Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

I Profili di PokerNews: Michael Binger

I Profili di PokerNews: Michael Binger 0001

Vincere quasi $6 milioni nei tornei di poker in solo due anni non ti fanno diventare uno scienziato missilistico — ma quando si parla di Michael Binger, ti fanno diventare un fisico teorico. Neanche due mesi dopo il suo terzo posto al Main Event delle World Series of Poker 2006, è diventato il Dr. Binger, avendo ottenuto un dottorato di ricerca alla Stanford. Anche se era poco conosciuto nei circoli di poker prima di allora, Binger non si sentiva un dilettante, dato che si guadagnava da vivere al tavolo da gioco già da diversi anni. Non è stato un fuoco di paglia, e dopo il suo gran debutto nel '06 ha battuto i record WSOP nel '07, e ha fatto un incredibile numero di tavoli finali nel '08.

Michael Binger è nato 32 anni fa, il 20 Dicembre 1976 a Delray Beach, Florida. Con una naturale predisposizione per la matematica e le scienze, si è iscritto alla North Carolina State University e ha studiato fisica. Al college ha scritto, per un progetto, un programma per vincere al blackjack col metodo del conteggio delle carte. Questo lo ha ispirato a provare le sue teorie nella vita vera e, dopo la sua laurea nell'estate del 1999, è andato a Las Vegas per vedere quando denaro poteva guadagnare giocando a blackjack. Binger ha vinto $5,000 con quel viaggio e poco dopo si è ritrovato a fare dei viaggi nei weekend a Las Vegas o Reno per giocare.

Binger si è iscritto al dottorato di ricerca a Stanford e si è spostato dal North Carolina ad Atherton, vicino a San Francisco, California. Ha continuato a fare i suoi viaggi per il blackjack, ma dopo una perdita particolarmente grossa, è diventato incurante e frustrato—facendo grosse puntate per recuperare la sua perdita che non sono passate inosservate all' "occhio nel cielo". Binger è stato bandito da sei casinò in un unico giorno e ha capito che sarebbe stato quasi impossibile per lui guadagnarsi da vivere col blackjack. Poco dopo aver accantonato il blackjack, Binger ha scoperto il poker e ha iniziato a giocare nelle sale locali nell'area della Baia. Dopo aver studiato matematica e strategia, non ci ha messo molto per realizzare un profitto nei giochi cash hold'em a limiti medi. Nello stesso periodo in cui ha iniziato a fare soldi in maniera costante attraverso il poker, Binger ha cominciato a sentire il peso delle fatiche accademiche. Nonostante non abbia abbandonato i suoi studi, Binger ha iniziato a dedicare sempre più del suo tempo al poker, giocando sia dal vivo che online. Ha iniziato a giocare anche nei tornei, vincendo parecchi eventi con buy-in piccoli a San Francisco.

Michael Binger ha provato per la prima volta le WSOP nell'estate del 2005. Ha giocato in quattro eventi, incluso il Main Event, ma non è andato a premio in nessuno di questi. E' tornato a macinare nei cash-game. Una volta ritornato al Rio nel 2006, ha fatto il tavolo finale del $1,500 No-Limit Hold'em event, finendo sesto per oltre $100,000. E poi c'è stato quel terzo posto tra 8,778 giocatori nel Main Event, che gli ha fatto vincere l'enorme somma di $4.1 milioni. Anche se l'inchiostro si era appena asciugato sul suo dottorato, il risultato del Main Event ha ispirato Binger a rimanere nel circuito dei tornei high-stakes piuttosto che ritornare al suo ufficio alla Stanford Linear Accelerator. Nell'anno seguente, Binger è andato a premio due volte al WPT e otto volte nelle WSOP 2007—il maggior numeri d'incassi per un singolo giocatore quell'anno. Il suo miglior risultato alle WSOP '07 è stato un terzo posto nel $5,000 No-Limit Hold'em event che gli è valso $295,245.

Il 2008 non è stato a corto di risultati notevoli per l'ormai professionista a tempo pieno di tornei di poker. E' partito alla grande a Gennaio, facendo due tavoli finali NLHE agli Aussie Millions seguiti dalla vittoria nel $1,500 NLHE event al L.A. Poker Classic nel Febbraio, realizzando un totale di $125,000. E' andato a premi nel Main Event WPT Bay 101 e due volte al World Poker Challenge a Reno, è arrivato secondo in un evento preliminare al Foxwoods Poker Classic per oltre $60,000, e poi ha vinto il $5,000 NLHE event al Bellagio Five-Star World Poker Classic per $317,000. Altri quattro incassi WSOP (incluso un settimo posto nel $1,000 No-Limit Hold'em with Rebuys event), un decimo posto al WPT Borgata Poker Open, altri due tavoli finali al Bellagio e un anello WSOP-Circuit per aver vinto il $5,000 NLHE Championship Event nel Lago Tahoe. In tutto, Binger è andato 19 volte a premio, ha fatto 10 tavoli finali, e tre vittorie per oltre $1.1 milioni nel 2008. Attualmente è al quinto posto nella classifica di Bluff Magazine.

Michael Binger continua a viaggiare attivamente nel circuito dei tornei. Il suo prossimo obiettivo nella vita ha più a che fare col vincere un braccialetto che a risolvere equazioni.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli