Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Caso Ivey-Borgata, Cates e Trincher All'Attacco: Istanza in Tribunale

Phil Ivey

La lunga battaglia legale tra il Borgata Hotel Casino & Spa e la leggenda del poker Phil Ivey vive l'ennesimo colpo di scena, dopo che due poker player degli high stakes hanno fatto un'istanza ufficiale allo stato del Nevada, dopo che il Borgata aveva trattenuto ad Ivey $124.410 dalle sue vincite alle World Series of Poker di questa estate.

Daniel 'Jungleman' Cates e lo specialista del cash game high stakes Ilya Trincher hanno fatto obiezione lo scorso 30 agosto, secondo quanto riportano i colleghi di Flushdraw.net. Cates e Trincher hanno dichiarato di aver stakato Ivey per il Poker Players Championship da $50.000 delle WSOP 2019, dove per l'appunto Ivey ha vinto $124.410 grazie al suo ottavo posto.

Attualmente, Ivey deve al Borgata più di $10 milioni per il famoso caso di edge-sorting al baccarat. Il Borgata è riuscito a reclamare legalmente quelle vincite, che inizialmente erano state trattenute dalle WSOP e poi consegnate al casinò dai funzionari americani.

Cates e Trincher Stakano Ivey

Secondo i termini dell'accordo tra Cates, Trincher ed Ivey, i primi due avrebbero dovuto ricevere il buy-in di $50.000 da Ivey qualora fosse andato a premio nel PPC. Cates e Trincher avrebbero dovuto anche ricevere il 50% del profit.

Dato che Ivey è per l'appunto andato a premio nell'evento, Cates e Trincher chiedono che gli vengano riconosciuti $87.205, cioè il buy-in e metà del "profit" di Ivey.

Cates e Trincher si sono avvalsi dei servizi dello studio legale Chesnoff and Schonfeld di Las Vegas, specializzato nel gambling. Chesnoff e Schonfled hanno inoltre rappresentato Ivey in alcuni altri casi.

Ecco uno stralcio dell'obiezione firmata da Richard A. Schonfeld:

I signori Cates e Trincher avevano un accordo di staking in essere con il signor Ivey. Il 24 giugno 2019, i signori Cates e Trincher si sono accordati per fornire al signor Ivey l'intero buy-in di $50.000 per un torneo delle World Series of Poker al Rio Hotel and Casino di Las Vegas, nevada, nello specifico il Poker Players Championship da $50.000 (Evento #58) del 24 giugno 2019, in cambio del 50% delle vincite (oltre alla ristituzione dei $50.000). Il 24 giugno 2019, il signor Trincher ha fornito al signor Ivey i suddetti $50.000 per il buy-in, rispettando l'accordo di staking esistente

Nello scambio di messaggi del 24 giugno 2019, intorno alle 4.04 del pomeriggio, il signor Trincher ha inviato un messaggio al signor Cates: "Ho dato a Phil 100 per il torneo in totale (50 per oggi)". Questo messaggio evidenzia che il signor Cates e il signor Trincher hanno fornito a Phil Ivey l'intero buy-in di $50.000 in base al loro accordo di staking".

La conversazione tra Cates e Trincher
La conversazione tra Cates e Trincher
Dan Cates
Dan Cates

L'Obiezione Potrebbe Rappresentare un Precedente

Come suggerisce Flushdraw.net, il caso non è chiuso e potrebbe rappresentare un precedente per cause simili in futuro.

Probabilmente il Borgata affermerà che Ivey conosceva le intenzioni del casinò di trattenere qualsiasi vincita, prima di accordarsi per lo staking con Cates e Trincher. Inoltre, è improbabile che qualsiasi giudice o corte possa credere che Cates e Trincher non fossero al corrente delle beghe legali di Ivey.

Un'altra possibilità è che Cates e Trincher possano essere costretti ad "inseguire" Ivey per farsi ridare il dovuto. Ma col fatto che Ivey ha dichiarato di non possedere alcun "asset tangibile", oltre ad aver richiesto lo staking nel PPC, quest'ultima ipotesi è decisamente difficile da perseguire.

Illya Trincher
Illya Trincher

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli