Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

I retroscena della separazione tra Cada e PokerStars: "Non ho chiesto soldi, volevo solo il 100% di rake back"

I retroscena della separazione tra Cada e PokerStars:

Vi abbiamo parlato ieri delle dipartite eccellenti dal Team Pro di PokerStars, che dopo aver dato il benservito qualche settimana fa a Brenes, Guillen e Barbero, ha annunciato poche ore fa gli addii di Marcel Luske, Alex Kravchenko e dell'ex vincitore del Main Event WSOP 2009 Joe Cada.

A sorprendere maggiormente in questo caso è stata sicuramente l'uscita dal Team proprio di Joe Cada, vincitore quest'estate di un importante braccialetto nel $10.000 6max e primo giocatore dai tempi di Carlos Mortensen a riuscire a vincere un secondo braccialetto dopo aver vinto il Main WSOP.

Dopo questo risultato che ha permesso inoltre a Cada di sorpassare la soglia dei 10 milioni di dollari vinti in carriera, il sodalizio tra Pokertars ed il pro americano sembrava essere destinato a durare ancora a lungo. Fino al "fulmine a ciel sereno" che ieri ha sorpreso un po' tutti, a partire dagli addetti ai lavori per arrivare ai pro stessi.

A questo punto Cada ha deciso di informare i suoi followers sul motivo che ha sancito la sua separazione dalla room della picca:

"Se qualcuno si sta chiedendo cosa sia successo tra me e PokerStars, è abbastanza semplice. Ho chiesto di avere il 100% di rake back, loro hanno risposto di no".

A questo punto il pro Ryan Laplante è intervenuto nella discussione chiedendo maggiori informazioni a Cada, che ha nuovamente risposto in maniera secca ed inequivocabile.

"Non ho chiesto soldi. Volevo solo la rake back che percepivo finora".

Anche un altro stimatissimo pro, ovvero Gavin Griffin, ha voluto dire la propria sull'argomento in questione, affermando che dietro la decisione di PokerStars evidentemente c'era una linea ben precisa.

Ancora una volta però Cada non ha voluto giustificare in alcun modo il comportamento della room, puntando anzi il dito contro.

"Non ho mai sentito di una compagnia che guadagna su qualcuno sponsorizzato da quella compagnia stessa" ha infine chiosato Cada, che con questo ultimo tweet inviato nel pomeriggio di ieri ha messo fine, almeno per il momento, a qualsiasi discussione in merito.

Per rimanere sempre aggiornato su tutto quello che accade nel mondo del poker, segui PokerNews Italia su Twitter e diventa fan su Facebook.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli