Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

PokerNews Cup Main Event: Con Tsapkounis Vittorioso!

con tsapkounis

Dopo otto giornate di intenso poker, il 4 ottobre si è giocata la finale del Main Event della PokerNews Cup 2009 - degna conclusione di una fantastica serie di eventi.

Il gioco è proceduto con relativa calma per le prime due ore fino a quando Lawrence Gibson è stato eliminato a causa del {10-Clubs} {10-Hearts} servitogli e superato dall’ {8-Clubs} {8-Hearts} di Con Tsapkounis che ha chiuso il tris al turn.

Angelo Prifti è stato il successivo giocatore ad andare alla cassa per riscuotere il premio a causa di una mano bizzarra che è stata al centro delle discussioni per il resto della serata. Prifti è andato all-in per 873’000 in risposta alla puntata da 130’000 con la quale aveva aperto Carl Booth. Giunto il proprio turno, Booth ha riflettuto a lungo prima di chiamare con {q-Hearts}{j-Hearts} in netto svantaggio rispetto all’{a-Hearts}{k-Hearts} di Prifti. Un queen al flop ha però posto fine al torneo di Prifti che ha ricevuto $15’000 AUD per il proprio ottavo posto. Nel frattempo Booth saliva ancora nella classifica detenendo, a questo punto quasi il 30% delle chips in gioco.

Il veterano dei tornei Sam Khouiss ha continuato a distribuire perle di saggezza agli altri giocatori al tavolo prima di incaricarsi dell’eliminazione di German Marchese in uno scontro tra bui. Khouiss era partito con {a-Diamonds} {10-Clubs} ed è riuscito a mantenere il vantaggio sul {k-Clubs}{10-Diamonds} di Marchese fino al river. Sei giocatori andavano così in pausa cena.

Dopo aver sfruttato appieno la selezione di ristoranti che il Crown Casino può offrire, Nino Ascenzio, al rientro, avrà forse desiderato essere rimasto anche per il dessert dato che il suo {q-Hearts} {8-Hearts} non è riuscito a recuperare sull’ {a-Spades} {j-Hearts} di Michel Bouskila. Il sesto posto gli è valso comunque un sostanzioso premio da $30’000 AUD.

Sia Khouiss sia Tsapkounis hanno accumulato chips con costanza da inizio giornata mentre Bouskila navigava in direzione opposta vedendosi infine costretto ad andare all-in dal big blind con {j-Diamonds} {7-Hearts}. Lo ha chiamato Tsapkounis con in mano {a-Clubs}{4-Diamonds}. Nonostante il progetto di scala trovato al turn, Bouskila è stato eliminato al quinto posto permettendo a Tsapkounis di salire al secondo posto provvisorio per poi passare in testa poche mani più tardi.

Booth è però presto tornato in testa eliminando Khouiss con {a-Diamonds}{j-Spades} contro {a-Clubs}{10-Diamonds}. Entrambi i giocatori hanno chiuso la coppia al flop, ma tanto non è bastato a Khouiss che è stato così eliminato al quarto posto per $48’000 AUD. Booth deteneva a questo punto quasi la metà delle chips in gioco.

Tsapkounis ha quindi preso il controllo del tavolo aprendo per 250’000 con {a-Hearts}{a-Diamonds} per poi chiamare il reraise a 750’000 di Booth. Al {7-Diamonds}{8-Hearts}{3-Hearts} del flop, Booth è andato all-in venendo istantaneamente chiamato da Tsapkounis. Il {4-Diamonds}{4-Spades} di Booth non è stato in grado di recuperare lo svantaggio costringendolo a lasciare due terzi delle chips in gioco a Tsapkounis.

Il tranquillo, ma abile e pericoloso, Joe Cabret ha trovato un colpo fortunato contro Booth ricevendo uno dei due soli outs che gli avrebbero permesso di restare in gara per poi sbarazzarsi dell’ex-chip leader. Su un flop che leggeva {7-Diamonds}{j-Clubs}{5-Diamonds}, Cabret ha chiamato l’all-in di Booth con in mano {k-Diamonds}{5-Clubs} scoprendosi in vantaggio sul {10-Clubs}{9-Hearts} dell’avversario. Turn e river non hanno cambiato nulla e Booth è stato eliminato al terzo posto con un premio da $74’000 AUD mentre il torneo raggiungeva l’heads-up finale in poco più di sei ore di gioco.

Con Tsapkounis – 4’900’000

Joe Cabret – 2’700’000

Tsapkounis è partito fulmineo dai blocchi prima chiudendo una scala vincente e poi prendendo altre chips a Cabret con una doppia coppia che lo portava a guadagnare un vantaggio di 3-a-1 sull’avversario. Cabret ha però trovato un importante raddoppio subito dopo quando il suo {a-Clubs}{k-Diamonds} ha retto contro l’{a-Hearts}{j-Hearts} di Tsapkounis. I duo tornavano così in quasi perfetta parità.

Cabret è riuscito a passare in vantaggio ancora una volta prima che Tsapkounis si insediasse definitivamente in vetta. Nella mano decisiva, Tsapkounis ha difeso il proprio big blind per vedere il {2-Hearts}{k-Clubs}{4-Spades} del flop. Ha quindi puntato 350’000 venendo chiamato da Cabret. Il turn ha dato {5-Clubs} e Tsapkounis ha aperto con una puntata da 450’000 venendo chiamato comunque da Cabret per vedere il {5-Diamonds} del river. Tsapkounis ha puntato ancora una volta - 800’000. Cabret ha riflettuto sul da farsi per poi annunciare l’all-in comunque chiamato dall’avversario. Cabret ha girato {k-Hearts}{10-Clubs} ma il {5-Spades} {4-Hearts} di Tsapkounis era in vantaggio avendo chiuso il full. Cabret è stato eliminato al secondo posto ricevendo un premio da $130’000 AUD.

Tsapkounis è il terzo giocatore locale consecutivo a vincere la PokerNews Cup Champion. Questo habitué dei cash-game e appassionato di Omaha ha aggiunto $250’000 AUD al proprio bankroll per essersi imposto sull’agguerrito field che ha dato vita a questo fantastico evento.

Congratulazioni al campione della PokerNews Cup 2009 Con Tsapkounis per aver dato prova di padronanza di sé, abilità, pazienza e aggressività tanto da essere in grado di imporsi su 381 degni avversari.

Ndr: Continua a seguire in diretta tutti i maggiori eventi dal mondo per mezzo del popolare Blog per le dirette di PokerNews. Oggi ti proponiamo la seconda giornata dell’Italian Poker Tour Nova Gorica.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli