Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Igor Kurganov Spiega Come Giocare a Poker Contro Gli Amici

Igor Kurganov

Il festival delll'EPT Grand Final di Montecarlo di PokerStars prosegue nello splendido Principato di Monaco. Molti Side Event sono già terminati, mentre il Main Event da €10.600 è arrivato ormai al Day 3. Agli archivi pure il Super High Roller da €100.000, dove il nostro Dario Sammartino ha chiuso al 4° posto.

Tra le stelle del poker ad aver raggiunto il final table al Super High Roller c'era anche Igor Kurganov, che partito con il secondo stack più grosso è finito 5°, proprio dietro a Sammartino.

Anche se la maggior parte di noi probabilmente non può identificarsi con quei giocatori che partecipano ad eventi del genere, sicuramente è capitato anche a noi - come a loro - di giocare contro nostri amici o di ritrovarci contro gli stessi avversari più volte. Come spesso capita nei tornei dai buy-in alti, i giocatori si conoscono bene e in molti casi sono anche amici. Il nostro Remko Rinkema ha parlato con Kurganov durante una pausa del torneo, per chiedergli proprio come si gioca contro avversari contro i quali si è abituati a giocare.

Come afferma Kurganov all'inizio, questo non modifica necessariamente la strategia generale, o almeno non in maniera sostanziale, ma il fatto di aver giocato tante mani gli uni contro gli altri influenza - questo sì - il processo decisionale.

Tra gli altri argomenti discussi in questo breve video:

  • Le dinamiche sono più importanti dei range delle mani quando si gioca contro gli amici?
  • Quali consigli si possono dare per modificare il proprio gioco in modo da diventare meno leggibili agli occhi degli avversari abituali?
  • Qual è il peso dei tell e dei finti tell?

Per rimanere sempre aggiornato su tutto quello che accade nel mondo del poker, segui PokerNews Italia su Twitter e diventa fan su Facebook.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli