Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

I Profili di PokerNews: Jeff 'yellowsub86' Williams

I Profili di PokerNews: Jeff 'yellowsub86' Williams 0001

Non è un fan pazzo dei Beatles. E' successo solo che la canzone "Yellow Submarine" suonava alla radio mentre Jeff Williams stava scegliendo il suo indirizzo email tanti anni fa, aggiungendo il suo anno di nascita al titolo della canzone. Quando ha scelto quel soprannome, lo studente delle superiori non aveva la minima idea che un giorno il mondo lo avrebbe conosciuto con quel nome, "yellowsub", e di certo nemmeno che il suo successo sarebbe arrivato con il poker — che ci giocava per arrotondare la paghetta e per i soldi per la benzina. Nel giro di pochi anni, tuttavia, Williams è passato dal portar via qualche dollaro ai suoi amici a diventare un teenager milionario e un campione EPT. E a differenza di molti suoi pari, ha fatto tutto questo mentre stava a scuola.

Jeff Williams è nato ad Atlanta, Georgia. Negli anni della sua scuola elementare, si è trasferito con la sua famiglia a Flint, Michigan e successivamente a Scottsdale, Arizona prima di ritornare alla sua città natale per l'high school. E' stato durante il primo anno della high school che ha scoperto il poker. Lui e alcuni suoi amici hanno preso degli spiccioli dalle loro macchine una notte e hanno giocato nel seminterrato della casa di Williams. Dopo un po' di partite con quarti e decimi, sono passati alle chips e hanno iniziato a giocare ogni settimana. Il gioco a casa di Williams è passato da un cash game da $5 di buy-in ad un torneo da $20 di buy-in e nel giro di poco tempo ha guadagnato abbastanza soldi da poter interrompere il suo lavoro dopo-scuola.

Durante le superiori, Williams ha fatto il suo primo deposito su PartyPoker. Ha perso gli iniziali $50, così come anche altri piccoli depositi ed è passato su PokerStars per provare a giocare a soldi finti. Williams ha accumulato un gigantesco quantitativo di play chips nel sito ed è stato in grado di venderlo su eBay per $25 (prima che la pratica fosse proibita). Ha preso quei soldi e ha iniziato a costruirsi un bankroll, andando su e giù diverse volte lungo la strada. Williams ha giocato una varietà di giochi, compreso il limit hold'em, stud, e no-limit hold'em. Alternava cash games e sit-n-goes, cercando di fare progressi.

Studente eccellente, Williams ha guadagnato una prestigiosa borsa di studio HOPE per iscriversi come studente di scienze politiche alla University of Georgia nell'autunno del 2005. E' stato durante i primi mesi al college che Williams ha avuto una grossa serie di vittorie, guadagnando oltre $15,000 nel solo Novembre del 2005. Ha comprato un nuovo monitor, è balzato direttamente ai giochi cash $5-$10 NLHE, e giocando su più tavoli aveva dei buoni guadagni. Ha ispirato inoltre molti dei suoi compagni di dormitorio ad iniziare a giocare. Dopo che si è sparsa la voce della sua vincita a cinque cifre, parecchie persone gli bussarono alla porta per vedere se lui avrebbe trasferito a loro qualche dollaro su PokerStars.

Proprio quando Williams era al suo secondo semestre alla Georgia, si è iscritto ad un satellite con rebuy da $11 che pagava un posto per il satellite da $650 per l'EPT Grand Final del 2006 a Monte Carlo, Monaco. Pagando $41, Williams ha vinto il satellite rebuy e si è ricordato solo l'ultimo giorno possibile di giocare il torneo satellite da $650. Quel giorno hanno pagato nove posti e "yellowsub86" ha vinto uno di quelli.

A Monte Carlo, Williams ha trasformato il suo stack di partenza di 10,000 ad oltre 60,000 nel Day 1 e non si è mai dovuto guardare indietro. E' riuscito a rimanere tra i primi cinque per tutto l'evento, arrivando al tavolo finale terzo in chips. I genitori di Williams hanno preso il volo dagli stati uniti per il tavolo finale e sono riusciti a vedere il loro figlio battersi contro giocatori come Marcel Luske, Ross Boatman, e Marc Karam sotto le luci della TV. Williams ha dominato la competizione ed è diventato il più giovane campione in assoluto di un EPT (Mike "Timex" McDonald ha preso quel titolo lo scorso anno). Il 19enne ha portato a casa quasi $1.1 milioni per la sua vittoria.

Dopo essere tornato a casa da Monte Carlo come milionario di poker, Williams ha dovuto aspettare ancora due anni per poter giocare legalmente nei casinò degli Stati Uniti. E' salito nel gioco online, passando dai giochi cash $10-$20 ai $25-$50 NLHE ed ha iniziato a giocare tornei online da buy-in più grossi. Williams ha accumulato centinai di migliaia di dollari di vincite nei tornei ed è anche salito in cima alla PokerStars Weekly Tournament Leader Board nel Novembre 2006.

Nella primavera del 2008, Williams ha finalmente compiuto 21 anni. In uno dei suoi primi eventi importanti dal vivo, è finito quarantesimo al $5,000 No-Limit Hold'em event al Bellagio Five-Star Classic. Williams ha fatto il suo primo viaggio verso le WSOP quell'estate e non ha perso tempo nel fare il suo primo tavolo finale al $1,000 No-Limit Hold'em with Rebuys event. Adesso dovrà aspettare almeno un altro anno per vincere il suo primo braccialetto, nonostante abbiamo chiuso al secondo posto dietro Michael Banducci portandosi a casa oltre $400,000 per il suo risultato. E' arrivato in fondo altre due volte quell'estate, finendo 20° nel $1,500 Pot-Limit Omaha e 34° in un secondo $1,000 No-Limit Hold'em with Rebuys event.

Jeff Williams vive ad Athens, Georgia dove sta finendo i suoi studi alla università. Ha già guadagnato oltre $1.5 milioni nella sua carriera dei tornei.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli