Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Full Tilt Italia: Ecco Cosa Sta Succedendo Veramente

Full Tilt Italia

Secondo quanto recentemente riportato da Agimeg, i giocatori italiani dovranno aspettare ancora molto tempo prima di poter tornare giocare ai tavoli di Full Tilt Poker, in quanto i vertici di Amaya Gaming hanno deciso, almeno per il momento, di rinunciare al progetto FullTilt Italia.

Un rappresentante della poker room ha comunicato che la decisione è stata presa per "diversi motivi", incluso il declino dell'industria del gioco d'azzardo in Italia.

I rumors circa un imminente lancio di Full Tilt in Italia erano esponenzialmente cresciuti quest'estate quando Rational Group aveva presentato richiesta per ottenere una licenza AAMS per operare nel campo dei casinò online.

Nonostante sul dominio FullTilt.it continui a capeggiare la scritta "Coming Soon", sempre secondo Agimeg gli sforzi di Amaya si concentreranno ora sempre di più per cercare di consolidare la posizione di PokerStars nel mercato italiano, aggiungendo all'offerta del poker anche quella del casinò online.

Nel frattempo, dopo circa 6 anni, Barbara Beltrami ha abbandonato la sua posizione di country manager di PokerStars.it accettando di diventare Senior Project Manager di PokerStars per il Sud Europa.

L' incarico ricoperto fino a qualche tempo fa dalla Beltrami verrà ricoperto a partire da Ottobre da Marco Trucco, al momento responsabile del gioco online per Eurobet.it dopo l'esaltante parentesi di qualche anno fa come country manager di Everest Poker.

Va ricordato che l'esperienza di Trucco nel campo del gioco online va ben oltre il poker, visto il lavoro svolto tra il 2011 ed il 2012 per il lancio e la promozione del brand CasinoItalia, sito .it che annovera nella propria offerta poker, casinò e scommesse sportive.

*Lead photo courtesy of Deviantart.net.

Per rimanere sempre aggiornato su tutto quello che accade nel mondo del poker, segui PokerNews Italia su Twitter e diventa fan su Facebook.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli