Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

I Profili di PokerNews: Dario Minieri

I Profili di PokerNews: Dario Minieri 0001

Potrebbe giocare in Danimarca a Febbraio o a Las Vegas con il caldo torrido del deserto in estate, ma difficilmente troverai Dario Minieri giocare una mano di poker senza la sua sciarpa a strisce rosse e oro che è diventata il suo marchio di fabbrica. A volte sembra la versione italiana di Harry Potter, il piccolo 23enne non sembra abbastanza grande per poter andare fuori da Hogwarts da solo a competere per milioni di dollari nel circuito dei tornei. Tuttavia, nel giro di pochi anni, Minieri si è trasformato da un mago dei giochi per ragazzi in uno dei più forti giocatori in Italia, con tanto di Porsche Cayman S e un braccialetto delle World Series of Poker.

Dario Minieri è cresciuto a Roma, Italia e come molti giocatori di poker prima di lui, era un campione del gioco Magic: The Gathering. Minieri ha viaggiato per il circuito dei tornei di Magic durante la sua adolescenza ma alla fine ha smesso di viaggiare per frequentare il college come studente di psicologia. Dopo aver compiuto 18 anni nel 2003, Minieri ha conosciuto il poker online grazie ad alcuni amici e ha fatto il suo primo deposito su PokerStars. Anche se aveva giocato al draw poker prima, è stato solo quando si è avventurato online che Minieri ha conosciuto il Texas hold'em. I suoi primi giochi erano i sit-n-go e i tornei con buy-in piccoli. Minieri ha iniziato a costruirsi un bankroll e gli ha dato una grossa spinta quando ha fatto il suo primo grosso risultato online — una somma di $12,000 ottenuta grazie alla vittoria nel Pokerstars $10 rebuy. La vincita ha dato a Minieri la confidenza di cui aveva bisogno e poco dopo ha deciso di lasciare il college per giocare a poker a tempo pieno.

Nell'anno seguente, Minieri ha giocato quasi esclusivamente online, specializzandosi nei sit-n-go heads-up high-stakes. Giocando su più tavoli fino a 12 ore per sessione, Minieri ha accumulato centinaia di migliaia di dollari in vincite... e in frequent player points su PokerStars. Dopo che PokerStars ha introdotto il club VIP all'inizio del 2006, Minieri è diventato uno dei primi giocatori ad arrivare allo status Supernova, e poi al Supernova Elite. In quell'estate ha accumulato oltre tre milioni di punti — abbastanza da potersi comprare una Porsche.

Diventato 21enne, Dario Minieri è andato a Las Vegas nel Luglio 2006 per giocare il suo primo Main Event delle World Series of Poker. Giocando col suo stile estremamente aggressivo, Minieri ha accumulato uno stack gigantesco, chiudendo il Day 3 come chip leader. Prima di allora, quasi nessuno sapeva chi era — uno dei media ha riportato erroneamente il suo nome come "Roma Dario". Quella volta però, la sua impavida aggressività lo ha portato a chiudere al 543° posto per poco più di $22,000. Era riuscito comunque a farsi notare dalle telecamere della ESPN, guadagnando un po' di spazio nelle loro trasmissioni, come pure dal suo sito preferito, dove ha firmato per diventare un membro del Team PokerStars Pro.

Dopo il debutto alle WSOP, Minieri ha affinato le sue abilità nell'European Poker Tour, dove ha fatto il suo primo tavolo finale, chiudendo terzo a Baden nell'Ottobre 2006. E' andato altre due volte a premi nelle WSOP 2007 con un 27° posto nel $1,000 No-Limit Hold'em with Rebuys e arrivando in fondo nel Main Event, dove ha chiuso al 96° posto per $67,535. Minieri ha continuato a vincere online. In un'indimenticabile Domenica (30 Dicembre 2007), Minieri ha vinto tre diversi tornei su PokerStars— il $5,000 High-Stakes Freezeout, il $215 Rebuy, e l'High Stakes Showdown — vincendo $200,000 complessivamente.

Nell'Aprile 2008 l'EPT si fermò per la prima volta in Italia con l'evento inaugurale EPT San Remo, e Dario Minieri arrivò al tavolo finale. Circondato da amici che sventolavano bandiere Italiane, Minieri ha fatto una scioccante uscita al terzo posto dopo essere arrivato al tavolo finale come chip leader. In un piatto contro Jason Mercier che ha visto dei rilanci e controrilanci pre-flop, Dario è uscito puntando 200,000 su un flop {8-Diamonds} {7-Diamonds} {2-Hearts}, Mercier è andato all in e Minieri ha chiamato. La coppia di Donne di Dario era contro il progetto di colore nut di Mercier con {a-Diamonds} {4-Diamonds} e il {3-Diamonds} al river ha decretato l'eliminazione di Minieri. La vincita di $454,000 ha alleviato il colpo, ma Minieri era ancora alla ricerca del suo primo grosso titolo dal vivo.

Due mesi più tardi alle WSOP 2008, Dario Minieri ha vinto il suo primo braccialetto quando ha trionfato nel $2,500 Six-Handed No Limit Hold'em event. Arrivando al tavolo finale come chip leader, questa volta Minieri ha battuto tutti i suoi avversari per arrivare alla vittoria e ai $528,418. E' stato il secondo Italiano a vincere un braccialetto quell'anno, la sua vittoria è arrivata subito dopo la vincita di Max Pescatori del suo secondo braccialetto nel $2,500 Pot-Limit Hold'em/Pot-Limit Omaha event.

Nel Novembre 2008 Minieri è arrivato al tavolo finale dell'EPT Varsavia come chip leader ma anche questa volta ha chiuso al terzo posto vincendo €123,162.

Minieri continua a viaggiare per il circuito dei tornei Europeo e vive a Roma, Italia.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli