Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

WSOPE 2010 Event #3, Day 2: JP Kelly a Caccia del Record

JP Kelly

Lunedì è stato un giorno impegnativo alle World Series of Poker Europe per l’Event #3, il £1,000 No-Limit Hold'em. Appena 80 giocatori rimanevano dal field iniziale di 582, un mix tra notabili, semi-notabili e amatori che sono tornati al casinò per giocare fino al raggiungimento del tavolo finale di nove. Alle 2 di mattina si è finalmente raggiunto questo obiettivo e Kaveh Payman è stato quello a chiudere al comando. Le sue 434,000 chips gli danno un vantaggio di 65,000 chips sull’avversario più vicino. Questa la formazione del final table:

Seat 1: Karim Jomeem - 109,000
Seat 2: Scott Shelley - 148,000
Seat 3: Nicky Katz - 150,000
Seat 4: Paul Ian Pitchford - 77,000
Seat 5: Jeppe Brisgaard - 171,000
Seat 6: Mehdi Senhaji - 369,000
Seat 7: Kaveh Payman - 434,000
Seat 8: JP Kelly - 242,000
Seat 9: Jack Lyman - 55,000

Ciò che salta agli occhi, però, è che qui a Londra i britannici hanno intenzione di portare a casa più braccialetti possibili. In questo evento, due-terzi del tavolo finale hanno passaporto britannico. Sono sei ancora in corsa, ma con uno sopra tutti gli altri.

JP Kelly, è il campione in carica di questo evento ed ha tutto il poker britannico in questo momento ai suoi piedi. La sua apparizione sulla scena è arrivata l’anno scorso quando 23enne ha conquistato il braccialetto numero uno all’evento $1,500 Pot-Limit Hold'em di Las Vegas. Tre mesi dopo, ha messo al polso quello delle WSOPE, diventando il secondo giocatore (dopo Jesper Hougaard) a vincere un braccialetto d’oro su entrambe le sponde dell’oceano. Era la versione 2009 dell’evento £1,000 No-Limit Hold'em, e ora si troverà a difendere questo titolo nel 2010, un risultato degno di nota.

Non ancora impressionati? C’è altro. Kelly avrà 24 anni, 7 mesi, 11 giorni quando si giocherà il tavolo finale. Se riuscisse a vincere il braccialetto, sarebbe il più giovane giocatore di sempre ad aver conquistato tre titoli WSOP. Phil Ivey? È l’attuale detentore del record, ma era praticamente un vecchio comparato a Kelly quando ha vinto il suo terzo a 26 anni, 3 mesi, 2 giorni. È un impresa piuttosto allettante se foste JP Kelly. Una vittoria oggi lo renderebbe inoltre uno dei soli cinque giocatori ad aver difeso un braccialetto Hold'em con una vittoria allo stesso evento l’anno successivo:

Doyle Brunson: $10,000 Main Event 1976, 1977
Stu Ungar: $10,000 Main Event 1980, 1981
Johnny Chan: $10,000 Main Event 1987, 1988
Phil Hellmuth: $5,000 Limit Hold'em 1992, 1993

Chiaramente, con nove giocatori rimasti, ci sarà molto lavoro da fare ed è difficile pronosticare chi sarà sul gradino più alto del podio. Ma i britannici potrebbero avere un'altra giovane superstar da celebrare ancora una volta. Kelly potrebbe essere solo all’inizio di una lunga serie di record e non è difficile pensare che il suo nome possa diventare ben presto importante nel poker (vedere: James Akenhead).

Ah, giusto, Day 2! Kelly è salito nelle prime fasi prendendo tutte le chips del November Nine Matthew Jarvis in due piatti consecutivi. Poi ha avuto qualche difficoltà al suo tavolo a metà giornata. Rimasto con circa 15 big blinds, ha trovato il raddoppio con pocket nines contro i sette di Mehdi Senhaji. Kelly è così salito a oltre 100,000 per la prima volta nel torneo, ed ha potuto giocare con le sue chips. Xiang Tan lo ha imparato a sue spese quando Kelly ha spinto per 45,000 da small blind con {k-Spades}{6-Spades}. Tan ha chiamato per dieci big blinds con pocket fives, e Kelly ha chiuso un colore salendo a 160,000 chips con 16 giocatori rimasti. Il passo successivo è stato a 185,000, dopo aver preso le rimanenti chips di Leonard Truche con {a-Diamonds}{q-Diamonds} contro {j-Hearts}{7-Hearts}. Il flop è sceso {q-Spades}{10-Diamonds}{6-Diamonds} eliminando il chip leader del Day 1c al 14° posto. A questo punto, Kelly è volato a 269,000 chips in breve tempo. Stephen Broomfield ha pensato di avere una buona mano con {a-Diamonds}{k-Diamonds}, ma Kelly si è ritrovato con {k-Spades}{k-Hearts} e un board bianco eliminando l’avversario al 12° posto.

Poi è stato piuttosto facile controllare la situazione per Kelly che ha chiuso con 242,000 chips al 3° posto in classifica, a solo otto posizioni dalla vittoria che gli varrebbe il record.

Nonostante il nostro indugiare su un giocatore, c’erano in effetti, altri notabili nel field al Day 2. Lunedì è stato il compleanno di Andrew “LuckyChewy” Lichtenberger, ma il suo regalo dagli dei del poker è stato vedere i suoi re contro gli assi a pochi posti dai premi. Dominik Nitsche, Scott Fischman e Toby Lewis lo hanno superato di poco, ma non abbastanza per portare un gruzzolo a casa. Gli ultimi 54 giocatori sono andati a premio in questo evento, e Manig Loeser, Tommy Vedes, Allen Kessler e Kyle “kwob20” Bowker sono tra quelli ad aver ricevuto una piccola consolazione e una notte libera a Leicester Square. Stephen “stevie444” Chidwick, Anton Wigg, e Keith “The Camel” Hawkins sono arrivati in fondo ma non abbastanza per guadagnarsi un biglietto al tavolo finale.

Rimanete sintonizzati su PokerNews per tutti gli aggiornamenti del tavolo finale e ricordate che a partire dal 23 settembre seguiremo in diretta il Main Event sul nostro blog.

Gioca nei Campionati PokerNews su Sisal Poker per oltre €3800 in premi extra. Gioca la serie A e ricevi 5 Euro Subito + 100% fino a 400€ di bonus usando il codice POKERNEWS-405! Scopri le passwords dei tornei nel nostro gruppo Facebook.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli