Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

A Manila apre la poker room Solaire. Sta emergendo una nuova Macau?

A Manila apre la poker room Solaire. Sta emergendo una nuova Macau? 0001

Soffitti di vetro, ristorazione eccellente e tavoli super esclusivi sono la ricetta della Poker Room Solaire per portare parte della proverbiale azione high roller di Macau nel cuore delle Filippine.

Inaugurata il 12 dicembre come parte del complesso da 1,2 milioni di dollari Solaire Casinò e Resort aperto lo scorso marzo, la poker room rientra in un ambizioso piano ideato da Mike Kim e che mira a "esplorare un mercato nuovo per l’industria locale dell’intrattenimento e contemporaneamente creare una nuova base di possibili clienti."

"Desideravamo quei grandi tavoli che nessun altro ha nelle Filippine," afferma il direttore della poker room Ronald "RedAirkson" Regis. "Finora abbia superato tutte le aspettative, ma per poter realmente valutare la situazione dovremo attendere che il clamore dell’inaugurazione si sia placato."

I segnali di un buon inizio ci sono tutti secondo Regis. "Il giorno dell’inaugurazione erano presenti più persone per metro quadro di quante ne avessimo preventivate e, a giudicare dai tavoli, ritengo che le cose stiano procedendo in modo positivo."

L’iniziativa ha riscosso successo nonostante si sia aperta in modo inusuale, tanto da sorprendere buona parte della poker community asiatica. "Non abbiamo iniziato con un freeroll perché riteniamo che avrebbe attratto una tipologia di giocatori poco inclini all’azzardo e non è questo che abbiamo promesso a Solaire," spiega Regis a PokerNews.

"Volevamo abbastanza partecipanti per riempire almeno due dei quattro tavoli che abbiamo posizionato vicino all’area VIP del casinò. Una settimana prima dell’apertura molti regular hanno iniziato a chiedere informazioni sulla poker room. Volevamo davvero che avessero la possibilità di giocare."

E’ sorto però un problema in quanto i regular non sono tutti uguali e infatti alcuni non si potevano permettere il tipo di azione proposto da Solaire per la prima giornata.

"I regular riuscivano ad aprire il primo tavolo ma non avrebbero potuto occupare nessuno degli altri in quanto il gioco proposto sarebbe stato troppo impegnativo per loro" afferma Regis. "E’ stato possibile tenere un solo tavolo al di sotto di 50/100PHP (circa $1.13/$2.26USD) poi c’erano due tavoli a 200/400PHP (circa $4.52/$9.04USD) e un ultimo tavolo che offriva l’Omaha con limiti piuttosto alti."

Ciononostante molti non erano soddisfatti da quanto proposto in quanto "quasi tutti hanno chiesto di poter acquistare più dei 500 big blind consentiti." I calcoli li potete fare anche voi, se lo desiderate.

La nuova poker room fa parte di un piano a lungo termine che include l’apertura di una nuova poker room autonoma di proprietà di is Solaire con 14 tavoli entro il 2015. La poker room appena inaugurata ha il chiaro obiettivo di attrarre un sostanzioso numero di high roller asiatici, rendendo contemporaneamente l’offerta locale allettante anche per un’élite di pro internazionali.

"Attualmente a un tavolo da nove giocatori troviamo in genere sette coreani e due europei e questo è l’obiettivo che si era prefissato Mike Kim" continua Regis. "Per quanto riguarda i giocatori locali, ci sono già altre poker room disponibili. Sette gambler e due grinder per noi sarebbero il risultato perfetto."

"Negli ultimi giorni abbiamo avuto anche tre giocatori russi ad aprire i tavoli. Secondo me sembrano dei grinder e sembrano apprezzare molto quanto viene loro offerto visto che sono spesso i primi a mettersi in lista e gli ultimo a lasciare i tavoli."

E se come noi vi state chiedendo se quattro tavoli e limiti alti sono tutto ciò che serve per avere un gioco stile Macau, ecco cosa rispondono Kim e Regis.

"Stiamo cercando di assicurare almeno due grandi eventi a Solaire per il 2014" ha confermato Regis . "Sang H. Park ci ha contattati prima dell’inaugurazione per valutare la possibillità di avere il World Poker Tour ad aprile e so che Mike ha avuto contatti con l’APPT per ospitare il loro prossimo evento al Solaire."

Da non trascurare poi il fatto che uno degli intenti di Solaire è quello di viziare i propri "clienti" con ristoranti raffinati e da questo punto di vista le Filippine hanno da offrire ben più della vita ipnotica dei casinò di Macau.

"Le persone vanno a Macau per giocare d’azzardo" afferma Regis "ma quando vogliono fare una pausa devono andare altrove. Qui nelle Filippine invece possono andare al Solaire, rilassarsi su una splendid spiaggia e poi tornare a giocare."

Per rimanere sempre aggiornati su tutto quello che accade nel mondo del poker, seguite PokerNews Italia su Twitter e diventate fan su Facebook.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli