Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

Nice Hand:una Nuova Piattaforma di Poker Online Made in Italy

Nice Hand:una Nuova Piattaforma di Poker Online Made in Italy 0001

E' un prodotto interamente italiano il progetto Nice Hand.

Ha dell'incredibile, ma trentaquattro tra i migliori appassionati e giocatori di Poker, hanno deciso di mettere sul mercato una piattaforma di poker online made in Italy. Ma come ci sono riusciti?

Il progetto nasce tra i tavoli da gioco di Roma: un gruppo di amici, cresciuti insieme fin dall'adolescenza, hanno deciso di mettere a frutto la loro ben rodata amicizia e dare vita a questa piattaforma che, con la concessione n. 4212 dei Monopoli di Stato concessionario degli Skill Games, sarà completamente legale.

I primi cinque a partecipare all'impresa e a versare circa 60.000 euro, sono stati :Claudio De Seriis, suo fratello Giuseppe, Alessandro De Marzi, Alioscia Oliva e Flavio Ferrari Zumbini.

Tutto è iniziato da una forte passione per il Texas hold'em: era il 2000 e i ragazzi si incontravano la sera, ognuno col suo portatile, ore e ore trascorse a giocare a poker on line, dandosi consigli su come giocare su più tavoli, qualche aiuto di strategia o puro supporto morale. Dopo sette anni, qualcosa cambiò e il gioco si fece ancora più duro. Era arrivato il momento di rendere questa passione anche un lavoro o in qualche modo qualcosa di più concreto e redditizio. Chi meglio di veri collaudatori del gioco on line e protagonisti della realtà del poker internazionale, poteva investire su un software per il gioco del poker?

Claudio De Seriis racconta in un articolo su Repubblica: "Abbiamo investito risparmi e soldi guadagnati su Internet, ci siamo concentrati su un business plan che potesse interessare ad un imprenditore serio e siamo entrati nel mercato. Abbiamo fatto decine di colloqui, servivano circa seicentomila euro per dare vita e rendere credibile questo progetto. La risposta è stata sempre la stessa: Bella iniziativa, idea eccellente. Ma di soldi neanche a parlarne. A quel punto abbiamo deciso di tornare alle origini: nascevamo come giocatori e forse solo un giocatore poteva dare soldi e fiducia al progetto Nice Hand. Ci siamo presentati dai migliori giocatori che conoscevamo, soprattutto a Roma: dopo dieci minuti di presentazione, la risposta è stata sempre la stessa. Ci sto, ecco i ventimila euro che avete chiesto: quando parte il sito?"

Altri nomi noti nel mondo pokeristico, hanno dato il loro supporto, per la realizzazione di questa bellissima iniziativa: alcuni giocatori come Mauro Stivoli, Daniele Mazzia, Federico Iavicoli, Andrea Dato e grandi organizzatori di tornei come Stefano Fiore.

L'obbiettivo dichiarato è che Nice Hand si trasformi in una specie di casa del poker per giocatori di poker. Noi ce lo auguriamo che il prodotto sia all'altezza dei grandi nomi che l'hanno ideato e supportato, ci congratuliamo per l'iniziativa e per la costanza di questo gruppo così prolifico.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli