Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

PokerStars EPT Sanremo Day 4: Deboggle Italiana ma Piceci Spera Ancora mentre Baekke Prova la Doppietta

claudio piceci

Forse non tutte le critiche che i giocatori stranieri rivolgono al livello di gioco degli italiani (anche se non si possono fare generalizzazioni) sono ingiustificate. Dal punto di vista numerico noi italiani abbiamo dominato il field dell’EPT Sanremo 2010 ed è per questo che nelle prime giornate tanti italiani si sono messi in vista e qualificati per le fasi successive. Dopo la giornata decisiva per la bolla restavano in gara poco più di sessanta giocatori in tutto tra i quali oltre 20 italiani per un 33 percento del totale.

Ma la giornata di ieri ha chiarito ancora una volta che lo stile di gioco e l’esperienza degli scandinavi sono ostacolo ancora difficile da sormontare per la maggior parte degli appassionati italiani.

Il primo a fare le spese di questa norma è stato un grande del poker italiano: Fabrizio Ascari che ha deciso proprio in avvio di giornata di andare all’in con AK al J 3 Q del flop. Per sua sfortuna il danese, è recente campione dell’EPT Snowfest, Allan Baekke lo ha chiamato con AQ. Nessun aiuto dal resto del board per Biccio che viene eliminato. Seguono il nostro portabandiera anche altri nomi noti del poker made in Italy quali Alfio Battisti, Danilo d'Ettoris e Pier Paolo Fabbretti.

Non tutto è perduto però. Hanno superato la difficile giornata di ieri quattro italiani e anche Caludio Rinaldi che se pur non è proprio italiano è considerato ormai dal pubblico come uno dei nostri portabandiera. Il migliore tra i quattro ancora in gara è Claudio Piceci con 1’820’000 chips seguito da Giuseppe Diep (1’337’000), Gigetto Pignataro (1’012’000) e Armando Graziano (708’000). Parte oggi in salita il giocatore che sulla carta è il più forte dei nostri; Claudio Rinaldi tornerà infatti in sala con uno stack sette volte più piccolo di quello di Baekke: 546’000 chips.

Il tavolo finale che si intravede all’orizzonte non sarà facile da raggiungere per nessuno e in gara restano ancora giocatori pericolosi e famosi tutti all’inseguimento del caldissimo Baekke che, come anticipato ieri, sebra avere le carte in regola per ottenere la storica doppietta. Altri famosi ancora in gara solo Jakob Karlsson e Liv Boeree!

Ecco dunque il chipcount completo del day 4:

Allan Baekke 3.483.000

Dermot Blain 2.568.000

Dmitry Stelmak 2.284.000

Ramon Demon Cserei 2.141.000

Ronny Kaiser 2.032.000

Paul Berende 2.002.000

Claudio Piceci 1.872.000

Jakob Karlsson 1.812.000

Mohsen Tayfeh 1.788.000

Jens Thorson 1.750.000

Atanas Gueorguiev 1.736.000

Thang Duc Nguyen 1.641.000

Alexey Rybin 1.586.000

Liv Boeree 1.337.000

Giuseppe Diep 1.337.000

Erik Tamm 1.299.000

Per Linder 1.270.000

Michael Piper 1.255.000

Luigi Pignataro 1.012.000

Kadir Karabulut 744.000

Armando Graziano 708.000

Paul Valkenburg 549.000

Claudio Rinaldi 546.000

Toni Pettersson 464.000

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli