Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

   

Floppare un Trips Contro un Mike Leah Aggressivo

Mike Leah
Sharelines
  • Jonathan Little analizza una mano di un High Roller da $25k giocata contro Mike Leah, in cui floppa bene ma il suo avversario talentuoso lo aggredisce.

Eccoci con un'altra mano che voglio condividere con voi, tratta sempre dall'High Roller da $25.000 del Seminole Hard Rock, un piatto multiway in cui floppo bene da fuori posizione, ma un avversario molto forte mi aggredisce con veemenza.

Siamo al livello 300/600/75 e la mano comincia col talentuoso Mike Leah che apre rilanciando a 1.2000 da UTG. Un giocatore fa call, tutti gli altri foldano e io da big blind chiamo con {J-Spades}{8-Hearts}.

Il flop è {8-Spades}{8-Clubs}{2-Hearts}: ho un trips. Qui ho molti motivi per fare check, e infatti così faccio. Come spiego nel video, su un flop così dry è molto probabile che il raiser pre-flop continui a puntare, e infatti Leah punta 1.600.

Il terzo giocatore rilancia a 4.000 e tocca di nuovo a me. Foldare non mi sembra un'opzione (almeno non per me), ma cosa dovrei fare? E che cosa fareste voi?

Date un'occhiata al video per ascoltare il mio ragionamento durante la mano e per scoprire com'è andata a finire.

Come potete vedere, quel reraise di Leah dopo il mio controrilancio al flop mi ha messo in grande difficoltà. Stesso dicasi per il suo shove al turn. Avreste foldato con una delle mani migliori del vostro range, o siete dei piccoli maghi del payoff?

Jonathan Little è un giocatore di poker professionista e autore, che nei tornei live ha vinto oltre $6.700.000. Ogni settimana scrive sul suo blog e produce un podcast all'indirizzo JonathanLittlePoker.com. Potete seguirlo anche su Twitter @JonathanLittle.

Per rimanere sempre aggiornato su tutto quello che accade nel mondo del poker, segui PokerNews Italia su Twitter e diventa fan su Facebook.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli