Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

IPT Saint Vincent: picca a Drammis; Nastasi chiude 4°, Costa 5°

IPT Saint Vincent: picca a Drammis; Nastasi chiude 4°, Costa 5° 0001

Dopo 6 appassionanti giornate di poker di altissimo livello si conclude ilGrand Final della Season 5 dell'Italian Poker Tour sponsorizzato PokerStars.it e powered by Pagano Events che ha visto ben 914 entries ed un montepremi superiore ai 550.000€.

A trionfare dopo un final table abbastanza veloce, durato meno di 7 ore, è il romagnolo Domenico Drammis, conosciuto online come "ddomenico", cheriesce così a mettere in bacheca la picca destinata al vincitore dopo averla già sfiorata in estate all'IPT San Marino.

Il grinder romagnolo, recentemente trasferitosi in Slovenia, incassa quindi la prima moneta da 130.000€ dopo aver battuto in heads up lo specialista del cash game Giampaolo Eramo che deve così "accontentarsi" di un premio da75.000€. A chiudere il podio troviamo invece Domenico Rao che torna in Calabria con un corposo assegno da 50.000€.

Il primo eliminato del final table a è Riccardo Lacchinelli che subisce un brutto scoppio da Drammis ed esce al 9° posto per 9.000€:

Riccardo Lacchinelli apre da cutoff a 225.000 con {k-Clubs}{k-Diamonds} e da big blind Drammis decide di pushare per 5,1 milioni con {k-Spades}{8-Spades}. Lacchinelli snappa per 1,5 milioni

Board beffa: {4-Spades}{q-Spades}{3-Clubs}{3-Spades}{8-Diamonds}

Subito dopo di lui tocca invece ad Ivan "mrbluff234" Gabrieli abbandondare il sogno di conquistare la picca ed al tempo stesso la Leaderboard IPT. Il bolognese si trova dalla parte sbagliata del flip ed esce 8° per 11.245€:

Ivan Gabrieli openpusha da early con {q-}{q-} per 1,7 milioni e da late Drammis chiama con {a-}{k-}.

Board: {3-Clubs}{3-Spades}{6-Spades}{a-Spades}{10-Diamonds} e player out.

Al7° posto si arrende invece il siciliano Antonino "assocatania" Leotta che guadagna 14.000€:

Leotta openpusha per 710.000 con {k-Clubs}{10-Diamonds} e Giampaolo Eramo chiama con {2-Hearts}{2-Spades}.

Board: {q-Spades}{q-Diamonds}{7-}{6-Clubs}{a-Spades}

L'unico straniero giunto al final table, il francese Sebastien Claude Didelot, dopo aver trovato un paio di fondamentali raddoppi che l'avevano lanciato nelle parti alte del count, è il successivo giocatore ad abbandonare il torneo al 6° posto per 20.000€:

Domenico Drammis openpusha da cutoff per 4,3 milioni con {q-Diamonds}{j-Hearts} e da cutoff Didelot chiama all in per 2,7 milioni con {a-Hearts}{q-Spades} chiama il suo all-in per 2,7 milioni, passano i bui Costa e Nastasi.

Board: {10-Diamonds}{9-Spades}{4-Spades}{7-Diamonds}{j-Clubs}

Al 5° posto per 30.000€ si ferma invece la corsa del milanese Davide Costa, per lunghi tratti tra i dominatori del torneo ma card dead per buona parte del final table, che trova l'eliminazione in due mosse:

Prima da bottone Costa openpusha per 1.760.000 con {k-Diamonds}{2-Hearts} e da small blind Eros Nastasi chiama per 1,7 milioni con {k-Spades}{j-Hearts}.

Board: {6-Spades}{3-Hearts}{8-Clubs}{j-Clubs}{3-Clubs}

Rimasto con 30.000 gettoni, Costa viene eliminato nella mano successiva da Gianpaolo Eramo quando mette le ultime 30.000 con {q-Hearts}{7-Hearts} chiamato dallo stesso Eramo con {8-Hearts}{2-Diamonds} e da Drammis con {a-Diamonds}{6-Diamonds}. Board: {9-Diamonds}{k-Hearts}{9-Clubs}{8-Spades}{j-Spades} e la corsa di Costa giunge al capolinea.

Ai piedi del podio trova l'eliminazione invece il siciliano Eros Nastasi che è sfortunato in un paio di circostanze ed alla fine deve arrendersi al 4° posto per 40.000€:

Nastasi prima perde un all in preflop con {a-Hearts}{q-Clubs} contro {a-Clubs}{3-Clubs} di Eramo per un pot da 2.650.000 sul Board: {k-Clubs}{3-Hearts}{9-Hearts}{2-Spades}{8-Spades}

Poche mani dopo Rao lo mette all in da bottone con {a-Clubs}{q-Hearts} e Nastasi da big blind mette per 425.000 con {10-Diamonds}{6-Spades}.

Board: {2-Diamonds}{j-Diamonds}{4-Diamonds}{9-Spades}{j-Hearts} e Nastasi è out.

Rimasti in 3 Carmelo Rao si ritrova chipleader con Drammis subito dietro ed Eramo molto short, mail gradino più basso del podio è invece incredibilmente appannaggio dello stesso Rao, colpito ed affondato dal futuro vincitore Drammis che lo relega al 3° posto per 50.000€:

Domenico Rao open limpa con {2-Diamonds}{2-Hearts}, Drammis apre il gioco a 600.000 con {a-Clubs}{a-Diamonds} e Rao pusha per 11,2 milioni. Drammis snappa. Board: {10-Diamonds}{q-Spades}{4-Clubs}{8-Clubs}{k-Diamonds}

Rimasto short Domenico Rao openpusha per 2,9 milioni con {a-Clubs}{4-Spades} e trova il repush da small blind di Drammis con {a-Hearts}{8-Diamonds}, Eramo passa. Board: {3-Spades}{a-Spades}{8-Clubs}{3-Clubs}{k-Hearts}

L'heads up comincia con Drammis in nettissimo vantaggio con quasi 19,5 milioni di chips contro i 3,5 milioni scarsi di Eramo e l'epilogo del testa a testa non tarda ad arrivare, con Gianpaolo Eramo che deve arrendersi al 2° posto per 75.000€:

Nell'ultima mano Eramo apre a 400.000 con {a-Hearts}{3-Clubs} e Drammis pusha con {a-Diamonds}{7-Diamonds}, Eramo chiama per 2.650.000.

Board: {4-Diamonds}{5-Hearts}{q-Diamonds}{k-Diamonds}{2-Spades} ed Eramo è eliminato.

Si conclude quindi nel migliore dei modi l'avventura diDomenico Drammis che può alzare al cielo la picca di campione incassando un premio da 130.000€ e vince, grazie a questa grande prestazione, anche la Leaderboard del PokerStars Italian Poker Tour beffando per 1,15 punti Antonio Bernaudo e vincendo quindi la sponsorizzazione per tutta la Season 6 dell'IPT.

Per quanto riguarda la Season 5 dell'Italian Poker Tour è tutto, l'appuntamento con la Season 6 è per gennaio con il Mini IPT a partire dall'11 (buy in 300€ Accumulator) e con il Main Event IPT a partire dal 16 (buy in 700€ sempre in modalità Accumulator).

Per rimanere sempre aggiornato su tutto quello che accade nel mondo del poker, segui PokerNews Italia su Twitter e diventate fan su Facebook.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli