Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

I Profili di PokerNews. Un'autentica faccia da Poker: Bruno Stefanelli pro Full Tilt Poker

I Profili di PokerNews. Un'autentica faccia da Poker: Bruno Stefanelli pro Full Tilt Poker 0001

Bruno Stefanelli è un cervello non più in fuga. Ora finalmente è tornato in Italia ed ora fa parte del team Full Tilt Poker. Molti anni passati a cercar fortuna all'estero, come molti emigranti italiani.

Lui però non si è mai sentito un estraneo in terra straniera, ma meglio un nomade in viaggio tra Germania, Austria, Svizzera e Usa. Ha trascorso la sua gioventù principalmente in Deutschland lavorando in un ristorante, in una discoteca finché arrivò la svolta pokeristica. Come molti, anche Bruno ha iniziato quasi per caso, frequentando le sale da gioco, capì che si poteva ottenere un'indipendenza differente da qualsiasi altro lavoro. Diventare un professionista di poker voleva dire anche continuare a viaggiare, conoscere nuovi posti, tanta gente di diverse nazionalità e culture, e perchè no imparare nuove lingue. Lui stesso nell'intervista rilasciata a PokerNews, racconta di essere entrato in un Casinò e di essere stato letteralmente rapito da un tavolo dove si giocava qualcosa che gli ricordava la teresina, si trattava della specialità 7 card stud.

Iniziò a prendere confidenza con il poker americano in tutte le sue discipline e quando capì che poteva farne un lavoro, si dedicò principalmente allo studio e al gioco. Arrivarono così le prime soddisfazioni.

Con il trascorrere degli anni, facendo conoscenza di tanti giocatori attualmente pro di Full Tilt in Germania, Austria e Svizzera, decise che poteva tentare la fortuna in Italia. Precisamente due anni fa decise di ritornare proponendosi a Full Tilt Italia. Degli amici pro lo informarono che da poco c'era un referente a Roma, quel signore era Axel Baccari, tutt'oggi responsabile italiano. Dopo questo incontro da giocatore Bruno decise di dedicarsi alla promozione di Full Tilt nella sua regione, la Puglia. Iniziò così ad incentivare il gioco con 200 nuovi account e una decina di sub affiliati. In tre mesi in provincia di Lecce aumentò la diffusione del poker on line.

Ma, la passione per il gioco rimase sempre fresca e visto i risultati ottenuti in Austria e Germania, Axel Baccari gli chiese di far parte del neo nato team italiano.

Possiamo dire che Bruno Stefanelli è un giocatore che si adatta al tipo di tavolo in cui si siede. Ha una buona capacità di capire i giocatori che gli stanno intorno e questo gli permette di giocare ogni volta in modo differente. E' un giocatore che si è fatto le ossa nei tornei live, all'on line si è dedicato solo recentemente. Dal 2006 lo troviamo molto di più su Internet per l'affiliazione a FullTilt e dovendo stare per motivi familiari, più stabilmente in Puglia, purtroppo non lo troviamo molto attivo nei tornei live. Per Bruno il gioco on line è mediamente più complesso, perché si incontrano giocatori imprevedibili che in situazioni live sarebbero più semplici da gestire.

Ci auguriamo di rivederlo presto tra i tavoli verdi, luoghi a lui famigliari, magari proprio in occasione delle prossime Wsop. Stefanelli conosce bene Las Vegas, ci è andato spesso, ma partecipando solo nei side events. Magari il 2009 sarà l'anno giusto, per un grande ritorno e un grandioso evento come i mondiali, noi glielo auguriamo.

Ndr:PokerNews può offrire ai propri lettori un speciale Codice Bonus per Full Tilt Poker. Quando si iscrivono, i nostri lettori devono inserire il codice ITPKRNEWS per ricevere un bonus del 100% fino a $600 Extra sul primo deposito

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli