Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

Recensioni Libri di Poker: 'Caro's Secrets of Winning Poker' di Mike Caro

Recensioni Libri di Poker: 'Caro's Secrets of Winning Poker' di Mike Caro 0001

Il sedicente "Mad Genius of Poker", Mike Caro, ha un posto ben meritato nel tempio degli autori di poker, principalmente grazie al suo classico Caro's Book of Poker Tells, spesso citato come uno dei libri di poker più influenti mai scritti. Il suo ultimo titolo, Caro's Secrets of Winning Poker, contiene consigli su un'ampia gamma d'argomenti inerenti il poker, fornendo un compendio di concetti utile sia per i principianti che per i giocatori esperti.

Questa è la quarta edizione di quello che è iniziato come Caro's Fundamental Secrets of Poker (pubblicato per la prima volta nel 1991), qui aggiornato e ampliato per includere nuovo materiale, inclusa una sezione sull'hold'em (dove viene discusso sia il limit che il no-limit). Come spiega Caro nell'introduzione, il libro contiene quelli che lui ritiene essere i concetti più importanti tratti dai suoi seminari, simulati qui sulla carta con "lavagne" per ogni mini lezione. Il formato è simile alla collaborazione di Caro al Super/System 2 dove offre un elenco di suggerimenti, e un paio di quelli ricompaiono tra le oltre cento lezioni del libro suddivise in quindici capitoli.

Infatti, uno potrebbe dire (rispettosamente) che la ripetizione — dei consigli che Caro ritiene valga la pena di ripetere e ricordare — è un segno distintivo dello stile d'insegnamento di caro. Proprio come un insegnante che ripete le informazioni importanti ad una classe piena di studenti, Caro si ferma spesso a metà lezione per dire "questo è un concetto importante, quindi lo ripeterò" e poi lo fa. E' un metodo efficace, ulteriormente semplificato dalle "lavagne" che fanno un ulteriore riassunto per il lettore.

Caro inizia con uno dei concetti chiave, quello che lui chiama "la verità principale che disciplina sia il poker che il mondo reale al di là del poker" che si rifà al suo famoso detto "In principio, tutto è stato anche denaro". L'idea in sostanza è che prima di raccogliere le informazioni rilevanti per fare una scelta — nel poker o nella vita — noi ci troviamo ripetutamente di fronte a situazioni dove entrambe le scelte potrebbero sembrare ugualmente allettanti. Solo quando impariamo a raccogliere "indizi" e altre prove rilevanti, siamo in grado di compiere qualsiasi scelta o meno, quindi, "anche denaro". Molte (se non tutte) delle lezioni che seguono sono costruite su quel principio applicato al poker, aiutando il lettore a decidere sul come gestire le molte, moltissime, decisioni limite sulle quali Caro insiste con l'affermare che determinano alla fine la maggior parte del profitto di ognuno (o perdita).

Dopo la discussione introduttiva e un capitolo che spiega in dettaglio come giocare vari giochi, Caro ha un capitolo polivalente di "Consigli Generali per Vincere" che copre argomenti come l'auto-disciplina, i tipi di giocatore, la selezione del posto, immagine al tavolo e altre cose. Caro va spesso contro la saggezza convenzionale, come quando non è d'accordo sulla diffusa raccomandazione di giocare tight su un tavolo loose e giocare loose su un tavolo tight (aprendosi quando il tavolo ha entrambi gli estremi, dice Caro). Segue un capitolo sulla gestione del bankroll che si concentra principalmente sulla psicologia e l'atteggiamento verso il denaro, piuttosto che offrire formule specifiche.

La sezione di mezzo del libro consiste in capitoli separati su seven-card stud, stud high-low, hold'em, draw poker, e altri giochi. A differenza di altre discussioni teoriche che uno trova da altre parti nel libro, questi capitoli tendono ad offrire raccomandazioni molto specifiche e concrete (es. nell'hold'em, "una overcard e un progetto di scala a incastro e di solito migliore di due overcards").

Segue dopo un capitolo sui tells — dove evidenzia i punti chiave del Book of Poker Tells — e un altro sulla strategia per il torneo. Il fatto che Caro sembra preferire un approccio per lo più conservativo sia nei capitoli sull'hold'em che sui tornei potrebbe sorprendere il lettore che si è abituato alla sua immagine "wild". Non è un caso dato che Caro probabilmente direbbe "il tuo modo di giocare non dovrebbe essere coerente con la tua immagine".

L'ultimo consiglio arriva verso la fine del libro in un capitolo dove raccoglie quello che lui chiama i "migliori 15 consigli del giorno". Il libro poi conclude con un suggerimento riguardo il tenere note, seguito da una "ultima affermazione vincente". Questo è quello che dice Caro alla fine dei suoi seminari, sottolineando quindi l'importanza di avere un atteggiamento positivo e una confidenza al tavolo di poker.

Naturalmente, è molto più facile essere positivi e confidenti uno volta che uno si è equipaggiato con la conoscenza e la comprensione per affrontare le molte sfide di poker. Come una pratica raccolta di diverse decadi di saggezza di una delle menti più venerate di poker, Caro's Secrets of Winning Poker è un buon posto dove andare quando si è in cerca di tali istruzioni.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli