Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Sander Lylloff Vince l'EPT Barcellona

Sander Lylloff Vince l'EPT Barcellona 0001

Il danese di Copenaghen Sander Lylloff si è imposto su 543 giocatori tra i quali grandi professionisti del poker ricevendo il titolo di campione del PokerStars European Poker Tour Barcelona Championship che gi è valso €1'170'000. Lylloff ha fatto meglio di star quali Johnny Chan, Greg Raymer, Katja Thater e Daniel Negreanu, imponendosi poi in un tavolo finale di giovani e forti avversari.

Lylloff partiva nell'ultimo giorno di gara dal 3º posto in quanto a chips in un gruppo di giocatori che rapresentava ben 11 nazioni:

Nikolaus Jedlicka (Austria) - 879,000

Mika Paasonen (Finlandia)- 715,000

Sander Lylloff (Danimarca) - 646,000

Juan Maceiras (Spagna) - 585,000

Mark Teltscher (UK) - 533,000

Adam Junglen (USA) - 419,000

Trond Eidsvig (Norvegia) - 339,000

Mohamad Kowssarie (Svezia) - 294,000

Patrick Bruel (Francia) - 270,000

Voitto Rintala (Finlandia) - 253,000

Kitai Jacob Davidi (Belgio) - 219,000

Greg Dyer (USA) - 155,000

Philip Yeh (Svezia) - 116,000

Le prime rapide eliminazioni hanno presto decretato il tavolo finale da otto giocatori in meno di due ore. Voitta Rintala si è trovato short-stack dopo aver concesso il raddoppio a Greg Dyer ed alla mano successive ha messo in gioco il resto delle proprie chips con 9-7 preflop. Dyer vede la puntata con {a-Hearts}{9-Hearts} eliminando Rintala quando sul tavolosono apparsi {k-Hearts}{8-Spades}{2-Hearts}{6-Diamonds}{9-Diamonds}. Rintala ha vinto €33'450 per il suo 13º posto.

Pochi minuti più tardi, uno short stack Philip Yeh è andato al-in con 6-4 trovandosi contro Kitai Davidi che aveva A-K. Nessun aiuto sul tavolo per Yeh che è stato eliminato 12mo per €46'000. Davidi ha seguito Yeh a pochi minuti di distanza quando con {q-Hearts}{q-Diamonds} è incappato in Lylloff che aveva {a-Hearts}{a-Diamonds}. Nessuna terza donna tra le carte comuni e Davidi chiudeva il torneo all11º posto con €46'000.

Mohamad Kowssarie, che si era trovato chipleader del Day2, ha concluso al 10º posto quando ha rilanciato all in Greg Dyer che ha prontamente visto con A-K. Kowssarie era già in svantaggio con {q-Spades}{3-Spades} ed un K sul tavolo ha sancito la sua eliminazione dando allo stesso tempo la prima posizione temporanea a Dyer.

Dyer ha preteso un altro scalpo nella mano successive quando ha nuovamente trovato tra le sue mani A-K, questa volta entrambi di picche, ed ha coperto un rilancio all in di Juan Maceiras. Maceiras ci aveva provato con {a-Diamonds}{6-Spades} dal bottone ma si trovava in svantaggio contro Dyer che aveva appunto {a-Spades}{k-Spades}. Sul tavolo {q-Diamonds}{7-Diamonds}{4-Clubs}{2-Spades}{3-Spades} e Dyer elimina anche Maceiras al nono posto (€64'800) con un ace high.

Con otto giocatori rimasti il tavolo finale era deciso. Di seguito assegnazione dei posti e chip count:

Posto 1: Greg Dyer (USA) - 1,606,000

Posto 2: Adam Junglen (USA) - 319,000

Posto 3: Nikolaus Jedlicka (Austria) - 569,000

Posto 4: Mika Paasonen (Finlandia) - 924,000

Posto 5: Mark Teltscher (UK) - 676,000

Posto 6: Sander Lylloff (Danimarca) - 502,000

Posto 7: Trond Eidsvig (Norvegia) - 452,000

Posto 8: Patrick Bruel (Francia) - 374,000

Quando il tavolo finale è iniziato, lo short-stack Patrick Bruel era indubbiamente il giocatore con maggiore esperienza, potendo vantare un bracciale delle WSOP (1999 $5,000 Limit Hold'em), mentre tre degli avversari (Greg Dyer, Adam Junglen, Nikolaus Jedlicka) werano addirittura troppo giovani per poter anche solo entrare in un casinò americano. Bruel non ha comunque potuto mettere a frutto la propria esperienzavenendo eliminato alla mano #2 del tavolo finale.

Bruel rilancia preflop con {10-Spades}{10-Diamonds} e Mark Teltscher ha coperto dal big blind. Il flop ha dato {a-Hearts}{8-Hearts}{3-Hearts} e Teltscher opta per un check-call dopo l'all in di Bruel avendo in mano {a-Clubs}{9-Hearts}. Bruel restava con un solo out ed il {6-Hearts} dato al turn ha completato il colore di Teltscher. Bruel si è aggiudicato la bella cifra di €104,500 per il suo ittavo posto.

Bruel ha lasciato un tavolo finale composto solo da under 30, con il campione dell'EPT London 2005 Teltscher come 'capitano del tavolo' almeno quanto ad esperienza. Teltcher ha potuto aggiungere un a'tro scalpo alla propria cintura quando ha eliminato Nikolaus Jedlicka al settimo posto poche mani più tardi. Jedlicka aveva rilanciato all in preflop su un rilancio dello stesso Teltscher che ha rapidamente visto con {a-Hearts}{q-Hearts}. Jedlicka gira sul tavolo {10-Diamonds}{10-Spades} perdendo il coin flip quando sul tavolo sono stati dati {q-Clubs}{4-Clubs}{2-Hearts}{a-Diamonds}{2-Diamonds}. Jedlicka, che aveva iniziato l'ultima giornata di gara come chip leader, ha dovuto rassegnarsi a limitare le proprie vincite a €154,700.

Le rapide eliminazioni del tavolo finale sono continuate con tre giocatori fatti fuori in tre mani consecutive. Alla mano #15, Jedlicka è stato eliminato al settimo posto. Adam Junglen lo ha seguito alla mano #17 e Trond Eidsvig alla mano #18. Junglen era andato all in da posizione intermedia venendo coperto da Sander Lylloff con {8-Hearts}{8-Diamonds}. Junglen ha girato sul tavolo {a-Diamonds}{4-Clubs} mentre le carte comuni davano {k-Spades}{k-Diamonds}{q-Hearts}{2-Spades}{6-Spades} dando a Lylloff kings up ed a Junglen €196,500 per il suo sesto posto.

L'eliminazione di Eidsvig e arrivata quando ha deciso di vedere preflop il rilancio di Mika Paasonen facendo checked quando al flop sono stati dati {j-Spades}{9-Diamonds}{6-Spades}. Al turn {10-Diamonds} ed Eidsvig punta. Paasonen va all in ed Eidsvig fa call con {k-Spades}{j-Diamonds}. Paasonen aveva doppia coppia con {9-Hearts}{10-Hearts} ed un inutile {10-Spades} al river ha eliminato Eidsvig al quinto posto per €250,800.

Il ritmo delle eliminazioni è calato solo dopo che metà tavolo era stato eliminato nel corso delle prime 20 mani. Paasonen è stato la vittima successiva, dopo essere stato ridotto male in una mano precedente, quando ha spinto il suo short stack al centro del tavolo contro Greg Dyer che aveva rilanciato preflop. Paasonen dice "Call! Fammi triplicare!" mentre Sander Lylloff rifletteva sula giocata corretta. Sia Lylloff che Dyer hanno fatto check su un flop con {j-Spades}{7-Clubs}{2-Hearts}, e fanno ancora check dopo il {9-Hearts} del turn. Dyer punta al river quando viene dato {k-Hearts} eliminando Paasonen con una coppia di K chiusa al river. L' A-7 di Paasonen non è bastato causando la sua eliminazione al quarto posto per €301,000.

I tre giocatori rimasti hanno preso e perso la chip lead più volte con Lylloff al commando subito prima e poco dopo la pausa per la cena, mentre Mark Teltscher era al comando quando si giungeva alla mano numero #100 del tavolo finale. Dopo quasi quattro ore di partita a tre, Dyer è andato all-in pre-flop contro Lylloff sfortunatamente vedendo il suo {k-Clubs}{8-Diamonds} affrontato dalla coppia di assi di Lylloff. Nessun aiuto dalla board per Dyer, ed il ventenne studente di Harvard è andato a casa al terzo posto con €388,800 per le sue fatiche.

Quella mano aveva dato a Lylloff una chip lead di 2:1 quando iniziava il testa a testa conclusivo permettendogli di eliminare Teltscher in sole sei mani ottenendo il suo primo titolo all'EPT e €1'170'700 di primo premio. Nella mano finale, Lylloff rilancia all in un precedente rilancio di Teltscher scoprendo però di trovarsi dietro con {j-Spades}{10-Hearts} contro il {k-Hearts}{k-Diamonds} di Teltscher. Il flop con {q-Hearts}{j-Hearts}{7-Hearts} ha dato a Lylloff una coppia lasciando però Teltscher con un overpair ed un progetto di colore migliore. Lylloff ha però chiuso un tris quando il turn ha dato il {j-Diamonds} ed al river {4-Clubs}. Teltscher ha vinto €673,000 per il secondo posto e Lylloff è stato incoronato campione dell' EPT Barcellona Championship for 2007.

Di seguito i payouts del final-table:

1 - Sander Lylloff (Danimarca) - €1,170,700

2 - Mark Teltscher (UK) - €673,000

3 - Greg Dyer (USA) - €388,800

4 - Mika Paasonen (Finlandia) - €301,000

5 - Trond Eidsvig (Norvegia) - €250,800

6 - Adam Junglen (USA) - €196,500

7 - Nikolaus Jedlicka (Austria) - €154,700

8 - Patrick Bruel (Francia) - €104,500

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli