Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

I November Nine 2013. Esordire al Main WSOP e centrare il final table? Riess ci è riuscito

I November Nine 2013. Esordire al Main WSOP e centrare il final table? Riess ci è riuscito 0001

Siamo giunti quasi a metà strada. La breve biografia dei 9 giocatori che affronteranno il tavolo finale delle World Series Of Poker di Novembre, spetta oggi a Ryan Riess che occuperà il posto numero 4.

Nei giorni scorsi ci siamo occupati di:

Sylvain Loosli al Posto 1
Michiel Brummelhuis al Posto 2
Mark Newhouse al Posto 3

Riess, 23 anni, residente a Las Vegas, ma nato nel Michigan, ha una laurea in economia acquisita presso la Michigan State University, ma è diventato una sorta di Poker Pro a tempo perso da quando ha cominciato a frequentare il 2012-13 WSOP Circuit.

Ha iniziato a fare le cose sul serio quando ha terminato al secondo posto il WSOP Circuit Horseshoe di Hammond per $ 239,063, dietro al connazionale Josh Williams.

Sull'onda di questo risultato, Riess ha centrato altri 9 piazzamenti dei quali ben tre tavoli finali, per un totale aggiuntivo di $ 266.349, tutti colti durante il WSOP-C; questa estate Riess ha deciso di partecipare per la prima volta alle WSOP di Las Vegas e ha dimostrato di essere veramente un buon giocatore chiudendo ITM ben tre eventi: un 110° posto all'Evento # 6, il $ 1,500 Millionaire Maker per 7.278 dollari, un 11° posto all'Evento # 30, il $ 1,000 No-Limit Hold'em per $ 20,015 e un 139° posto all'Event # 49, il $ 1,500 No-Limit Hold'em per 3.276 dollari.

Riess inizierà il final table quinto in chips con meno di 4 milioni in chips e un posto per nulla facile: i tre giocatori seduti alla sua destra sono i più corti del lotto, per cui saranno propensi a spingere e alla sua sinistra Riess ha i 3 big stack del final table, il vecchio adagio del trovarsi tra l'incudine e il martello non può trovare un esempio migliore.

Bryan Campanello
Bryan Campanello

Con tutto quello che ha passato durante questo Main Event, Riess non dovrebbe avere paura di niente: ha chiuso il Day1 con 72.250 chips, per poi aggiungerne solamente 3.000 al termine del Day2. Ha mantenuto una certa quotazione nei successivi giorni ma a 27 left si è trovato shortissimo sempre tra gli ultimi 3 del count, per poi chiudere con un ultimo giorno spettacolare nel quale ha moltiplicato per oltre 7 volte quello con cui aveva iniziato. Insomma non datelo per spacciato, può dire la sua.

Riess ricorda moltissimo per movimenti e tipo di gioco Eoghan O'Dea, finalista del 2011. Sembrerebbe un giocatore timido e tranquillo, ma in realtà è uno squalo vecchio stile con il temperanento del killer. Tutta la comunità del WSOP Circuit farà il tifo per lui a cominciare dai braccialettati Loni Harwood, Bryan Campanello e Jonathan Taylor, solo per citarne alcuni.

In bocca al lupo Ryan!

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli