Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

I Profili di PokerNews: Roland de Wolfe

I Profili di PokerNews: Roland de Wolfe 0001

Roland de Wolfe sta vivendo (quasi) il sogno di ogni scrittore di poker. Dopo aver studiato per diventare giornalista e aver fatto un lavoro di reporter per un giornale di poker, è passato con successo da una vita dietro le transenne con un taccuino ad una trascorsa sul tavolo da gioco, viaggiando per il mondo e vincendo milioni giocando. Un affabile gentiluomo con un forte senso dell'umorismo, de Wolfe è emerso come uno dei giocatori più di successo in Europa degli ultimi anni, accumulando oltre $4 milioni di vincite nei tornei dal vivo, e godendo di un fantastico successo nei giochi cash online. Il gioco d'azzardo era radicato in lui sin dalla tenera età, e la sfida mentale di un torneo di poker gli permetteva di dimostrare di essere in forma perfetta per l'Inglese che da giovane, avrebbe spesso preferito cambiare la sua sedia in classe per un delizioso gioco nella stanza sul retro di un pub.

Roland de Wolfe è nato nel 1979 a Londra. Ha giocato il suo primo gioco di carte all'età di 12 anni con i suoi compagni di classe e si è specializzato nello scommettere sul biliardo e sullo snooker durante la sua adolescenza. C'era spesso un gioco di poker in corso nel retro della sala biliardo e De Wolfe non era il tipo da tirarsi indietro dall'azione. Annoiato con la scuola, spesso piazzava scommesse sportive, giocava a biliardo, e poi si è dedicato ai giochi di carte dove ha sviluppato le sue abilità. Dopo le superiori, De Wolfe ha portato a termine un corso di giornalismo al Brighton e dopo un lavoro all'Esquire, ha iniziato a scrivere per la rivista Inglese Inside Edge come corrispondente di poker. La passione per il gioco di De Wolfe rendeva questo il lavoro perfetto e poco dopo ha iniziato a girare per il mondo, facendo la copertura dei tornei.

Nonostante De Wolfe fosse principalmente un giornalista a quei tempi, ha continuato a giocare a poker come attività secondaria al Victoria Casino e al Gutshot Club a Londra. Più girava per il circuito, più aveva voglia di giocare. De Wolfe ha realizzato la sua prima vittoria in un torneo nel £150 pot-limit hold'em event al Gutshot Poker Festival, vincendo £4,372. Solo pochi giorni più tardi, è arrivato secondo in un altro evento dello stesso festival, guadagnando altri £1,500. Dopo aver incassato queste vincite, De Wolfe ha iniziato a giocare online, guadagnando oltre £15,000 nel giro di tre giorni. Ha ammesso di aver avuto un'eccellente serie positiva dovuta principalmente alla fortuna, ma questo lo ha ispirato a lavorare ancora più duramente al suo gioco.

Man mano che i suoi risultati miglioravano, De Wolfe ha iniziato a dedicarsi più a giocare a poker che a scrivere di esso. Nonostante fosse stato promosso fino al ruolo di editore dell'Inside Edge, lui ha lasciato poco dopo il suo lavoro per concentrarsi sulla sua nuova passione. Ha continuato a salire di livello nei giochi cash no-limit hold'em online ed ha portato il suo bankroll ad un livello tale da poter permettersi qualche torneo dal buy-in più grosso.

De Wolfe ha fatto la sua prima apparizione alle World Series of Poker nell'estate del 2005. Ha vinto un posto al Main Event al Gutshot Club, ma sfortunatamente non è arrivato a premi in quell'evento. Ha vinto un po' di soldi con il suo 43° posto al $1,000 No-Limit Hold'em with Rebuys event ed ha imbottito il suo bankroll con qualche buon risultato nei giochi secondari. Una volta ritornato in Europa dopo le WSOP, De Wolfe si è iscritto al $10,000 buy-in WPT Grand Prix de Paris ed ha lasciato il segno nel mondo dei tornei di poker, sconfiggendo Juha Helppi in heads-up per arrivare primo, vincendo $574,419. La vincita di De Wolfe ha consolidato la sua nuova condizione di giocatore di poker professionista e, appena armato con i mezzi per competere a livelli più alti, ha iniziato a viaggiare per il circuito a tempo pieno.

La vincita di De Wolfe a Parigi è arrivata con un posto da $25,000 al 2006 WPT World Championships al Bellagio. De Wolfe ha trasformato quell'ingresso in una vincita di oltre $1,000,000, chiudendo al terzo posto dietro a Davidson Matthew e al vincitore Joe Bartholdi. Da lì è passato alle WSOP 2006, dove ha chiuso 16° al $10,000 Pot-Limit Omaha World Championship e arrivando al tavolo finale del $2,000 No-Limit Hold'em event, chiudendo terzo per oltre $65,000.

Il suo più gran risultato, più della vincita di un milione di dollari al Bellagio, è stato quando ha vinto il 2006 EPT Irish Masters a Dublino. De Wolfe ha incassato quasi $700,000 per la sua vittoria ed è diventato il primo giocatore nella storia ad avere entrambi i titoli WPT e EPT. I suoi continui successi hanno portato ad una sponsorizzazione con Full Tilt Poker e, giocando sotto i loro banner, è andato altre cinque volte a premi nelle WSOP 2007. De Wolfe è inoltre una presenza frequente nei tornei di poker televisivi, essendo apparso nel Full Tilt Poker.net Championship, nel Party Poker World Open, nel 888.com UK Open, nel "Late Night Poker", e nel Party Poker Nations Cup. Recentemente, de Wolfe è arrivato quarto nel 2008 WSOP $5,000 Mixed Hold'em event e 13° nel 2008 PokerStars.net EPT Varsavia.

Ai tavoli, De Wolfe è noto per i suoi lunghi massaggi (spesso oltre sei ore) e, oltre a questo, gli piace fare scommesse sportive ed allenarsi in palestra.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli