Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

Kahnawake Rilascia Dichiarazione Ufficiale in merito ad UltimateBet

Kahnawake Rilascia Dichiarazione Ufficiale in merito ad UltimateBet 0001

La Kahnawake Gaming Commission (KGC), che sorveglia numerosi siti di poker online dalla propria sede canadese, ha recentemente rilasciato un comunicato ufficiale in merito a quanto accaduto su UltimateBet Poker. La dichiarazione segue di molti mesi il precedente coinvolgimento della KGC nel simile scandalo che investì Absolute Poker.

Nel comunicato, la KGC afferma che decisioni definitive sulla situazione di UltimateBet devono ancora essere prese e che attualmente l'impegno principale sarà quello di assicurare il rimborso di tutti i giocatori coinvolti oltre ad implementare misure per prevenire future possibilità di abuso del servizio. Riportiamo di seguito le parti più significative del comunicato:

La Kahnawá:ke Gaming Commission (da qui indicata come "KGC") regola il gioco d'azzardo online da oltre 9 anni – più di quanto abbia fatto ogni altra istituzione. Durante questo periodo, la KGC si è dimostrata leader mondiale con regolamentazioni e metodologie che hanno definito lo standard nel quale il gaming online può essere offerto correttamente e in sicurezza. Il successo della KGC è confermato dalla decisione di sempre più attori di mercato di operare sotto la giurisdizione e supervisione della Kahnawá:ke.

Come è stato correttamente notato, anche i settori meglio regolamentati non sono immuni da abusi. Esempi possono essere reperiti nell'ambito del banking, della sicurezza e del gioco in istituti reali. Il fatto che l'industria del gaming online sia relativamente nuova e fortemente condizionata dagli aspetti tecnologici costringe ad affrontare sfide ancora più difficili nel percorso di regolamentazione. In tutta la sua storia però, la KGC ha affrontato queste sfide e quanto realizzato è stato emulato da altre giurisdizioni di tutto il mondo.

Nei mesi passati è stato scoperto che due individui operanti sotto licenza della KGC – Absolute Poker ed Ultimate Bet – hanno creato e portato avanti uno schema di operazioni atte a circuire i giocatori. In entrambi i casi, la condotta impropria è stata portata all'attenzione dei licenziatari e della stessa KGC dai giocatori che hanno subito il danno. La KGC riconosce la diligenza e precisione dimostrata da questi giocatori ed il ruolo da loro svolto nel portare alla luce questi eventi.

Nel primo caso, che vide coinvolta Absolute Poker, la KGC svolse accurate indagini giungendo alla conclusione che gli episodi di cheating non sono stati avviati, condotti o in qualche modo coordinati da Absolute Poker come società ne dai suoi direttori o alti dirigenti. La decisione presa in quell'occasione ha comportato l'adozione di alcune sanzioni e l'imposizione di condizioni per lo svolgimento dell'attività di Absolute Poker, inclusi ventiquattro cambiamenti specifici da adottare nel sistema di amministrazione.

Poco dopo questa decisione relativa ad Absolute Poker, la KGC è venuta a conoscenza di simili reati all'interno del sito gemello: Ultimate Bet.

In questi mesi la KGC è stata coinvolta in prima persona in un'indagine approfondita dei casi di baro in Ultimate Bet. Sforzi significativi sono stati fatti per identificare gli autori dei crimini e apportare le necessarie correzioni al sistema per prevenire atti analoghi. Sfortunatamente, le azioni intraprese dalla KGC non sono state comunicate correttamente al mondo del poker creando l'impressione che la KGC non 'stesse facendo nulla'.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli