Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

La Top 10 di PokerNews: I giocatori Latino-Americani da guardare alle WSOP

La Top 10 di PokerNews: I giocatori Latino-Americani da guardare alle  WSOP 0001

Il 2007, è stato l'anno degli scandinavi. Il 2008 quello dei russi. Ora, con l'avvicinarsi delle World Series of Poker del 2009, riusciranno i giocatori latinoamericani a trovare finalmente il successo? Alexandre Gomes ha spianato la strada la scorsa estate, diventando il primo Brasiliano ad aver mai vinto un braccialetto WSOP con la sua vittoria al $2,000 No-Limit Hold'em event, ma chi sarà il prossimo? Dopo aver trascorso un po' di tempo al LAPT questa primavera, abbiamo qualche idea in proposito. Leggi i 10 migliori giocatori latinoamericani da seguire alle World Series.

10. Damian Salas

Damian Salas gioca con uno stile aggressivo ed imprevedibile, uno stile che potrebbe servirgli quando arriverà al nord dalla sua terra natìa di Chascomus, in Argentina, per le World Series of Poker. Questo 33enne aveva attirato la nostra attenzione per la prima vola al tavolo finale del LAPT Vina del Mar lo scorso Gennaio, dove si è piazzato al 3° posto. Salas ora gioca online, principalmente no-limit hold'em cash games da $5/10 a $25/50. Quella vincita non è stata un lampo a sé stante, ha infatti doppiato il suo successo in Cile con un 15° posto al LAPT Grand Final in Mar del Plata, in Argentina, che si è concluso di recente. Ah, vi abbiamo già detto che è la copia vivente di Jude Law?

9. Felipe Ramos

Il brasiliano Felipe Ramos gioca eventi importanti da poco meno di un anno, ma ha già fatto incetta di record piuttosto impressionanti. Ramos ha ottenuto una doppietta di piazzamenti a premio nell'EPT della scorsa primavera, finendo 13° a San Remo e 78° al €10,000 Grand Final di Monte Carlo. Dopo esser stato eliminato dal Main Event a Monaco, Ramos è arrivato al tavolo finale del €2,000 no-limit hold'em side event, piazzandosi 3° per oltre $70,000. Ramos ha fatto la sua presenza, con successo, anche nell'EPT dello scorso Gennaio, dove ha concluso il Day 1 da chip leader e più recentemente si è piazzato 23° alla PokerStars Caribbean Adventure. Questo aggressivo giovane professionista sarà una pericolosa incognita in qualsiasi evento no-limit in cui gioca.

8. Veronica Dabul

Veronica Dabul arriva alle WSOP di quest'anno che è già piena di record. Dabul vanta 4 piazzamenti a premio e $80,000 guadagnati in eventi delle World Series, incluso un ottimo piazzamento nel Main Event sia del 2007 che del 2008. Proveniente da una eliminazione a Buenos Aires, in Argentina, Dabul si è vista di frequente anche al Latin American Poker Tour, il cui migliore piazzamento è arrivato lo scorso anno a Punta del Este, dove è arrivata 16°.

7. Jose Barbero

Jose Barbero gioca da professionista dal 2005. Il suo maggiore punteggio in un torneo importante è arrivato con il €500 side event al Rendezvous a Paris del 2005, all'Aviation Club, dove è arrivato primo ed ha vinto quasi $23,000. Barbero può contare 5 piazzamenti a premio a suo nome nelle WSOP, due dei quali nei Main Event del 2007 e del 2008. Barbero deve ancora ottenere il suo piazzamento a premio in un main event del LAPT, ma ne ha avuto la possibilità quando si è piazzato secondo nel $1,000 No-Limit Hold'em Second Chance Event a Punta del Este, in Uruguay, guadagnando $30,000. Di recente, Barbero ha battuto ben 439 avversari per vincere il $925 NLHE event alla PokerStars Caribbean Adventure del 2009.

6. Maria "Maridu" Mayrinck

Nativa di Rio de Janiero, Maria "Maridu" Mayrinck sta attualmente vivendo un sogno. Due anni fa era membro dei poker media, e scriveva per il blog brasiliano di PokerStars, e lo scorso mese ha firmato un accordo per diventare il più recente membro del Team PokerStars. Estremamente aggressiva ed incline a percepire la debolezza dei suoi avversari, Mayrinck è stata in grado di acquisire una forte conoscenza osservando i professionisti giorno dopo giorno, e di applicarla al suo gioco. Mayrinck si è piazzata tre volte a premio nelle WSOP di questa estate negli eventi no-limit hold'em e a suo nome conta un tavolo finale al Bellagio. Avida giocatrice anche di tornei online, è arrivata al tavolo finale del Full Tilt Sunday Mulligan e del PokerStars Nightly Hundred Grand, entrambi lo scorso anno.

5. Leandro Pimentel

Sembrava si trattasse più di una partita di calcio Sudamericano che di un torneo di poker quando Leandro Pimentel arrivò al tavolo finale del $1,500 No-Limit Hold'em event alle WSOP del 2007. Primo Brasiliano ad aver mai giocato ad un tavolo finale delle WSOP, Pimentel si piazzò 4° e portò oltre $189,000 a casa a San Paolo. Nel suo Paese natìo, Pimentel ha vinto il 2005 Circuit Paulista a San Paolo e le Brazilian Series of Poker del 2007; all'estero si è piazzato a premio nel 2008 LAPT Punta del Este del 2008 e nella PokerStars Caribbean Adventure del 2009. Pimentel ha riscosso anche un incredibile successo online, vincendo il Full Tilt $1 Million Guarantee questo Ottobre per ben $184,000.

4. Leo Fernandez

Tutto quello che serve sono una fiche ed una sedia, e nessuno lo sa meglio di Leo Fernandez. Dopo aver perso oltre il 90% del suo stack iniziale a causa di una bad beat durante i primi 5 minuti del LAPT Grand Final di Mar del Plata, Fernandez è poi riuscito facilmente a riprendersi e arrivare in cima alla torre. Infatti, ha richiamato la pazienza e la disciplina che utilizzava quando era campione di scacchi per ricostruire il suo stack ed arrivare al tavolo finale, dove si è piazzato 6°. L'argentino ha ottenuto tre piazzamenti a premio alle WSOP negli ultimi due anni, compresi un 18° posto al $10,000 World Championship Pot-Limit Omaha event del 2007 ed una ottima prova nel Main event del 2008. Fernandez vanta anche piazzamenti a premio nelle $25,000 World Poker Tour Championships e nel main event della PokerStars Carribean Adventure.

3. Christian Kruel

Come per molti professionisti di poker, il backgammon è stato il primo gioco di Christian Kruel. Poi durante un viaggio nel 1999 a Las Vegas per un torneo di backgammon, si è avvicinato ai tavoli di poker e ne è rimasto stregato. Per cui ha subito cominciato a giocare dei cash games nella sua città di Rio de Janiero e poi ha spostato il suo gioco online dove ha iniziato a qualificarsi peri tornei più importanti. Kruel si è piazzato a premio nel tavolo finale dei no-limit hold'em events del L.A. Poker Classic e del ellagio Five-Star Classic, e ha ottenuto due piazzamenti alle WSOP del 2005. Il suo miglior campo di battaglia, tuttavia, sono gli highest-limit sit-'n'-goes presenti online, che comprendono di solito i $5,000+200 full-ring e gli heads-up su Full Tilt. Sommando tutti i suoi premi in casa e all'estero, ha già superato la soglia di $1 milione nella sua carriera per quanto riguarda i guadagni nei tornei.

2. Andre Akkari

Non è raro incontrare Andre Akkari ad un tavolo e vederlo con meno di 5,000 fiches davanti, solo per accorgersi che in una quindicina di minuti ne ha già probabilmente qualcosa come 20,000. Poi, ricade. Poi si rialza ancora. Akkari è assolutamente un temerario al tavolo ed è incredibilmente difficile da leggere, dato che confonde i suoi avversari con uno sguardo di roccia da dietro enormi occhiali da aviatore. Oltre ai suoi piazzamenti a premio ottenuti nelle WSOP, Akkari ha giocato due tavoli finali alla Bellagio Cup ed è arrivato 2° nel €500 NLHE side event dell'EPT Grand Final del 2008 a Monte Carlo. Akkari è anche uno dei più imbattibili giocatori di MTT online del mondo intero. Tra quasi 100 tavoli finali a suo nome, il suo piazzamento maggiore è arrivato con le WCOOP del 2008 su PokerStars, dove si è piazzato 2° nell' elite $10,300 H.O.R.S.E. event, che gli è valso $200,000.

1. J.C. Alvarado

J.C. Alvarado è, semplicemente, una macina. La scorsa settimana, ha ottenuto il più alto punteggio della sua carriera, vincendo il Main Event - con $1,050 di buy-in - dello SCOOP su PokerStars, buono per oltre $502,000. Questa somma ha superato i $367,000 che portò a casa per il suo secondo posto alla WPT World Poker Challenge a Reno del 2007. Nato a Mexico City, Alvarado vanta già 4 piazzamenti a premio nelle World Series, due tavoli finali al Bellagio, e tre piazzamenti al World Poker Tour. Nonostante tutto il suo successo, resta un vero grinder, e gioca cash games online fino a 12 ore al giorno. Essendoci le WSOP proprio in questo periodo, che sembra davvero un momento d'oro per lui, il 2009 potrebbe davvero essere l'anno di Alvarado.

Ndr: La classifica "Poker Top 10" di Nicole Gordon appare settimanalmente qui su PokerNews. Sogni di partecipare all'azione negli high-stakes online? Non c'è posto migliore da cui partire che aprendo un account su Full Tilt Poker oggi stesso.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli