Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Come Giocare Short Stack: Come Usare lo Short Stack in un Torneo di Poker

Come Giocare Short Stack: Come Usare lo Short Stack in un Torneo di Poker 0001

Che siate giocatori di poker professionisti o semplici giocatori amatoriali, sapere come giocare short stack è un requisito fondamentale, visto che capita decisamente spesso durante un torneo di poker online o live. Usare lo short stack in un torneo di poker richiede innanzitutto pazienza e disciplina, per saper aspettare la situazione giusta per raddoppiare.

Quando lo stack scricchiola, la prima cosa da fare è valutare la situazione, rispondendo a queste quattro domande:
1 - Quanto è grosso il vostro stack rispetto agli avversari?
2 - Quando è grosso il vostro stack rispetto ai bui?
3 - Quanto è grosso il vostro stack rispetto all'average?
4 - Quante mani potete aspettare prima che i bui vi erodano lo stack o prima di avere così poche chip che un vostro all-in non spaventerebbe nessuno?

Più è Piccolo lo Stack, Più è Costoso

Potete considerarvi short stack ogni volta che avete tra i 10 e i big blind davanti a voi. Se ne avete di meno, le uniche due opzioni percorribili sono foldare o andare all-in. Non dovreste mai chiamare, né potete aspettarvi di tentare con successo qualche giocata fantasiosa: push o fold sono le parole chiave da tenere sempre a mente.

Quando il vostro stack si fa ridotto, ogni puntata, call o raise rappresenterà una porzione sempre crescente della vostra intera equity nel torneo. Non potete giocare mani a progetto, perché il costo di inseguire il punto e non chiuderlo è troppo alto.
Bisogna semplicemente andare a caccia delle opportunità più consone per mandare la vasca. Ma senza attendere all'infinito: un all-in di qualche big blind non spaventa nessuno, mentre uno da 15 o 20 big blind può comunque rappresentare una minaccia per un avversario.

Senti cosa dice Olivier Busquets sul giocare short stack

Short stack all'high roller dell' EPT Grand Final in 2014, Olivier Busquets ha discusso con la nostra Jenniref Robles il suo modo di interpetare l'azione da short stack.

Come Usare lo Short Stack: Non Aspettate le Coppie Alte!

Quando siete short-stack non potete permettervi di aspettare una coppia alta premium, come A-A o K-K. Potete tranquillamente mandare i resti con qualsiasi pocket pair, ma anche con A-K, A-Q, A-J, A-T e persino mani più deboli come A-x, K-Q, K-J, K-T, K-9, Q-T+ o persino J-T, se avete posizione e già diversi giocatori hanno foldato prima di voi.

Proteggere le Chip? No, Raddoppiare!

Uno degli snodi fondamentali per capire come giocare short stack è quello di rendersi conto ch gli avversari saranno più che propensi a chiamare il vostro all-in, per tentare di eliminarvi. Questo è vero in particolare quando si arriva nella fase di un torneo in cui ogni eliminazione corrisponde all'assicurarsi un premio più alto.

Non c'è molto che possiate fare: il vostro short stack vi preclude gran parte del margine di manovra che avreste, se poteste contare su un maggior numero di gettoni. Dovete semplicemente fare double-up: a questo punto del torneo non conta nient'altro.

Per giocare short stack come si deve, occorre trasgredire molte delle 'regole' dei tornei di poker. In un certo senso, lo stile short-stack è diametralmente opposto a quello che avete imparato: proteggere le proprie chip, dogma indiscusso dei migliori torneisti, non serve a nulla. Anzi, bisogna rischiare le proprie chip, nel tentativo di tornare in gioco.

Come Giocare lo Short Stack? In Modo Semplice

Bluffare, chiamare per fare floating e altre mosse sofisticate basate sulla lettura dell'avversario, e non necessariamente sulla forza della vostra mano, non hanno alcun senso quando si gioca short stack: è un costo che non ci si può permettere. Quando si è short stack, gran parte dell'action si svolge prima del flop, o al massimo al flop.

Essenzialmente, uno short-stack non dovrebbe mai giocare la mano fino allo showdown del river. Bisogna puntare - e vincere - il prima possibile. Ne consegue come le implied odds perdano qualsiasi tipo di importanza. Semplicemente non avete abbastanza chip per vincere un piatto grosso al turn o al river. Se avete 10 o 15 big blind, non vincerete nessun piatto grosso, ma al massimo un piatto in all-in di dimensioni contenute.

Giocare suited connector o coppie basse con l'intenzione di chiudere un set sono strategie che potete anche dimenticare, quando siete costretti a giocare short stack. In buona sostanza, il gioco short stack consiste praticamente nell'andare all-in con una coppia o con carte connector alte e sperare di vincere il piatto.

Per rimanere sempre aggiornato su tutto quello che accade nel mondo del poker, segui PokerNews Italia su Twitter e diventa fan su Facebook.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli