Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Latin American Poker Tour (LAPT) Rio de Janeiro, Day 2 – Julien Nuijten Chip Leader

Latin American Poker Tour (LAPT) Rio de Janeiro, Day 2 – Julien Nuijten Chip Leader 0001

Il Day-2 del PokerStars.com Latin American Poker Tour di Rio de Janeiro è partito subito forte. Dei 103 giocatori che erano partiti ad inizio giornata, al termine del primo break ne erano già stati eliminati 39.

Il torneo è partito alla grande per l'americano Alex "Assassinato" Fitzgerald, che ha presto fatto un double up contro il brasiliano Leo Burguês centrando il colore al turn dopo essere andato all-in post-flop. Burguês, in un'altra mano, ha floppato una scala colore reale. Fitzgerald ha eliminato Burguês poco dopo, diventando il leader del torneo nelle prime fasi della giornata.

Per i brasiliani di casa, non è stata una gran giornata. Molti dei giocatori locali favoriti che hanno raggiunto il Day-2 sono stati eliminati presto dal torneo.

Dopo la prima pausa, il comando è passato nelle mani del venezuelano Carlos Lopez, con poco più di 140,000 chips.

La mano che ha sancito lo scoppio della bolla è stata lunga e interessante. Lo short-stack brasiliano Pirajibe ha fatto limp dal bottone, e il venezuelano Juan Carlos Burguillos ha fatto check dal big blind. Il flop ha portato {2-Hearts} {3-Spades} {6-Diamonds}, e i due giocatori hanno fatto check. Al turn è sceso un {8-Spades} e Burguillos ha aperto puntando 3,000 chips, Pirajibe ha velocemente chiamato. Prima ancora che scendesse il river, il venezuelano ha annunciato l'all in (che avrebbe messo Pirajibe in all in). Il river è stato un {10-Diamonds}, e la parola è passata a Pirajibe, il quale ci ha pensato per cinque lunghi minuti, fino a quando non è stato chiamato il tempo. Pirajibe ha usato tutto il suo ultimo minuto per pensarci e alla fine ha chiamato, mostrando {a-Clubs}{8-Clubs}. I giocatori si sono meravigliati quando Juan Carlos ha girato i suoi {8-Diamonds}{2-Diamonds} vincendo la mano con doppia coppia, e facendo scoppiare la bolla.

Ecco la distribuzione del montepremi per i giocatori sopravvissuti:

Montepremi totale: $ 785,000.00

1 - $ 222,940

2 - $ 117,750

3 - $ 86,350

4 - $ 62,800

5 - $ 47,100

6 - $ 31,400

7 - $ 23,550

8 - $ 15,700

9 - $ 11,775

10-12 - $ 10,205

13-16 - $ 8,635

17-24 - $ 7,065

25-32 - $ 5,495

Lo spagnolo Carlos Lopes, che gioca come "Djalminha" su PokerStars ed era il leader del Day One, è stato eliminato al 27° posto, seguito da Andrew Li il quale è stato coinvolto in una mano emozionante.

Dopo rilanci e controrilanci pre-flop, Li e il giocatore fiammingo Julien Niijten sono finiti all-in pre-flop in un piatto con più di 600,000 chips. Andrew ha mostrato K-K mentre Julien Q-Q. Il flop ha portato una Q, e il doppio 2 al turn e al river ha regalato a Niijten un full house e una grande chip lead nel torneo.

Victor Randim, l'ultimo sopravvissuto del Team PokerStars, è stato eliminato poco dopo quella mano. Era short-stack e ha spinto con 6-6, ed è stato chiamato dallo svizzero Severin Walzer con K-Q, il quale ha trovato K e Q al flop, eliminando Victor.

Gli ultimi due eliminati prima del raggiungimento del tavolo finale sono stati i brasiliani Barba e Eugenio Carmo.

Dopo la riassegnazione dei posti, il brasiliano Ricardo Manecop è stato eliminato dopo essere andato all-in short-stack con 6-6 contro K-K del suo avversario, ma la mano che ha davvero azzoppato Manecop è stata quando i suoi K-K hanno perso contro {a-Spades}{q-Hearts} dell'avversario quando una quarta carta a picche ha centrato il board.

15° posto per Micha Hoedemaker, che ha perso con A-K contro A-A del brasiliano Alex CG. Flop e turn ininfluenti e il K al river non ha aiutato Micha.

Le successive due eliminazioni sono state Andreas Karl, che ha controrilanciato all-in una puntata di Eduardo. Dopo averci pensato per un pò, Eduardo ha chiamato con A-Q, mentre Andreas ha mostrato {j-Hearts}{5-Hearts}. L'asso al flop ha regalato la mano ad Eduardo, il quale ha eliminato Andreas.

La vittima successiva è stata Farhad, il quale ha centrato una doppia coppia al flop mentre il suo avversario, Russia' Vitaly, ha centrato il set. Le chips sono andate tutte dentro al turn, lasciando poi 3 soli giocatori di distanza dal tavolo finale. Il 12° posto è andato al brasiliano Bruno JT, che è andato all in con J-9s scontrandosi contro A-K e non riuscendo poi a migliorare sul board.

"Assassinato" Fitzgerald, è stato elimianato 11° dopo un all-in pre-flop con Alex Brenes, fratello di Humberto Brenes. Fitzgerald con A-Q era davanti a Brenes con A-7, ma un sette al river, ha messo fine alla giornata di Fitzgerald.

La tensione è aumentata in bolla, la quale è scoppiata con sorprendente velocità. Il brasiliano Alex CG ha rilanciato pre-flop subendo un re-raise dal chip leader Nuijten. Alex è andato all in, ed è stato prontamente chiamato. I due avevano rispettivamente K-K e A-A. Gli assi hanno tenuto e Alex è stato eliminato al 10° posto.

Si è quindi formato il tavolo finale. Questi nove giocatore torneranno oggi alle 14:00pm (13:00pm ET) per celebrare il campione inaugurale del LAPT Rio de Janiero:

Julien Nuijten Holland 970,000

Vitaly Kovyazin USA 380,000

Alex Brenes Costa Rica 324,000

Nikolai Senninger Germany 318,000

Juan C. Burguillos Venezuela 297,000

Rafael Pardo Colombia 278,000

Eduardo Henriques Brazil 275,000

Oliver Kugler Germany 176,000

Severin Walser Switzerland 175,000

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli