Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

   

Stabilire un'Immagine Aggressiva All'Inizio Dei Tornei

Establishing an Aggressive Image Early in Tournaments

Oggi ho una mano divertente da condividere con voi, tratta da un torneo da $10.000 del Seminole Hard Rock Poker Open.

Se seguite la mia rubrica, sapete quanto io ami giocare il più possibile nelle prime fasi di un torneo, ovviamente quando è ragionevole farlo. Un beneficio di essere aggressivi e giocare diverse mani durante le prime fasi è che questo in generale aiuta ad essere pagati nelle fasi più avanzate del torneo.

Questa mano è capitata con i bui a 100/200 con ante 25: parto con uno stack di quasi 60.000. Tutti foldano fino a me da bottone: ho {K-Spades}{10-Diamonds}, apro il gioco e un giocatore giovane loose-aggressive da small blind con circa 32.000 chip controrilancia a 1.800.

Decido di rilanciare nuovamente a 4.550 e nel video spiego perché chiamare è una giocata perdente in questa posizione: meglio foldare o piazzare una four-bet. Lo small blind chiama e il flop è {J-Spades}{5-Hearts}{4-Clubs}: il mio avversario fa check.

Continuo puntando 3.600 (poco meno di un terzo del piatto) e il mio avversario fa call. Il turn è il {2-Diamonds}: lui fa ancora check e io punto 5.000 (poco meno di un terzo del piatto).

Date un'occhiata e ascoltate i miei ragionamenti sui range di mani e sulle puntate post-flop, scoprendo cosa succede nel resto della mano:

Questo è un esempio di come aggredisco senza pietà nei Day 1. Mentre questo genere di giocate spesso funziona e mi garantisce un'immagine aggressiva, sappiate che a volte falliscono in maniera epica, facendoci perdere parecchie chip.

Jonathan Little è un giocatore di poker professionista e autore, che nei tornei live ha vinto oltre $6.200.000. Ogni settimana scrive sul suo blog e produce un podcast all'indirizzo JonathanLittlePoker.com. Potete seguirlo anche su Twitter @JonathanLittle.

Per rimanere sempre aggiornato su tutto quello che accade nel mondo del poker, segui PokerNews Italia su Twitter e diventa fan su Facebook.

Cosa ne pensi?

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli