Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

PokerStars EPT San Remo, Day 4: Galic Continua a Dominare

PokerStars EPT San Remo, Day 4: Galic Continua a Dominare 0001

Quando i 32 giocatori ancora in gara hanno ripreso posto ai tavoli del casinò municipale di San Remo per il Day 4 del PokerStars European Poker Tour, avevano in mente due cose: 1 "Riuscirò ad arrivare al tavolo finale?" e 2 "Ci sarà qualcuno in grado di fermare Dragan Galic?" Per otto di loro la risposta alla prima domanda è stata affermativa ma per tutti la seconda risposta è un "No" tassativo dato che Galic si è ripreso la leadership a metà del Day 4 guadagnandosi un posto privilegiato al tavolo finale.

Fabio Mazzarello è stato ieri il primo giocatore a vedere infrangere i propri sogni di tavolo finale quando è stato eliminato al 32° posto (€21'700). Mazzarello era andato all-in preflop con {a-Hearts}{q-Clubs} ed il big blind Dennis Bejedal non ha avuto problemi a chiamare con una coppia di kings. Il board ha dato un ininfluente {2-Hearts}{8-Hearts}{4-Clubs}{10-Hearts}{2-Spades} e il torneo di Mazzarello era finito. Tra le altre eliminazioni da ricordare ci sono quelle di Bulent Karsli (31° €21'700) Matias Knaapinen (30°, €21'700) e Benjamin Kang, che è stato eliminato al 29° posto (€21'700) quando la sua coppia di nove si è scontrata con quella di queens servita a Danilo D'Ettoris. Tutte le chips sono finite al centro del tavolo preflop e anche se Kang al flop ha trovato un progetto di scala bilaterale, non è riuscito a chiudere il punto ed è stato estromesso dal torneo.

Le eliminazioni sono continuate a buon ritmo fino a quella di Steven Silverman al 17° posto (€26'300) che ha portato alla riassegnazione dei posti attorno agli ultimi due tavoli. Dopo aver patito qualche perdita nelle prime fasi di gara, Dragan Galic è riuscito a riprendersi iniziando subito dopo il redraw con un'eliminazione. Galic ha chiamato il rilancio di apertura di Stefan Raffay con {a-Clubs}{k-Clubs} in mano e Raffay ha scoperto il proprio {a-Spades}{5-Diamonds}. Galic si trovava in buon vantaggio in partenza ed ha ottenuto addirittura il colore nut quando il board è stato completato da {8-Diamonds}{10-Clubs}{3-Clubs}{j-Clubs}. Il torneo di Raffay si è così concluso al 16° posto (€30'850).

Kati Jerney è stata l'ultima donna ad essere eliminata dall'evento con un ottimo 15° posto (€30'850). Jerney ha aperto con un rilancio all-in e {a-Clubs}{8-Clubs} in mano e William Reynolds ha giocato un re-raise per isolarla con {6-Diamonds}{6-Spades}. I due hanno assistito in testa a testa al flop: {4-Spades}{7-Diamonds}{k-Clubs} e Jerney aveva già bisogno di un grande aiuto per restare in gara. Il turn ha però dato il {6-Hearts} per il set di Reynolds che toglieva ogni speranza alla Jerney.

Quando Dragan Galic ha eliminato Gianni Giaroni al 10° posto (€78'800) i giocatori si sono riuniti attorno ad un tavolo per cercare l'ultima eliminazione della notte. È servita oltre un'ora per raggiungere questo traguardo. Infine è stato Pierre Neuville a guadagnarsi il titolo di bubble boy del tavolo finale quando è stato eliminato al nono posto (€78'800). Neuville ha spinto al centro del tavolo il resto del proprio stack prima del flop con {k-Clubs}{10-Spades} trovando più azione di quanto avesse forse sperato quando Gustav Sundell ha giocato un re-raise. Nessun altro ha chiamato e Sundell ha scoperto {q-Clubs}{q-Spades} lasciando tutte le speranze di Neuville in un king o quattro carte a fiori. Il flop ha dato {j-Diamonds}{2-Clubs}{a-Hearts} ponendo fine ad ogni speranza di colore per Neuville pur lasciandogli outs per una scala. Il {6-Spades} del turn non ha dato alcun aiuto e il {10-Diamonds} del river ha posto fine sia al torneo di Neuville sia al Day 4 del Main Event.

Quando i giocatori hanno impacchettato le proprie chips era ancora una volta Dragan Galic ad avere lo stack più ricco. Questa la situazione alla fine del Day 4:

Seat 1: Kalle Niemi — 641,000

Seat 2: William Reynolds — 2,531,000

Seat 3: Alex Fitzgerald — 721,000

Seat 4: Danilo D'Ettoris — 686,000

Seat 5: Gustav Sundell — 2,625,000

Seat 6: Constant Rijkenberg — 932,000

Seat 7: Dragan Galic — 3,098,000

Seat 8: Ovidiu Balaj — 625,000

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli