Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

EPT Sanremo Day 1a - Verso il Record di Presenze mentre Manuele Coppola da Spettacolo

Alexey Rybin

Che la nuova struttura del calendario EPT premiasse in particolar modo la tappa di Sanremo lo avevamo detto ieri ripercorrendo la storia dell’EPT Sanremo ma proprio con il Day 1a è arrivata la conferma. Sono infatti 585 i giocatori iscritti alla prima giornata dell’EPT Sanremo 2010 di Pokerstars e già questo è di per sé un traguardo: basti pensare che nella sola giornata di apertura Sanremo ha già attratto il doppio dei giocatori che si sono presentati a Varsavia nel tour di quest’anno e che altri 400 giocatori basterebbero a fare di questa penultima tappa EPT 6 la più grande del tour (meglio anche di Berlino).

Un’indiretta ma importantissima influenza l’ha esercitata anche l’Italian Poker Tour che per tutta la stagione è stato motivo di interesse verso il poker per appassionati e curiosi. l’IPT ha certamente contribuito a mantenere viva l’attenzione verso il poker che in Italia continua ad attraversare un periodo di formidabile espansione. E ulteriore conferma ci arriva da un altro dato statistico: nella prima giornata di gara sono 167 gli italiani iscritti. Il record dello scorso anno - 1’178 iscritti - sembra così quanto mai alla portata.

Parlando di poker giocato, dei 585 partenti, in sala a fine giornata ne restano solo 274 capitanati da un ignoto russo che risponde al nome di Alexey Rybin (in foto) e che siede in cima alla classifica con 213’100 chips. La vera sorpresa di giornata è però un italiano: Manuele Coppola che è attualmente al secondo posto con 212’000 nel proprio stack quando nessun altro è riuscito a superare la soglia delle 200’000 chips. Tra gli altri italiani che ripartiranno da buona posizione nel Day 2 troviamo Antonio Buonanno (141’900), Tommaso Briotti (116’200), Riccardo Marlin (113’000), Filippo Bisciglia (109’900), Claudio Piceci (109’100), Romano Lelli (108’200), Giulio Astarita (102’800), Domenico Ficarra (102’700) e Marcello Scaglione (101’500).

Il Team PokerStars Pro Dario Minieri si è trovato con un grosso stack nelle prime fasi di gara quando la sua coppia di kings ha recuperato su quella di assi con cui giocava Max Heinzelmann. Minieri non è però riuscito a sfruttare questo provvisorio vantaggio ed ha concluso la giornata sotto la media con uno stack da 41’800. Ancora peggio è andata a Cristiano Blanco che si è dapprima visto battere da una coppia di nove divenuta set quando lui giocava con una coppia di queens e poi è stato eliminato perché costretto, da short stack, a giocare mani marginali. Il sempre impegnatissimo Luca Pagano (che non solo trova il tempo per giocare, concedere video-interviste come quella che trovate al fondo della nostra homepage ma svolge anche l’importante ruolo di coordinatore e organizzatore dell’evento) è riuscito a fare un po’ meglio dei due colleghi ma le 64’500 chips con cui ha chiuso la prima giornata rendono arduo il suo personale tentativo di migliorare il record di piazzamenti a premio nell’EPT (quattordici finora). Sappiamo però che Luca è solito giocare cauto nelle prime fasi dei grandi tornei e sa aspettare le occasioni migliori per riguadagnare terreno sugli avversari. Per il Day 2 si qualifica anche Alberto “Grandealba” Russo.

Proprio come Dario Minieri, anche il giovane francese Ludovic Lacay è partito a gran ritmo sfoderando un gioco aggressivo che gli ha permesso di guadagnare un grosso stack nei primi livelli di giornata. Evidentemente ha però esagerato con l’aggressività pagando questo stile di gioco con una precoce eliminazione arrivata con asso-king in mano e un avversario che lo ha chiamato con una coppia di queens su un board ininfluente.

Tra coloro che sono riusciti a tenere il passo dei migliori si elencano Evgeniy Zaytsev, Jakob Karlsson, Oleksandr Vaserfirer, Isabelle Mercier e il campione dell’EPT Copenaghen Anton Wigg - tutti in grado di finire con stacks sopra la media. Ancora a caccia del titolo anche Antony Lellouche, il recente campione dell’EPT Snowfest Allan Bække e Jude Ainsworth.

La classifica di fine giornata vede nelle prime dieci posizioni:

1° Alexey Rybin Russia - 213’100

2° Manuel Coppola Italia - 212.000

3° Serge Madec Francia - 184’200

4° Alex Wice Canada - 181’700

5° Evgeniy Zaytsev Russia - 161’000

6° Dmitry Vitkind Russia - 158’200

7° Alejandro Pena Germania - 149’400

8° Philip Albert Wiszowaty USA - 147’800

9° Antonio Buonanno Italia - 141’900

10° Jakob Karlsson Svezia - 137’700

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli