Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

PokerStars.com EPT Budapest, Day 2: Albert Iversen Comanda gli Ultimi 42

PokerStars.com EPT Budapest, Day 2: Albert Iversen Comanda gli Ultimi 42 0001

Il Las Vegas Casino a Budapest, Ungheria ha visto 182 sopravvissuti dai Day 1a e 1b uniti insieme in un unico campo per il via del Day 2 del PokerStars.com European Poker Tour Hungary. In testa alla classifica all'inizio del giorno c'era l'italiano Mauro Corsetti, seguito da vicino dalla Norvegese Annette Obrestad e dal Francese Arnaud Mattern. Dopo otto veloci e furiosi livelli il Danese Albert Iversen ha preso la chip lead, mentre la Obrestad e Mattern sono stati entrambi eliminati. Corsetti ha passato il turno con un buono stack mentre la bolla è scoppiata e il campo si è ridotto a 42 giocatori alla fine del Day 2.

Il pro William Thorson del Team PokerStars è stato uno dei primi eliminati, mentre gli short stacks non perdevano tempo per cercare il double-up. E' stato raggiunto presto dal qualificato su PokerNews Imre "Firesnake" Alfoldi, Alan Smurfit, Pierre Husson e Chris Moorman, eliminato con gli assi in mano. Dopo un raise preflop, Moorman e Benjamin Lebor vanno all in al flop con {8-Hearts}{q-Hearts}{8-Spades}. Moorman con {a-Diamonds}{a-Spades} è davanti a Lebor con {j-Hearts}{j-Spades}, ma il {2-Hearts} al turn dà a Lebor un progetto di colore. Dovendo evitare solo un cuore o un jack, Moorman ha visto il {5-Hearts} al river porre fine al suo torneo in uno dei primi livelli del Day 2.

Anche Luca Pagano è stato eliminato in questa giornata, seguito da suo padre Claudio, eliminato poco dopo suo figlio. Annette Obrestad è andata all in su un flop J-7-9 con in mano 9-7, ma ha trovato il call di Ivo Donev con J-8; un otto al turn e la campionessa del Main Event WSOP-E 2007 è stata eliminata. Arnaud Mattern ha visto la sua buona stella del Day1a spegnersi nel Day 2 in quando è stato eliminato da Lukas Benkovic. Mattern rilancia preflop con {a-Spades}{k-Hearts} e Benkovic è l'unico a chiamare per vedere il flop {4-Spades}{7-Diamonds}{4-Diamonds}. Mattern punta al flop e chiama un raise di Benkovic per vedere il {2-Diamonds} scendere al turn. Benkovic punta ancora e Mattern chiama ancora. Il {6-Hearts} scende al river e Benkovic punta abbastanza da mettere Mattern all in. Mattern ci pensa a lungo e alla fine chiama, solo per vedere Benkovic mostrare {a-Clubs}{7-Hearts} per la doppia coppia alta ed eliminarlo.

Con l'avvicinarsi della bolla dei premi, il gioco è rallentato significativamente fino a che i due tavoli hanno visto due mani all in contemporaneamente. Nella prima, la coppia di donne di Janek Schleicher ha tenuto su un board {5-Spades}{3-Clubs}{8-Diamonds}{2-Diamonds}{3-Diamonds} per sopravvivere contro Nicolo Calia con {a-Clubs}{k-Diamonds}. Nell'altra Thomas Vestergaard è andato all in con A-K contro Christophe Wemelbeke con {a-Clubs}{k-Clubs}. La mano sembrava destinata allo split fino a quando sul flop sono scesi tutti fiori, dando il colore a Wemelbeke ed eliminando Vestergaard in bolla.

Una volta scoppiata la bolla, il ritmo è ripreso velocemente con gli short stacks che azzardavano di più e i big stacks che avevano più possibilità di eliminarli. Il campo si è ridotto velocemente agli ultimi 42 giocatori con i pro Sorel Mizzi (54°, €5,320), Kara Scott (52°, €5,320) e Ludovic Lacay (50°, €5,320) eliminati poco dopo aver raggiunto i premi.

Verso la fine del Day 2, Martin Jacobson ha eliminato due giocatori in una mano per vincere un monster pot e salire vicino alla testa della classifica. All in preflop, con Jacobson con coppia di jack, Massimiliano Rosa con {a-Clubs}{k-Spades} e Stefano Fiore con {10-Diamonds}{9-Diamonds}. Sul board è sceso {9-Hearts}{7-Hearts}{5-Hearts}{q-Spades}{8-Diamonds}, e i jack di Jacobson hanno tenuto per eliminare Fiore e Rosa. Entrambi i giocatori hanno preso €6,384 per il loro posto.

Ecco il chip count dei primi dieci giocatori dei 42 rimasti in gioco, con il pro Danese Albert Iversen in testa alla classifica:

Albert Iversen - 442,500

Martin Jacobson - 365,000

Ciprian Hrisca - 280,000

Casey Kastle - 264,500

William Fry - 257,000

Lukas Benkovic - 224,000

Pasquale Braco - 208,500

Marino Serenelli - 195,500

Zoltan Toth - 175,000

Ofir Abramovivi - 163,000

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli