Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

PokerStars.com European Poker Tour Warsaw Day 5: Christophe Benzimra Conquista il Titolo

Christophe Benzimra

Un rispettabile field di 203 iscritti ha sfidato il freddo e la pioggia fuori dal Casinos Poland la settimana scorsa, provenienti da ogni angolo del mondo per battagliare al PokerStars.com European Poker Tour Warsaw. Dopo sette giorni di serio poker, solo un uomo è rimasto in piedi. Alle prime ore del lunedì mattina, l’imprenditore francese Christophe Benzimra ha conquistato tutte le chips battendo Alfio "aLFioSn0b" Battisti in un breve duello heads-up conquistando il suo primo titolo EPT e il quinto per il suo Paese.

Il tavolo finale di otto è partito all’una di domenica pomeriggio e subito l’azione si è fatta intensa con Anatoly Gurtovoy che è andato all-in per 20 grandi bui con {a-Diamonds}{q-Spades} a rischio eliminazione contro il chip leader Oleksandr Vaserfirer con {j-Hearts}{j-Spades}. Gurtovoy non è riuscito a battere la coppia di jacks ed è uscito all’8° posto. Dopo pochi minuti, Alexander Klimashin lo ha seguito al banco dei premi. Questa volta Benzima con asso-re ha trovato una coppia al flop eliminando Klimashin con la sua coppia di nove al 7° posto.

I sei rimasti hanno offerto un lungo, solido e divertente poker. Molte ore sono passate prima di vedere un'altra eliminazione, ed è stato il chip leader del Day 2 Clayton Mozdzen la vittima. Uno dei giocatori più attivi al tavolo, Mozdzen ha mandato i resti al momento sbagliato con Big Slick. Battisti con due assi rossi e un board bianco lo ha eliminato al 6° posto.

La mano più grossa del torneo si è giocata durante l’azione a cinque, una massiccia guerra di rilanci a tre che ha visto due giocatori all-in a rischio eliminazione. Vaserfirer, con ancora una torre di chips, ha aperto con un rilancio a 70,000. Ruslan Prydryk ha fatto un grosso controrilancio e Benzimra è andato all-in over the top. Vaserfirer ha pensato un attimo e poi ha chiamato, Prydryk ha spinto il resto del suo stack nel mezzo creando un piatto di quasi 1/3 delle chips totali in gioco. Vaserfirer aveva la possibilità di fare una doppia eliminazione con {a-Clubs}{a-Diamonds} contro {q-Clubs}{q-Spades} di Prydryk e {j-Clubs}{j-Hearts} di Benzimra. Ma come un colpo di tuono, il {10-Diamonds} si è presentato alla prima carta, e il board ha finito col servire {10-Hearts}{4-Clubs}{j-Diamonds}{7-Diamonds}{k-Clubs}. Benzimra è riuscito a fare un set prendendo l’enorme piatto ed eliminando Prydryk al 5° posto.

L’azione ha continuato su un’andatura sostenuta, ma qualche raddoppio e un fortunato split hanno assicurato il gioco a quattro ancora per un poco. Dopo una delle pause, i quattro finalisti si sono ritirati in un angolo del casinò per discutere di una possibile spartizione. Quando il gioco è ripreso, subito ci sono stati fuochi d’artificio.

Il Team PokerStars Pro Luca Pagano ha rilanciato a 110,000 e Battisti ha risposto con una puntata di 400,000. Pagano è andato all-in coprendo di poco l’avversario e l’altro italiano ha chiamato a rischio eliminazione. Visione perfetta per Pagano che ha girato {a-Diamonds}{k-Hearts} contro {a-Clubs}{q-Spades} del suo avversario, ma il fato non era dalla sua parte. Battisti ha trovato una seconda regina al flop e Pagano si è messo le mani tra i capelli vedendo quasi tutte le sue chips passare di mano. Le ultime rimaste sono andate nel mezzo ancora una volta con la mano migliore, questa volta con {a-Diamonds}{5-Diamonds} contro {q-Hearts}{10-Clubs} di Benzimra. Come un incubo che si ripete, Pagano ha visto un altra regina scendere al flop. Scuotendo la testa, il sempre vestito impeccabilmente Luca Pagano, è uscito al 4° posto per un altro buon risultato all’EPT.

Dopo essere stato al comando per tutto il giorno, Vaserfirer si è ritrovato con un decrescente stack durante il gioco a tre. L’aggressivo Battisti ha rilanciato Vaserfirer dal grande buio, e il calmo ucraino ha mandato i resti con {a-Clubs}{8-Hearts}. Battisti ha subito chiamato con i dominanti {a-Hearts}{k-Spades} e Vaserfirer non ha trovato nessun aiuto al board che è sceso {q-Clubs}{q-Diamonds}{j-Hearts}{3-Diamonds}{5-Diamonds}. La sua eliminazione al 3° posto ha portato allo scontro heads-up tra Benzimra e Battisti preceduto dalla pausa cena di un’ora.

I due giocatori si sono da subito dimostrati non interessati a fare tardi nella notte. Dopo circa mezzora di gioco, il piatto finale del torneo ha visto scendere {a-Clubs}{7-Clubs}{5-Clubs} al flop. Battisti ha puntato 300,000 e Benzimra ha rilanciato a 900,000. Battisti non ha perso tempo ed ha annunciato l’all-in e Benzimra ha chiamato all’istante girando {a-Diamonds}{7-Spades} per doppia coppia più alta sperando di non vedere il progetto di colore di Battisti con {k-Clubs}{10-Hearts} realizzarsi. Il mazziere ha girato un innocuo {8-Hearts} al turn e il river con {5-Hearts} ha fatto partire gli applausi e gli abbracci dai sostenitori di Benzimra che è così stato incoronato campione.

Nuovo sulla scena del poker, Benzimra ha già impressionato la folla all’EPT con il suo stile di gioco e il livello dimostrato. “Per me” ha detto, “il poker è più un gioco per divertirmi che per fare soldi.” Benzimra di sicuro si è divertito e ha ricevuto anche un assegno di 1,439,170 PLN oltre un paio di trofei da mettere in bacheca. La vittoria gli ha assicurato anche l’ingresso da €10,000 all’EPT Grand Final di Monte Carlo della prossima primavera, state certi che sentiremo ancora parlare di Christophe Benzimra.

Se avete perso l’azione la scorsa settimana, potete recuperare grazie al nostro blog. Ricordate di seguirci anche su Facebook.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli