Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

EPT Copenhagen Day 1a: Brandborn Conduce nella Sessione d'Apertura

EPT Copenhagen Day 1a: Brandborn Conduce nella Sessione d'Apertura 0001

Il Day 1a della tappa di Copenaghen del PokerStars European Poker Tour è iniziato offrendo numerosissime stelle tra i partecipanti e tra questi grandi nomi quali Daniel Negreanu, Mel Judah, Thor Hansen e Thierry van der Berg. Tra gli altri giocavano anche il campione dell'EPT Barcellona Sander Lyloff, la campionessa del Main Event delle World Series of Poker Europe Annette Obrestad e Gus Hansen, che ha preso parte al torneo dopo aver ricevuto il premio quale Best Live Player allo Scandinavian Poker Awards presentato da Daniel Negreanu la notte prima dell'evento. Altri premi durante la cerimonia sono andati alla Obrestad ed al leggendario giocatore norvegese Thor Hansen.

230 giocatori si sono presentati in totale per giocare nel Day 1a e a fine giornata ne restavano solo 82. Sorel 'Imper1um' Mizzi è stato uno dei primi eliminati di rilievo quando ha posto fine al proprio torneo puntando tutto con una coppia di assi in mano e trovandosi contro un avversario con coppia di queen. Il terzo queen al river ha deciso l'eliminazione di Mizzi che non è però rimasto solo a lungo. Gli hanno presto fatto compagnia sugli spalti Nicolas Jedlicka, Dario Minieri ed il campione del PokerStars Caribbean Adventure Bertrand 'ElkY' Grospellier tutti fuori nei primi livelli di gioco.

Annette Obrestad ha avuto vita dura con Runar Runarsson al proprio tavolo ed ha infatti visto finire il proprio torneo piuttosto presto nel corso del Day 1a. Dopo un rilancio pre-flop della Obrestad, Runarsson ha giocato un re-raise e la Obrestad ha chiamato. Il flop ha dato {k-Clubs}{4-Spades}{2-Clubs} e Runarsson ha aperto con una puntata. Obrestad ha visto rapidamente ed il {4-Diamonds} è stato scoperto al turn. Runarsson ha puntato ancora una volta venendo chiamato anche in questa occasione. Runarsson ha poi deciso per l'all in quando il {6-Clubs} è stato girato al river, la Obrestad si è chiusa in riflessione per un lungo periodo prima di decidere per il call. Runarsson ha rivelato A-K e la Obrestad ha spinto la propria mano nel muck prima di lasciare il tavolo.

A Gus Hansen è stato assegnato un tavolo di partenza altrettanto difficile con Mel Judah e Barny Boatman. Hansen ha subito vinto un grosso piatto contro Boatman ma si è trovato nei guai con Judah verso fine serata. Judah ha aperto le opuntate su un flop che dava {j-Diamonds}{9-Spades}{3-Diamonds} e Hansen ha rilanciato. Judah è andato all in per poco più del rilancio di Hansen ed Hansen ha subito chiamato con {k-Clubs}{j-Spades} per la top pair. Judah ha però rivelato {q-Spades}{q-Hearts} raddoppiando sul Great Dane. Hansen è stato poi eliminato poco prima della fine del Day 1a.

Tra le altre eliminazioni di rilievo si elencano quelle di Juha Helppi, Sander Lyloff, Julian Thew, e Daniel Negreanu.

A fine giornata la classifica generale – per il momento parziale – dava questi risultati:

Ola Brandborn – 80,000

Joseph Serock – 55,000

Peter Eastgate – 53,000

Martin Bjerring Hansen – 52,000

Frederik Brink Jensen – 44,000

Trond Eidsvig – 40,000

Tommy Pavlicek – 36,000

Dennis Hansen – 27,000

Noah Boeken – 24,000

Alex Kravchenko – 23,000

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli