Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

PokerStars.com EPT San Remo, Day 3: Minieri in Testa per il Tavolo Finale

PokerStars.com EPT San Remo, Day 3: Minieri in Testa per il Tavolo Finale 0001

31 giocatori si sono ripresentati al Casinò di San Remo per il Day 3 del PokerStars.com European Poker Tour San Remo championship. Tra questi il già vincitore di bracciale alle WSOP Todd Brunson, la superstar italiana Dario Minieri, ed il chip leader Jason Mercier, un americano qualificatosi online che si trova qui a San Remo per giocarsi l'EPT proprio grazie a PokerStars. Tutti 31 erano in lotta per guadagnarsi un posto al tavolo finale dove potersi poi giocare il colpo ai €869'000 del primo premio.

Todd Brunson è stato tra i primi ad essere eliminati quando Gregory Genovese lo ha spedito a casa chiudendo un punto che aveva 2 out. Brunson ha spinto al centro del tavolo tutte le proprie chips con {6-Spades}{5-Clubs} quando sul board ci sono {a-Spades}{5-Hearts}{5-Diamonds} ma Genovese con {a-Diamonds} {q-Hearts} riesce a vincere grazie all'{a-Clubs} dato al river. Dag Palovic ne ha fatti fuori due in un colpo sbarazzandosi di Markus Golser e Andreas Larsson in una grossa mano. Larsson ha aperto con un rilancio all-in e in mano {7-Clubs} {7-Diamonds}, Golser rilancia ulteriormente all in dopo di lui avendo {a-Diamonds} {q-Hearts} e Palovic chiama coprendo entrambi con {a-Spades} {k-Diamonds}. L'{a-Hearts} scoperto come door card ha dato il vantaggio a Palovic e quando il dealer ha completato la board si leggeva {a-Hearts} {j-Clubs} {8-Diamonds} {3-Spades} {10-Clubs} per l'eliminazione di Golser e Larsson.

Una volta consolidati i giocatori su due tavoli, il ritmo delle eliminazioni è salito drasticamente. Peter Roche ha spinto tutte le proprie chips sul piatto con un grosso progetto avendo in mano {k-Clubs} {j-Clubs} quando sul tavolo vi erano {q-Clubs} {6-Diamonds} {4-Clubs} ma Eric Koskas con {8-Clubs} {6-Clubs} ha evitato tutti gli out dell'avversario eliminandolo al 18° posto. L'americano, e fenomeno di internet, Mike Sowers è stato eliminato al 17° posto quando il suo A-10 non ha retto contro il {10-Hearts} {4-Hearts} di Jan Heitmann. Heitmann ha chiuso il colore al turn eliminando Sowers. La fortuna di Heitmann non è comunque durata troppo a lungo e

Dag Palovic ne ha approfittato per eliminarlo al 16° posto: Palovic giocava con {q-Hearts} {j-Hearts} contro Heitmann con {k-Diamonds} {4-Diamonds} e sul tavolo sono stati scoperti {9-Spades} {5-Clubs} {7-Clubs} {q-Diamonds} {6-Spades}.

Koskas ha fatto un'altra vittima quando ha chiuso la bottom pair su una board che ha dato {3-Spades} {6-Diamonds} {4-Spades} chiamando l'all-in di Bart Wetseuikin con {3-Hearts} {5-Spades}. Wetsuijin ha rivelato {a-Clubs} {9-Spades} venendo eliminato 15° quando turn e river hanno dato {j-Hearts} e {6-Spades} rispettivamente. E' stato quindi il turno di Henrik Brockmann per andare all in da under the gun con {a-Clubs} {q-Diamonds} venendo chiamato da Mark Flowers con {k-Spades} {k-Clubs}. La board ha dato {k-Hearts} {4-Clubs} {7-Diamonds} {10-Spades} {q-Spades} e Brockmann si è preso $34'563 per il suo 14° posto. Poco dopo è stato Felipe Ramos ad essere eliminato 13° proprio pochi istanti prima della pausa per la cena. Ramos ha servito la propria coppia di sei direttamente nelle fauci della coppia di sette data in mano a Antony Lellouche. Nessun aiuto e Ramos è stato eliminato.

12 giocatori sono tornati al tavolo dopo cena e Jonas Klausen non ha perso tempo per mettere tutte le proprie chips al centro de tavolo con in mano una coppia di sei. Isaac Baron ha chiamato con {j-Spades} {8-Spades} chiudendo il colore al turn ed eliminando Klausen al 12° posto. Baron non è comunque rimasto in gara molto più a lungo trovandosi ridotto male dopo aver perso un grosso piatto contro Dag Palovic. Baron ha deciso di andare all-in poche mai dopo con A-9 solo per trovarsi contro l'A-Q di Dario Minieri. Baron non ha trovato alcun aiuto dalla board ed è stato eliminato all'11° posto.

Mark Flowers è passato dall'essere uno dei chip leader allo status di spettatore in due sole mani la prima subendo le ire di Dario Minieri e quella dopo pagando pegno a Dag Palovic. Nella prima delle due, Minieri ha raddoppiato su Flowers in quello che è stato il piatto più ricco di giornata. Alla mano successiva, Flowers è andato all in da under the gun con {3-Hearts} {3-Diamonds} trovandosi contro Palovic che giocava con {k-Spades} {k-Clubs}. Il {k-Diamonds} del flop non ha fato altro che confermare l'eliminazione di Flowers al decimo posto ($71,441).

Johannes Strassmann è stato il bubble boy del tavolo finale quando ha spinto al cetro del tavolo tutte le proprie chips in una mano a tre con Gregory Genovese e Marcus Bower. Strassmann ha rilanciato preflop e Bower ha rilanciato abbastanza da metterlo all in. Genovese ha chiamato all in così come Strassmann che giocava con {a-Spades} {q-Spades}. Genovese ha rivelato {a-Diamonds} {k-Diamonds} e Bower {j-Diamonds} {j-Hearts}. Il flop con {k-Clubs} {10-Clubs} {4-Hearts} ha dato il vantaggio a Genovese. Turn e river hanno dato {7-Hearts} {5-Diamonds} rispettivamente. Strassmann ha ricevuto $71,441 per il suo nono posto definendo la composzione del tavolo finale.

Dario Minieri arriva al Day 3 come chip leader, con Jason Mercier subito alle sue spalle. Questi i chip counts con cui prenderà il via il tavolo finale:

Dario Minieri 1,832,000

Jason Mercier 1,591,000

Anthony Lellouche 1,192,000

Gregory Genovese 694,000

Dag Palovic 585,000

Eric Koskas 449,000

William Thorson 418,000

Marcus Bower 278,000

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli