWS: Qual'è il tuo posto preferito al mondo per giocare a poker?

DANIEL NEGREANU: Mi diverto molto a giocare al Commerce Casino a Los Angeles. mi piace molto la sistemazione. E' la più grande poker room nel mondo e la trovo veramente confortevole.

POKER NEWS: Se potessi prendere in prestito un'abilità da un altro giocatore quale sarebbe e perchè?

DANIEL NEGREANU: Direi al 100% l'abilità di John Juanda di avvertire la debolezza prima del flop. John è meglio di chiunque altro nel leggere debolezza e rialzare con spazzatura. Ogni volta che ci provo io gli altri hanno coppia d'assi!

POKER NEWS: John Juanda è secondo te il miglior giocatore pre-flop al mondo?

DANIEL NEGREANU:Si per leggere debolezza John Juanda è quello che spaventa di più! Gioca un poker differente dal mio e da quello dei giocatori un pò più conservatori pre-flop. L'istinto di John per spingere al fine di rubare i blind è il migliore di chiunque altro io conosca.

POKER NEWS: C'è mai stata una particolare mano che pensi abbia ritardato la tua carriera?

DANIEL NEGREANU: Si sicuramente. Nel 2001 nel main event ero al tavolo con Carlos Mortensen ed ero il chip leader con dodici giocatori rimasti e ho giocato questa mano in cui Carlos rialzò a 30,000 e Henry Nowakowski, un giocatore tedesco un pò selvaggio, controrlilanciò. Io ero nel big blind con AK. In una situazione del genere di solito io avrei foldato ma quella volta ho avuto la sensazione che Henry fosse veramente debole e che Carlos avesse controrilanciato con AK. Henry andò all in con coppia di sei e persi quel pot non trovando nessun aiuto sul board. Se avessi vinto quella mano avrei avuto la possibiità di vincere quel torneo , e ce l'avrei avuta anche se non l'avessi giocata. Quella è stata una mano veramente cruciale per me.

POKER NEWS: Qual'è il tuo maggior obiettivo di successo per la tua carriera ora? Il main event?

DANIEL NEGREANU: No, quello che voglio veramente vincere ora è il $50K H.O.R.S.E. Credo che questo sia il torneo che incorona il miglior giocatore ogni anno. E' il torneo in cui c'è la maggior concentrazione di pro e con un più sofisticato stile di poker.

Il main event delle world series of poker, e la gente potrebbe interpretare ciò nel senso sbagliato e non capire di cosa parlo, non è il torneo dove si gioca il poker migliore. Il fatto che ci siano così tanti amatori è una cosa sicuramente buona e non sto dicendo che dovremmo ridurne il numero ma lo stile di gioco di cui hai bisogno quando hai un pro e nove amatori è totalmente differente. Impoverisci il tuo gioco. Non vedrai giocate sofisticate perchè sei a un tavolo in cui non ce n'è bisogno. A me piace molto di più uno stile di poker sofisticato. Non mi piace semplicemente aspettare che il primo idiota butti via tutte le sue chips. Nel main event ho notato questo, perchè è un torneo così grosso ora che è facile fare bene ma la qualità del gioco è molto bassa.

POKER NEWS: Grazie Daniel per il tuo tempo e buona fortuna all' EPT London event.

Ed note: Gioca contro Daniel Negreanu su Pokerstars

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli