Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

Notizie da Daniel Negreanu - Piccanti Pettegolezzi Pokeristici

Notizie da Daniel Negreanu - Piccanti Pettegolezzi Pokeristici 0001

Daniel Negreanu – sa sempre cosa avete in mano ma vuole comunque verificare la propria lettura. Ha giocato grandi piatti in trasmissioni sul poker ed ha indovinato quali carte sarebbero calate. In breve: Immortalità! Eccola! È tua Daniel! Eroe di tutti i debuttanti nel poker e amico di tutti i giocatori degli high stakes online.

Comunque – non molto tempo fa, Daniel Negreanu ha annunciato sul proprio blog che il suo programma prevede ora una breve pausa, un distacco dal poker ed una riduzione dei tornei dopo un ultimo periodo particolarmente intenso. Ma prima di andare oltre, sappiate che un videoclip su Daniel è recentemente apparso su Raw Vegas. RawVegas è un sito ideato da Gavin Griffin e Joe Seebok per raccontare la vera Las Vegas e portarla direttamente sul vostro schermo. Ma concentriamoci ora su Negreanu e questo breve videoclip.

Al fine di comprendere il vero messaggio di questo video, dobbiamo provare a leggere un po' tra le righe:

- La prima parte è piuttosto diretta. Credevo che avrebbe espresso questa idea in modo più sottile Daniel, ma finisce in realtà col fare il nome di Phil Hellmuth quando parla di giocatori che fanno bene contro pessimi avversari. Passa quindi a parlare dell'evento da $40'000 concludendo che Hellmuth farebbe bene a stare lontano da questa competizione.

- Daniel parla della sua sfida tuttora in corso su PokerStars nella quale gioca i $0.02/$0.05 ed ha già vinto $20! Se non altro sono almeno $3 milioni più di quanto ha messo da parte Durrr in questo mese! Afferma di fare questo per sapere di cosa sta parlando quando realizza i video corsi per il suo sito personale di training online. Quando leggiamo tra le righe scopriamo però qualcosa di ben diverso.

In quanto membro del team PokerStars Daniel è obbligato a giocare sul sito per un certo numero di ore ogni mese, ma non ci sono clausole nel contratto in merito a limiti e stakes. Vedendo che veniva praticamente distrutto dai giocatori che frequentano i limiti più alti, deve aver trovato in questa libertà concessagli un ottima opzione. Online gli avversari non corrucciano la fronte e non lasciano mezzi biscotti su tavolo virtuale. Pertanto dove non ci sono tells, Daniel preferisce stare lontano da tavoli 200/400.

- I tornei rebuy non sono tanto divertenti stando a quanto afferma Daniel, anche se parrebbero giocare a suo favore. Questo è quanto lui dice apertamente, ma dobbiamo anche qui essere realisti. Il bankroll di Negreanu si sta assottigliando e anche se il suo sponsor PokerStars è felice di pagarli il buy-in in un paio di eventi delle World Series, non sarà di certo pronto ad offrirgli anche 4,957 rebuys in un torneo da $5'000.

In breve: il bankroll di Daniel sta calando. Non è una coincidenza la sua decisione di accettare il contratto con PokerStars lo scorso anno. Gli anni d'oro di quando sfidava chiunque in testa a testa in qualsiasi variante di poker per qualsiasi cifra al Casinò Wynn sono finiti. È vero che quest'anno si può dire positivo per Negreanu anche solo per il bracciale vinto alle WSOP, ma - lo ripetiamo - dobbiamo essere realisti. Negreanu non ha deciso di prendere una pausa perché è così indaffarato, ma piuttosto perché la condizione economica non è delle più rosee. Sembra che il tracollo finanziario non abbia risparmiato nemmeno the Poker Kid.

Lo stesso vale per Barry Greenstein che sembra essere piuttosto a corto. Non tanto a corto quanto alcuni utenti del forum che parlano di prelevare tutto e ricominciare daccapo, ma quasi.

Gente come Greenstein e Negreanu possono comunque sempre trovare denaro in prestito o, comunque, qualcuno pronto a finanziarli in qualche evento. Esaurire le proprie risorse per loro significa ridimensionare gli schemi di spesa ai quali si erano abituati negli ultimi anni. Nel caso di Greenstein significa anche destinare meno denaro agli istituti di carità e qualche capatina in meno al Tao potrebbe essere una buona cura.

Internet Poker con Steve Martin

Steve Martin: un uomo - un genio. Tutto da solo è riuscito a rovinare il concetto unico de 'La Pantera Rosa' e distruggere il personaggio de 'l'Ispettore Clouseau'. Molti dei suoi film sono delle noie mortali a parte forse l'episodio de I Simpsons nel quale faceva la sua comparsa e che è l'unica sua apparizione che merita di essere seguita. Il fatto che quest'uomo sia ancora nel mondo del cinema non può che significare una cosa: anche il cinema sta attraversando tempi duri.

Purtroppo, proprio quando le nostre speranze di non dover più vedere questo volto in TV sembrano realizzate ecco che dal nulla spunta in rete questo suo videoclip che lo vede ospite al Dave Letterman show. Probabilmente tutte le stelle di primo piano devono aver dato buca per quella puntata e così non è restato che ripiegare su Stevie. Ecco allora la sua apparizione e l'inevitabilmente noiosa storia personale.

Steve una volta ha giocato a 'internet poker'. Descrive la cosa come si fosse trattato della nuova versione del solitario di Windows, ma non è di questo che vogliamo parlare qui. Lui infatti sembra anche ribadire implicitamente che l'internet poker è illegale in America. Questo tanto per dimostrare quanto sono stati bravi quelli dell'amministrazione Bush nel far credere alla gente di non essere autorizzata a giocare a poker online. Ora, Steve Martin non è forse un tipo tra i più intelligenti, ma di certo rappresenta un'intera nazione con queste credenze.

Comunque – il signor Martin stava giocando a internet poker, ha preso un sonnifero e quando si è svegliato, c'erano sul suo account $1'000 più di quanti ce ne fossero prima. Onesto o stupido qual è, ha immediatamente chiamato l'assistenza finendo col parlare con qualcuno in Pakistan/India, che gli ha assicurato che era davvero lui ad aver giocato con il proprio account.

Ilari Sahamies: Io non Mangio con Te Rolle!

In passato non era facile ottenere informazioni sul signor Ziigmund. Le poche notizie che filtravano non erano mai realmente affidabili e poiché in questa rubrica offriamo solo la verità, ho chiesto a Ziigmund se non potesse iniziare un proprio blog. In realtà sembra che Ziigmund possa davvero digitare in inglese e con meno errori di quanto ci si aspetterebbe dopo aver letto le sue chat su Full Tilt. Ilari è stato recentemente in Inghilterra e ha incontrato l'ex-giornalista di poker Roland de Wolfe.

Non so se a qualcuno di voi è mai capitato di trovarsi nella situazione in cui pensate di avere un appuntamento con qualcuno per poi rendervi conto che l'altro ha programmi ben diversi. Una cosa del genere può essere talvolta fastidiosa ma è proprio quanto accaduto a Roland la scorsa settimana.

Roland de Wolfe è stato così gentile da portare Ziigmund a vedere una partita di calcio facendolo poi divertire per il resto della giornata. Dopodiché, i due si sono ritrovati in viaggio per Nobu - un ristorante di una catena giapponese di cui Robert de Niro possiede un po' di azioni - per gustare pesce crudo e quarti di vacca che per tutta la vita non ha bevuto altro che birra. Questo almeno era il programma che Roland aveva in mente. Ziigmund aveva però progetti ben diversi e li ha formulati ed espressi in questo modo piuttosto originale. Solo per chiarire, Rolle è il modo in cui Ziigmund chiama Roland de Wolfe:

Quando arriviamo, inizia a parcheggiare la macchina e dice qualcosa a proposito dell'eccellente cibo che servono al Nobu... Io ribatto, "Cosa ????… Cosa stai facendo?" Roland mi guarda confuso e dice, "Sto parcheggiando la mia macchina" ed io "Cosa? Perché?" e Rolle, "Sto andando a cena con te", e io continuo "No, che non ci vieni a cena con me!" Chiunque mi abbia sentito parlare inglese può capire quanto assurdi devono essere sembrati i miei commenti a Rolle… Comunque, gli ho spiegato che avevo un importante cena d'affari con altre persone e che era questa la ragione per cui non poteva venire. Non dipendeva da me e non era perché lui non piacesse agli altri o cose simili. Il problema era che forse non avevo mai accennato a Rolle che intendevo andare io da solo al Nobu, non in due assieme, quindi lui deve aver pensato che dopo una bella giornata di calcio e divertimento saremmo andati a cena assieme per poi concludere con un drink... Fortunatamente Rolle sa del mio pessimo inglese ed ha capito il concetto. L'ho comunque invitato dopo a festeggiare con noi, ma credo fosse troppo spaventato per farlo sapendo quanto bevono i finlandesi.

Ho comprato un po' di bottiglie di buon cognac a Londra e poi, ovviamente le ho dimenticate in aereo. Il mio prossimo torneo sarà l'EPT Copenaghen dal 17 febbraio... Ci sarà anche un incontro di pugilato tra Theo Jorgensen e Gus Hansen... Ci sarà da divertirsi.

Colpire un Uomo al Tappeto

Ovviamente Ziigmund continuerà ad essere attivo online. Quando era in Inghilterra ha vinto circa $700,000. Tornato nella sua fredda patria ne ha persi 500K (ancora una volta), ma tanto… Questa è la chat tra Ziigmund e Tom Dwan dopo che Ziigmund ha foldato una mano contro di lui:

Ziigmund: durrrrrrrrr

Ziigmund: what u had?

Ziigmund: almost call

durrrr: im on dswing buddy

durrrr: cant b giving away wt i had

durrrr: ur winning 3m str im losing 3m str n ur asking me wt i had lol

Ziigmund: yes

Ziigmund: trying to get edge

durrrr: =)

Ziigmund: if i tell what i had...u tell ?

Fight!

Sahamies ne ha già parlato e così è anche stato in un articolo precedente, ma mi è sembrato che l'evento non abbia ricevuto l'attenzione che merita. Gus Hansen ha qualcosa di nuovo: la Gus TV. Non è poi nulla di così tanto bizzarro. Il campione di backgammon con le orecchie tipo manico di caraffa e votato più volte come "uomo più sexy" ha deciso di lanciare il proprio canale TV il 21 febbraio: gushansentv.com. Quello che ci verrà offerto qui non è ancora del tutto chiaro. Sicuramente potremo seguire Gus mentre gioca online su Full Tilt e potremo seguire anche l'incontro di pugilato contro Theo Jorgensen. Con un po' di fortuna si potrebbe addirittura vedere l'incontro in diretta dato che si disputerà proprio durante l'EPT Copenaghen. I lettori, inoltre, saranno di certo felici di sapere che il canale TV è assolutamente gratuito.

I due contendenti hanno già piazzato le loro piccole scommesse sull'incontro (35.000 contro 25.000), ma voi stessi potreste puntare qualche spiccio. Su Nordicbet Theo Jorgensen è attualmente dato come favorito a -285 mentre Hansen è dato perdente a +200. Cosa significano questi numeri? Non ne ho la minima idea.

Ecco alcune quote offerte:

- Gus Hansen vince per Knockout: +2600

- Pareggio: +1400

- Theo Jorgensen vince per knockout: +850

Notizie da Daniel Negreanu - Piccanti Pettegolezzi Pokeristici 101

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli