Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

World Series of Poker 2010: Dwan Punta sulla sua Vittoria

Tom Dwan

Gli anni passano e sembra che scommettere sui braccialetti delle World Series of Poker sia diventato sempre più popolare. L’anno scorso è ben risaputo che oltre ai due braccialetti vinti alle WSOP, Phil Ivey ha fatto tanti soldi con le scommesse di coloro che dicevano che non avrebbe conquistato nessun braccialetto. Quest’anno la storia si ripete e Tom "durrrr" Dwan cercherà di giocare più tornei possibili per vincere un braccialetto e di conseguenza una sconosciuta somma di denaro dagli high-stakes poker players che hanno scommesso contro di lui.

Alle World Series of Poker 2009, Dwan si interessò di più all’azione cash-game al Bellagio che ai tornei dai piccoli buy-in. Quest’anno, invece, ha giocato la maggior parte degli eventi dal basso buy-in alle WSOP 2010 ed ha persino conquistato il suo primo premio all’Event #6, the $5,000 No-Limit Hold'em Shootout. Quando gli è stato chiesto sul suo programmo, ha mostrato meno esperienza dicendo, "Dato che ho scommesse sul braccialetto continuerò a giocare e spero di vincere."

Anche se è sempre concentrato sugli allettanti games che si svolgono sia nella Ivey's Room all’Aria che nella Bobby's Room al Bellagio, Dwan ha detto a Gloria Balding di PokerNews che piuttosto di perdere un torneo, farà un grosso sforzo per essere in azione sia per le scommesse che ai cash games.

La domanda più importante, come sempre, è quanti sono tanti soldi per il giovane prodigio del poker che vince e perde milioni nel corso di un paio di giorni. Bene, anche se non ci ha dato una cifra esatta, Dwan ci ha detto che il giorno in cui vincerà un braccialetto WSOP quest’anno sarà per lui il giorno con la vincita più alta della sua vita.

Dwan, ha aggiunto che spera di vincere due braccialetti nelle prossime settimane, così da andare all’aeroporto di Hawaii invece che stare al Rio. Godetevi l’intera intervista a Tom Dwan di sotto.

Non dimenticate di seguirci su Twitter per tutte le notizie in tempo reale.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli