Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

Affiliati della Harvard Medical School e bwin Continuano le Ricerche nel Settore dell'Online Gaming

Affiliati della Harvard Medical School e bwin Continuano le Ricerche nel Settore dell'Online Gaming 0001

La compagnia austriaca bwin Interactive Entertainment AG e il dipartimento per gli studi sulle dipendenze della Cambridge Health Alliance hanno annunciato un accordo quinquennale per continuare le ricerche in merito al gioco online ponendosi come obiettivo primario la capacità di individuare e prevenire i problemi di dipendenza dal gioco e conseguentemente di creare un ambiente di gioco sicuro.

Il dipartimento per gli studi sulle dipendenze della Cambridge Health Alliance, una scuola di medicina affiliata ad Harvard, collabora con bwin da già tre anni sviluppando iniziative per il gioco responsabile mettendo a disposizione gli strumenti e le informazioni necessari per incoraggiare il gioco responsabile. Il nuovo accordo prolungherà quindi per altri cinque anni questa collaborazione che si è già dimostrata più che proficua in termini di risultati sociali.

La precedente collaborazione tra bwin Interactive Entertainment AG e il dipartimento per gli studi sulle dipendenze ha già prodotto alcuni significativi risultati divulgati nella forma di studi scientifici che prendono in esame oltre 47'000 attività degli utenti bwin per un periodo di 36 mesi.

Il dott. Howard Shaffer, professore associato alla Harvard Medical School dove attualmente dirige il dipartimento per gli studi sulle dipendenze, ha speso parole d'elogio per l'impegno della bwin poker nei confronti del benessere dei propri utenti e per le opportunità di progresso concesse a questo settore degli studi.

"Per tutta la relazione con il dipartimento per gli studi sulle dipendenze," ha detto Shaffer, "bwin ha sostenuto numerose ricerche scientifiche, incluso il primo studio integrale sui comportamenti reali dei giocatori online." Shaffer, che ha trattato ampiamente il problema della dipendenza da gioco nei suoi testi divulgativi, ha lodato bwin per aver saputo "integrare i tentativi di sviluppo di un gioco responsabile con una risorsa per l'auto-assistenza empirica resa disponibile per tutti i propri utenti."

Manfred Bodner, amministratore delegato di bwin poker, ha sottolineato i benefici pratici di questa ricerca facendo notare "il bisogno di comprendere quanto accade nelle menti dei consumatori per essere capaci a rispondere ai quesiti fondamentali sulla base di evidenze scientifiche - e non basandosi su speculazioni." L'idea, ha continuato Bodner, è quella di "essere infine in grado di identificare le abitudini a rischio di disordini legati al gioco al fine di prevenirli."

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli