Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

WSOP 2009: PLO #40, Matt Graham Vince dopo Incredibile Rimonta

Matt Graham

Il day 3 dell’evento 40, $10’000 World Championship Pot-Limit Omaha, è iniziato con 25 giocatori ancora in corsa per il bracciale ed un primo premio da $679’379. Tra i volti più famosi ai tavoli c’erano Barry Greenstein, Josh Arieh, Van Marcus, Vitaly Lunkin, David Williams e Markus Golser. Il tavolo finale è stato raggiunto relativamente velocemente ma si è poi trasformato in una vera maratona conclusasi quasi alle 4:30 del mattino. Matt Graham ha portato a termine una straordinaria rimonta nel finale riuscendo a vincere il suo secondo bracciale d’oro.

Sedici giocatori avrebbero dovuto essere eliminati per definire il tavolo finale e molte di queste eliminazioni sono arrivate già nella prima ora di gioco. Tra le prime vittime anche Markus Golser (20°) e David Williams (16°).

Matt Graham è arrivato al tavolo finale con un leggero vantaggio sui più immediati inseguitori mentre sia Vitaly Lunkin sia Richard Austin potevano ancora mantenere vive le speranze di ottenere il secondo bracciale della stagione. Questa la composizione del tavolo finale:

Seat 1: Ferit Gabriellson — 1,200,000
Seat 2: Matt Graham — 1,400,000
Seat 3: Barry Greenstein — 780,000
Seat 4: Josh Arieh — 1,050,000
Seat 5: Stefan Mattsson — 850,000
Seat 6: Richard Austin — 1,030,000
Seat 7: Van Marcus — 500,000
Seat 8: Vitaly Lunkin — 850,000
Seat 9: Robin Keston — 1,000,000

Sono trascorse due ore di gioco prima di poter assistere alla prima eliminazione: Vitaly Lunkin si è incaricato di eliminare Barry Greenstein al nono posto. Per lui un premio da $82’746. Richard Austin ha presto dovuto abbandonare i sogni di secondo bracciale quando è stato eliminato all’ottavo posto per un premio da $88’681. Josh Arieh è stato il successivo giocatore ad andare alla cassa per riscuotere il premio ma lui, almeno, potrà raccontare agli amici di essere stato estromesso dalla gara da una monster hand. Ferit Gabriell è infatti riuscito a chiudere un poker di kings con il quale ha eliminato Arieh al settimo posto ($99’856).

Il ritmo di gioco è rallentato sensibilmente dopo l’eliminazione di Arieh ed il tavolo finale è rimasto six-handed per oltre tre ore. Era già notte inoltrata quando Vitaly Lunkin ha eliminato Mattsson al sesto posto per $118’463. È stato poi il turno di Ferit Gabriellson che ha concluso al quinto posto per mano di Matt Graham. Per lui $148’439 di premio.

Quando ormai l’orologio segnava le tre del mattino, due giocatori sono stati eliminati in rapida successione: Robin Keston ha ricevuto $196’994 per il quarto posto e Van Marcus l’ha seguito poco dopo al terzo posto ricevendo $278’409.

Arrivati al testa a testa finale, Matt Graham deteneva un leggero vantaggio con 4.5 milioni di chips rispetto ai 4.35 milioni di Vitaly Lunkin. La leadership ha cambiato mano più volte prima che i due si facessero coinvolgere in un enorme piatto che ha lasciato Matt Graham malconcio. A Graham restavano pochi bui ma, come aveva già fatto lo scorso anno, è riuscito a portare a termine con successo una rimonta che ha dell’incredibile arrivando a vincere il bracciale ed il primo premio da $679’379.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli