Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Brutte notizie per il Poker in Norvegia

Brutte notizie per il Poker in Norvegia 0001

La scena del poker scandinava ha avuto una brutta notizia questa settimana, e cioè che la Norvegia potrebbe introdurre la propria versione della cosiddetta UIGEA (Unlawful Internet Gambling Enforcement Act). Secondo quanto riferito dai giornali, il ministro alla cultura norvegese, Trond Giske sta valutando la possibilità di bannare il poker online con un progetto di legge simile appunto alla UIGEA in America.

Questo è davvero un brutto colpo per i giocatori di poker norvegesi dopo che Annette Obrestad, la più prolifica giocatrice di tornei online al mondo, ha vinto il Main Event delle World Series of Poker Europe. Allo stesso tavolo finale oltre a lei c'erano altri quattro scandinavi a contendersi il titolo.

Giske ha detto chiaramente di essere contrario al gioco online, in quanto lo considera un enorme rischio per i giocatori con il vizio del gioco.

L'anno scorso ha cercato di mettere al bando tutte le slot machines in Norvegia e, come risultato, le slot machines ora sono 'meno aggressive' in Norvegia. Il gioco Online in Norvegia è già vietato, ma non vi è ancora attuazione dal punto di vista legale. Questo progetto di legge bloccherebbe gli indirizzi IP norvegesi dall'accesso ai siti di gioco online oltre a restringere le transazioni tra le banche e gli stessi operatori.

La Scandinavia sta vivendo la più sporadica e caotica regolamentazione sul poker in Europa. All'inizio dell'anno la Danimarca ha riconosciuto il poker in una corte penale come un gioco di abilità, mentre in Svezia il governo ha deciso di mettere una morsa significativa sull'attività illegale del poker. Nonostante tutto questo, i giocatori di poker scandinavi si sono dimostrati una delle forze dominanti nel mondo del poker, con il braccialetto di Annette Obrestad a testimonianza di ciò.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli