Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Nino Strano (AN) "Il Poker Sportivo Sia Riconosciuto"

Nino Strano (AN) "Il Poker Sportivo Sia Riconosciuto" 0001

"Che il Texas Hold'em diventi disciplina sportiva associata del CONI alla pari con il Bridge!"

Queste le parole del Sen. Nino Strano (AN) intervenuto al primo torneo italiano organizzato congiuntamente da Italian Rounders e Fith, svoltosi il 19 novembre nella superba cornice di Villa Ingrid a Catania.

Di fronte ad una platea di oltre 200 persone, il Sen. Strano, noto nel mondo dei giochi per le numerose proposte di legge sull'apertura di nuovi Casinò, ha confermato che i tempi sono maturi per un definitivo sdoganamento del Poker sportivo e che Federpoker non può che essere l'unico interlocutore nei confronti del mondo politico e delle Istituzioni.

Rivolgendosi ai rappresentanti delle due federazioni Luca Pagano e Giosuè Salomone, presenti alla

manifestazione, il Sen. Strano ha aggiunto: "state percorrendo la giusta strada; questo e' un movimento assolutamente sano e che merita il giusto aiuto da parte dello Stato".

Solo una settimana fa Pagano e Salomone sono stati ricevuti al Senato in occasione della votazione degli emendamenti alla finanziaria, e, proprio a Palazzo Madama, i due rappresentanti della Federpoker hanno ribadito di preferire, in questa fase, non percorrere la strada di una Proposta di legge dedicata o di un emendamento alla finanziaria, nella convinzione che può bastare il buon senso delle Istituzioni per regolamentare una sana attività sportiva e di aggregazione.

Proseguendo il suo discorso, il Sen. Nino Strano ha tenuto a sottolineare l'importanza della nascita di Fedepoker, dicendo che il Poker sportivo ne trarra' vantaggi tangibili immediati.

Giosuè Salomone, vice presidente Italian Rounders, che ha presentato il Sen. Strano ai partecipanti all'evento, non ha nascosto un pizzico di emozione dicendo che si trattava di un momento storico nel panorama pokeristico italiano: due federazioni, una a fianco dell'altra, sia per portare avanti i grandi temi che per la semplice organizzazione di eventi ed il mondo politico finalmente e positivamente interessato al poker sportivo.

Giosuè Salomone, che ha anche approfittato dell'occasione per dare il benvenuto ad Etnapoker, pietra miliare del Texas Hold'em in Sicilia, nella famiglia di Italian Rounders, ha fatto notare che il torneo coorganizzato IR-Fith in corso aveva battuto tutti i record di partecipazione in Sicilia, a conferma della bontà del rapporto di collaborazione tra le due realtà.

Luca Pagano è intervenuto dicendo: "Nessuno, me compreso, avrebbe immaginato una simile esplosione del fenomeno poker in Italia; iniziali divisioni oggi non sono piu' giustificate, in particolare, di fronte all'esigenza dell'intero mondo pokeristico di essere rappresentato in tutte le sedi opportune. E' un sogno che si sta avverando, e contiamo per la sua realizzazione, di avere sempre piu' sostenitori non solo tra i giocatori ma anche nel mondo politico ed imprenditoriale. Un piccolo passo indietro delle singole federazioni, in favore di un passo avanti enorme nell'interesse del poker sportivo."

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli